OROLOGI ELETTRICI
OROLOGI ELETTRICI

CRONOLOGIA / RINGRAZIAMENTI

 

 

 

 

-=oO … ANNO 2014 …Oo=-

 

 

 

 

11-12/1/2014: acquisto il dominio www.orologi-elettrici.it

 

registro mail orologi.elettrici@gmail.com

 

apro account twitter @orologielettric

 

studio lo schema di massima del sito, l’indice generale

 

ove necessario trasformo i testi word in pagine web

 

scatto qualche immagine, devo acquistare una nuova fotocamera

 

riscrivo quasi tutta la parte relativa a produttori/marchi, con più riferimenti

 

7/4/2014: concludo il contratto di web hosting, il sito è online con indirizzo provvisorio

 

scelgo il layout

 

comincio a caricare le pagine

 

20/4/2014: sono finiti:

 

homepage, introduzione e schema storico

 

testo completo di: produttori/marchi (alfabetico), ma devo ancora scattare e caricare tutte le foto

 

le prime 4 pagine di curiosità/modelli particolari (devo solo aggiungere qualche foto ed un paio di blocchi di testo)

 

27/4 dopo qualche giorno di vacanza riprendo il lavoro

 

rileggo l'introduzione, ne correggo ed integro il testo

 

corrette anche le voci:

Stowa, Tradition, Electra e Derby di: produttori/marchi

 

28/4

correggo le voci ESA, Eterna

nuova voce: ETA

 

28-29/4

inserisco alcune immagini di prototipi / modelli dimostrativi alla voce ESA

inizio la parte relativa al calibro Landeron 4750 nella sezione B di:  "i vari calibri" (elettrodinamici  / elettrici a bobina fissa, controllo a contatto), no. 3

 

30/4

caricate immagini 5 modelli con movt. Landeron 

2 modelli Golay (varie foto)

 

1-2/5

alla voce AVIA foto di due modelli (di un terzo devo rifarle)

correzioni modifiche, controllati tutti i rinvii delle pagine

nuova voce sotto produttori/marchi: Glycine

credo mi sia necessario un cavalletto, le foto non vengono abbastanza a fuoco, se le si ingrandisce al massimo del dettaglio

 

3/5

nuove foto di:

orologio "binario" in: che ora è (curiosità)

modello dimostrativo ETA Flatline

due altri prototipi/modelli dimostrativi della ESA, delle quali uno raro con il cal.  9150 

 

4-5/5

riesco a farmi prestare un cavalletto: le fotografie vengono bene a fuoco anche ad alta risoluzione, ma devo risolvere il problema dei riflessi

caricate una ventina di foto (modelli di varie marche) fra le quali:

due Titus "Tuning Fork"

Certina Biostar Electronic e C-Tronic

RADO Newtronic ESA 9150 e Electrosonic ESA 9162 (rari)

 

6/5

tre nuove voci sotto "produttori/marchi":

- Pyramid

- Tekron

- Efrico

 

7/5

praticamente finita la sezione riguardante il Landeron 4750-4751 (manca ancora l'argomento batterie)

inizio a caricare "principi di funzionamento"

 

8-9/5

corretta la sezione relativa al Landeron, due nuove immagini di dettagli tecnici, devo ancora perfezionare il capitolo batterie (magari farò fotografie su carta millimetrata)

caricate foto modelli con calibri Junghans 600, Porta-PUW 1000, Citizen, Bifora

poi: Universal Genève Unisonic e modelli con il Dynotron: Jaz, Sandoz, Jules Jurgensen, ZentRa

carico tutte le pagine relative  ai movemimenti elettromeccanici, elettrodinamici ed elettronici a bilanciere ed a controllo a quarzo (anche se non complete)

nuova foto Golay FB 7723

foto Luch cal. 3055 a bilanciere controllato da transistor

 

10-11/5

perfezionata la prima parte di "principi di funzionamento", uso PAINT per evidenziare gli elementi di alcune immagini

correggo ancora il testo relativo al Landeron (movimenti: i vari calibri), inserisco foto di alcune parti del movimento, della batteria originale e di tre attuali adattabili 

integro la pagina "che ora è" nella parte relativa agli orologi con display a sistema binario

nuove immagini:

Benrus e Elgin (ESA 9158)

Omega F 300 e B&M Tronosonic (entrambi base ESA 9164)

sento la società  di web hosting per trasferire il dominio orologi-elettrici.it 

 

12/5

nuove immagini:  3 Laco Electric, Benrus e due Elgin con il  Dynotron, due Hamilton ancora  con il Dynotron e due con il cal. 505, compreso un bell'esemplare di Aquatel  II del 1962  

 

13/5

correggo l'introduzione

eseguito il trasferimento del dominio: devo solo dare l'OK per pubblicare il sito con l'indirizzo definitivo

foto: Wittnauer ESA 9150,  Omega De Ville F 300,Sicura Sicatron ESA 9154, tre modelli Longines Ultronic ESA 9162, dei quali un "diver" piuttosto raro 

 

14/5

superate le 100 visite all'indirizzo provvisorio

immagini: Talis, Elgin (smontato), Wyler (modello molto particolare, in riparazione)

nuove foto B&M, Eterna, Longines (compreso diver col Mosaba cal 9162)

scrivo ai 5 titolari dei siti web che cito più frequentemente e dei quali ho pubblicato links nel testo

 

15/5

carico le foto di 3 modelli Caravelle e 10 Bulova Accutron

 

16/5 il sito è online all'indirizzo definitivo

 

17/5 rilevati problemi di visualizzazione delle immagini nelle gallerie con l'opzione tutta pagina e slideview. risolti rifacendo il salvataggio di tutte le gallerie, una per una

 

18/5  superate le 175 visite, ma il sito non compare ancora sui motori di ricerca

nuove voci alle pagine "produttori/marchi":

PHILOS, WALL WATCH, EXCELTRON, NILEG, SWIZA, DIFOR, SHETLAND

l'indice alfabetico della lettera S risulta troppo pesante, la divido in due pagine separate

 

19/5

nuove immagini: LIP 148 e Bucherer con ESA 9150

controllo stato del sito con strumenti per webmasters di google

modifico decrizione delle pagine e metatags

superate le 200 visualizzazioni

 

20/5

il sito comincia a comparire sui motori di ricerca

un po' indietro la homepage - è più avanti la pagina Twitter (?)

fra i primi risultati cercando i modelli più rari

nuone immagini: ESA Dynotron cal 9154 prototipo, 2 altri modelli Golay FB 7723 (uno con un bel quadrante verde, ma da riparare)

 

 21/5

 nuove voci sotto "produttori/marchi": Wakmann, Para, Parat, Pallas, E. Bucherer (la titolarità di quest'ultimo non è del tutto chiara, e ho perso parecchio tempo a fare ricerche)

 

22-23/5

completo la voce Golay sotto "produttori-marchi"

nuove voci: Pennard, Eisenstadt, Gevril

 

24-26/5

superate le 250 visualizzazioni

nuove voci (produttori/marchi):

Olympic (Gsell), Commodor (Landeron 4750), Endura, Benedict, Lord Elgin (per completezza, è solo un rinvio ad Elgin)

trovo l'origine dei marchi: Le Gran, Le Jour, Exceltron, correggo le relative voci

nuova foto dell'Olma "atomic dial" con il Landeron 4750

 

27/5

superate le 250 visite

inserisco una citazione divertente in calce alla pagina "introduzione/schema storico"

invio sitemap a Google

nuova voce: ITRACO (ho dovuto fare parecchie ricerche)

à sto anche facendo ricerche sulle serie limitate e le riedizioni di modelli elettrici (es. i vari remakes dell'Hamilton Ventura, il Technos Mosaba, il Bulova Accutron 50º anniversario, etc.) per farne eventualmente una nuova pagina [progetto poi abbandonato]

 

fine Maggio - inizio Giugno

non ho riportato i progressi con regolarità, in parte ricostrusco la cronologia dai tweet

numerosi gli aggiornamenti di voci nella sezione "produttori - marchi" e nuove foto:

28/5: Gladstone, Itraco, corrette: Hislon, SABA

30/5: Silvana, Herma, Roberta, Tourist

1°/6 nuove foto Rado Newtronic ESA 9150

4/6: Guda, Perseo, Exacta, Towncraft, modif.: Pulsar. SGT, ZentRa

5/6: Genie, Mimo, Doxa

6/6 nuove foto prototipo ESA 9154 restaurato

 

il sito continua a non comparire correttamente nella visualizzazione di Google ed il web hoster non mi è stato d'aiuto

per il momento non ho aperto una nuova pagina sulle riedizioni dei modelli elettrici (come scrivevo sopra), ho riportato quelle del Ventura sotto la voce Hamilton

 

l'8/6 ho finito la parte relativa al Landeron 4750 ne "i movimenti - principi di funzionamento", sto scrivendo quella sull'Hamilton 500  (ho già caricato delle  immagini ricavate dal manuale di manutenzione)

 

9/6: foto di un Longines anni '20 cal. 10.86N (purtroppo ancora da riparare) alla pagina curiosità, tasca/polso

 

10/6: ho aggiunto anche qualche foto di modelli meccanici (p.es. un Compur sotto "Universal Genève e diversi esemplari di TITUS)

 

voglio provare a mettere più in evidenza il link di Twitter (che adesso è sotto "contatti")

 

11-14/6

ok per il link di twitter

nuove voci alla sezione “produttori-marchi”: EBEL, MONIL, DIANTUS, BREIL

mi sono iscritto al forum "Orologi & Passioni": bellissimo! (ho indicato i links a diverse pagine interessanti)

devo andare avanti con i principi di funzionamento

e finire la parte relativa alle batterie del movt. Landeron

 

17/6

il sito ha superato le 500 visite

nella sezione "principi di funzionamento" ho iniziato la parte relativa all'Hamilton 500 ed ho inserito - prima della descrizione del movt. Landeron - una breve premessa sull'elettromagnetismo ed i motori elettrici

continuo ad aggiornare le pagine "produttori-marchi", dandone conto su twitter

alla voce SGT ho inserito la foto di tre "Swissonic" di diverse marche del gruppo, con la cassa praticamente identica: interessante indizio di una probabile sinergia produttiva

 

18/6

nuove voci sotto “produttori-marchi” TRESSA,  GOLF Time, URECH, REGENT, MERIT, SABINA

(quest'ultimo marchio è una vera sorpresa: montava il raro movimento Record-Golay, trovate le immagini su di un forum tedesco)

 

20/6 nuove voci: Ducado, Gallet, Racine Royale

 

22/6 nuove foto dell'Omega F 720 Megasonic "lobster" cal. 1230

 

29/6 nuove voci: Solar, Tiffany. corrette: Pyramid, Ermi, Gervais Penard

nuova acquisizione: calibro 1220 Omega Megasonig F 720 (NOS)

 

1°/7

ancora mi sono dimenticato di aggiornare questa pagina

 

il sito ha superato le 680 visite, ottimo risultato, direi

purtroppo continua a venire visualizzato in maniera non corretta da Google

secondo il web hoster non si può far nulla (a meno di pagare di più per un altro contratto, se ho ben capito)

peraltro era sparita misteriosamente un'intera pagina (niente di grave, per fortuna), ma ho dovuto ricrearla da zero

 

ho trovato il testo "The electric watch repair manual",  un'edizione del 1972, davvero utile (peccato che non parli dell'Hamilton)

 

ho fatto numerosi aggiornamenti, più che altro dettagli

in compenso ho sviluppato le pagine "principi di funzionamento": terminata la descrizione del Landeron 4750 ho affrontato l'Hamilton 500 (mi servirebbero foto ingrandite del movimento, purtroppo non le ho, ma ho  caricato parecchie immagini del manuale di manutenzione che illustano bene i dettagli del calibro)

ho anche trattato l'ESA Dynotron, con foto di diversi particolari

in quella sezione rimane solo più da parlare dei movimenti a diapason

 

dovrei anche andare avanti nella parte  "i vari calibri" 

 

ho cominciato la pagina "display LCD" sotto "curiosità"

 

c'è ancora parecchio da fare

 

 

ricostruisco successivamente la cronologia basandomi sui tweet:

4-5/7: + 700 visite, iniziata pagina “a proposito del quarzo”, caricate foto

 

6/7 nuove voci: Swissonic, CEH (produttori/marchi), Swissonic” di Max Hetzel (i vari calibri, 1 ter)

 

10/7 caricato elenco foto modelli pubblicati, elencati secondo il calibro (alla pagina: “ i vari calibri)

 

11/7 + 750 visite

 

13-14/7 pagina Ω come Omega, caricate varie immagini già presenti in altre sezioni, più quelle di alcune scatoline vintage

 

15/7: + 800 visite, nuova acquisizione: Landeron cal. 4751 prototipo

 

17/7: + 850 visite

foto e cenni sul calibro 667 Junghans (il primo quarzo tedesco) alla pagina “a proposito del quarzo”

nuova acquisizione: Le Gran Electronic

 

18/7 nuove foto: Casio “Data bank” alla voce curiosità / orologi ma non solo

 

19/7 nuova voce: Syncrométre (marchio poi non trovato), visto modello con il Dynotron e logo “Electronic 350” come il Cortébert che ho

 

20/7 foto di un Hausmann cal. ETA 955.412 alla pagina “a proposito del quarzo” e cenni sulla Casa

 

22/7 modificata voce Pyramid (ancora sconosciuta la titolarità)

 

23/7 nuove voci: Arctos, Provita

senni sul calibro Arctos 375 (“i vari calibri”, D-6)

 

25/7 arrivato il Landeron 4751 prototipo

 

28/8 superate le 100 visite al sito

iniziata la trattazione del Landeron cal. 4751

 

29/7 nuova voce:  Chronosport (ESA 9154)

 

30/7 terminata la trattazione dei calibri Landeron 4751 e 4760

nuova acquisizione: Lanco electronic ESA 9154

 

3/8 nuova voce: Hampden, modificate: Clinton, Benrus

 

6/8 nuove voci: Janus, Nobellux

 

7/8 + 1170 visite

modif. voci Tressa, Carrronade

 

11-14/8 inserita trattazione delle referenze Omega alla pagina Ω come Omega

 

17/8 + 1.300 visite

modif. voci: Towncraft, Electra

 

1°/9: arrivato Lanco electronic ESA 9154

 

10/9 + 1.600 visite

nuova acquisizione: Certina-Rado Diamaster

 

12/9 risistemato il Landeron cal. 4751 prototipo, inserite nuove foto

 

14/9 + 1.700 visite

nuova acquisizione:  movimento Landeron 4750 12 jewels con vite eccentrica per la regolazione fine

 

15/9 nuovo acquisto: pendoletta Ato-Mat (utile  per vedere il movimento dal quale sono poi derivati il Dynotron e lo Junghans 600)

 

16/9 sposto su di una pagina appositamente dedicata tutta la trattazione del calibro Landeron 4750/4751/4760

 

27/9 arrivata la pendoletta Ato-Mat, pubblico foto, anche del movimento e del bilanciere alla pagina “principi di funzionamento”

 

28/9 + 1.900 visite

nuova voce: Pryngeps, aggiornata: Swissonic

 

3/10 + 2.000 visite

 

5/10 nuova acquisizione: piccola cipolla da tasca con aggancio  separabile in metallo dotato di cinturino  per indossarla al polso

 

7/10 nuovo acquisto: altra pubblicità B&M Tronosonic 

 

8/10 nuovo acquisto: pubblicità Omega F 8192 Hz (Beta 21) e F 300

 

10/10 pubblicità Tissot “Twotimer” (inserita alla pagina “curiosità / che ora è”)

 

16/10 + 2.200 visite

nuove foto del Landeron 4751 prototipo dopo la pulitura e la sostituzione del vetrino

nuova acquisizione: movimento B&M Tronosonic cal. 19164 (ESA 9164) smontato da modello da tasca in oro, ha giorno/data ed anche la corona ad ore 6 (la cassa aveva un ansa per l’aggancio alla catena ad ore 12)

 

17/10 modifico la voce relativa al calibro Landeron 4750, specificando l’esistenza di varie “versioni” (anche 13 rubini senza vite eccentrica per la regolazione fine)

 

20/10 + 2.300 visite

 nuovo acquisto: pubblicità Tissot con modello PR 516 electronic (visibile nell’immagine con cinturino “tropic”) , pubblicata alla voce Tissot di “produttori/marchi)

 

23/10 nuova voce: Derby Quartz, pubblico immagine di un modello a tale marchio acquisito nel frattempo per una cifra poco più che simbolica (mi interessava integrare la voce Derby)

nuova acquisizione: ETA “Flatline 940” prototipo/modello dimostrativo in condizioni NOS (calibro 940.111, del 1976)

 

24/10 nuova acquisizione, fortunosa e proficua: raro calibro Record-Golay μ-quartz FB 7723 incassato dalla piccola e misconosciuta casa tedesca Sempertalis (condizioni usate ma ottime)

creo nuova voce Sempertalis sotto “produttori/marchi”

 

25/10 + 2.500 visite

 

28/10 arrivato movimento B&M 19164, faccio nuove foto e le carico

 

29/10 arrivato Sempertalis movt. Golay

 

30/10 + 2.600 visite

aggiornata tabella modelli fotografati (pagina “i vari calibri)

 

2/11 + 2.700 visite

 “lancio una sfida” fra il cal. ESA 9164 (diapason) e l’ESA 9180 (quarzo), entrambi movimenti del 1972

la mia fotocamera fa anche filmati in HD, ma molto brevi (scopro successivamente che è un problema di spazio insufficiente nella scheda SD, si può comunque regolare la definizione)

apro un account su YouTube per caricarvi il filmato e successivamente linkarlo sul sito (non lo si può caricare direttamente)

riprendo dunque la “partenza” della sfida appoggiando i due movimenti sopra il display di un orologio da tavolo Oregon Scientific radio controllato

 

5/11 + 2.800 visite

creo una sezione “NEWS” nella parte bassa della homepage, per riportarvi di mano in mano le novità e poi trasferirle qui nella cronologia

 

2 Novembre 2014: parte la sfida fra due movimenti del 1972:

- ESA 9164 (Baume & Mercier Tronosonic cal. 19162)

- ESA 9180 (Certina Quartz cal. 29-251)

quale sarà il più preciso?

 

http://youtu.be/bmS5JFtFQsw

 


 4/11: ricevo dall'amico Alessio (the_gallas27) lo scan di una pubblicità (ricavata da una rivista del 1975) del Certina Quartz calibro 29-252 (ESA 9181), utilissima come descrizione degli elementi che costituiscono un tipico movimento al quarzo

 

6/11:

- inserisco la pubblicità del Certina Quartz alla sezione "principi di funzionamento" (intera e ritagliata sulla descrizione del movimento)

- nuova foto: Tradition (SEARS) ESA 9158 dopo una bella pulizia e la sostituzione del vetrino [mi ripropongo di aggiungere altre immagini, in particolare anche del movimento]

 

6/11 nuova foto (dopo una bella pulitura) dell'aggancio che consentiva di portare al polso un orologio da tasca (ca. 1900): alla pagina "dalla tasca al polso" nella sezione "curiosità"

 

nuove acquisizioni in arrivo:

 

6 Novembre: movimenti Longines Ultronic 6312 (ESA 9162) e Baume & Mercier 19164 (ESA 9164), entrambi smontati da casse in oro

11 Novembre: movimento ESA 9154 (NOS), manuali Landeron 9154 e Junghans 667 (questo fu il primo movimento al quarzo di produzione tedesca: vedi alla pagina "a proposito del quarzo")

 

13 Novembre, nuove immagini:

 

tre piccole cipolle trasformate in orologi da polso (vedi: curiosità - dalla tasca al polso)

 

nelle pagine produttori-marchi (alfabetico)

- nuovo logo BAUME

- altre inquadrature del Tradition "electronic" ESA 9158 e del Sempertalis Record-Golay Fb 7723

- SEARS: evidenziato il logo presente sul movimento del Tradition

 

16 Novembre: aggiungo immagine di un Caravelle "Electrotime set-o-matic" che avevo dimenticato di fotografare

 

cambio formato della relativa galleria (per vedere se le immagini vengono visualizzate più facilmente nelle ricerche con Google)

 

 

allo stesso scopo penso di modificare il formato di tutte le gallerie, comincio dalle lettere A-E ed O dell'alfabetico

 

17 Novembre: per adesso l'unico risultato è che sono scomparse molte delle didascalie (!), controllo e comincio a riscriverle

 

18 Novembre:

considero conclusa la sfida fra ESA 9164 ed ESA 9180: si è rivelata impari, a mio parere non soltanto per la differenza sostanziale dei movimenti - diapason il primo, quarzo il secondo - ma, anche, perché il MOSABA, secondo il manuale di uso e manutenzione, alle pagine relative alla regolazione del movimento (come da estratto che adesso ho riportato alla voce MOSABA di “i vari calibri”), risente addirittura del serraggio del fondello: quindi, forse, non si sono avute risultanze corrette facendolo funzionare smontato dalla cassa

in ogni caso, come da video, l'ESA 9180, in oltre 2 settimane, ha perso circa 1 secondo, mentre l'ESA 9164 ritarda di 20 (ca. 1,25 secondi al giorno)

 

https://www.youtube.com/watch?v=O_v5K5-o74M

 

à terminato questo aggiornamento il 24/11, nel frattempo il sito sta raggiungendo le 3.600 visite

 

19 Novembre: decido di creare una pagina di piccoli consigli per rimediare a piccoli inconvenienti dell'ESA Dynotron (comincio a preparare il testo e predisporre le immagini)

 

22 novembre ’14

 

proseguo la preparazione della pagina sul Dynotron e la predisposizione delle foto

 

nuove acquisizioni :

BWC “Quartz” cal. ESA 9181 (NOS)

Mirexal movt. Record-Golay cal. FB 7723 (da riparare)

 

23 Novembre:

inserisco una pubblicità del Piaget Altiplano vista su “Il sole-24 ore” alla pagina “a proposito del quarzo ... e altre storie” nella sezione “curiosità – modelli particolari”, al paragrafo in cui parlo di orologi ultrapiatti

  

25 Novembre:

creata nuova pagina "Dynotron: piccoli problemi" nel sottoindice di "I vari calibri - C) elettronici a bilanciere"

il testo è ancora in preparazione

 

26 Novembre:

arrivati manuali Junghans 667 e Landeron 4751 - carico immagini del primo alla pagina "curiosità ... - a proposito del quarzo e altre storie" e del secondo alla pagina: "i vari calibri - B) - elettrodinamici 2

faccio lo scan di un'immagine in anteprima dell' "Apple Watch" comparsa in un inserto de "La Stampa" il 25/11 e la carico alla pagina "curiosità ... - che ora è?" 

 

da giorni il tempo è pessimo, non c'è luce per fare fotografie, sono ancora indietro - anche per problemi personali vari - con la preparazione della pagina relativa ai problemi del Dynotron

 

(iniziata poi il 9 Dicembre)

 

à  aggiornamento del 9 Dicembre, le visite sono 4.276 ed i followers di twitter 64

 

 

 

 

 

29/11/2014

piccole ma interessanti nuove acquisizioni:

- quattro inserzioni pubblicitarie del Lip "electronic" calibro R 27 (una del 1959, le altre del 1960)

- pubblicità del Timex electric (1975)

- pubblicità del Jaz Electronic (1975) 

molto divertente l'illustrazione di quest'ultima

à si vedano le rispettive voci di produttori-marchi

 [nota: nella prima pubblicità il prezzo del Lip R 27 è indicato in 160.000 Franchi francesi (si tratta dei vecchi Franchi, che, prima della rivalutazione avvenuta nel 1960, valevano poco più delle nostre Lire): l'importo, calcolato su di un sito francese che tiene conto dell'inflazione intercorsa, corrisponderebbe attualmente a circa 2.600 Euro]

 

30 Novembre: nuovi loghi alle pagine produttori-marchi (alfabetico): Angus & Coote, Dynasty, Mercury

 

ho finito di modificare il formato delle gallerie fotografiche nelle pagine "produttori-marchi (alfabetico)", da slideview con anteprime in basso ad immagini affiancate cliccabili per ingrandirle

controllate tutte le didascalie

 

dopo uno scambio di mail con il webmaster di: http://www.crazywatches.pl/   mi viene concessa l'autorizzazione ad utilizzare immagini pubblicate su quel sito, ad esempio, per terminare le pagine relative ai principi di funzionamento: in particolare, per la trattazione del calibro Hamilton 500, me ne occorrono alcune con ottima definizione in dettaglio degli elementi del movimento

[© crazywatches.pl , by courtesy - © crazywatches.pl , per gentile concessione]   

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 15 Dicembre

 

il sito ha superato le 4.500 visite, 66 followers su twitter

 

 

2 Dicembre: il tempo è migliorato, posso mettermi a scattare qualche foto (devo ancora iniziare la pagina ESA Dynotron-piccoli problemi e soluzioni)

 

mi è arrivato il BWC Transi-tronic quartz NOS  (ESA 9181)

la verniciatura del quadrante è veramente singolare: alla voce BWC di “produttori-marchi (alfabetico) ho caricato alcune immagini di questo modello e di un altro identico, con la stessa medesima referenza: si possono notare degli effetti particolari (ho scattate le foto con la luce proveniente da destra, ruotando l'orologio e tenendo ferma la macchina sul cavalletto)

forse un tentativo di imitare gli effetti cangianti dei vetrini di molti modelli giapponesi?

 

la "finestra" di tempo decente è durata poco, non sono riuscito a combinare gran ché

 

3 Dicembre: ricevuto il Mirexal movt. Record-Golay cal. FB 7723 (da riparare)

l'orologio è completo (manca solo il coperchietto batteria, ma lo sapevo), il movimento reagisce alla corrente con minime oscillazioni del bilanciere ma non si avvia, vedrò che cosa si può fare 

scatto qualche foto, le carico qui sotto ed alla voce "Mirexal" di "produttori-marchi (alfabetico), ed anche alla pagina "i vari calibri - D) elettronici a bilanciere controllato da quarzo, 1) - Golay FB 7723", aggiungo un'immagine con evidenziati gli elementi principali del calibro

 

5 Dicembre: in arrivo altra piccola nuova acquisizione: Lorenz "Calendar electric" da tavolo - dichiarato non funzionante

 

à  riporto queste note dalle news alla cronologia il 20 Dicembre

 

4.827 visite al sito, 68 followers su twitter

 

 

 

6 Dicembre: scrivo alla Maison Corum per sapere se esiste documentazione (anche fotografica) del modello che - secondo più fonti - venne da loro presentato nel 1972 alla Fiera di Basilea con movimento Record-Golay μ-quartz calibro FB 7743

per il momento ricevo una mail molto gentile nella quale mi ringraziano per l'interesse e mi dicono che faranno ricerche

 

7 Dicembre: visto ESA 9154 incassato con il logo ROEN, a me sconosciuto (e non reperito nonostante diverse ricerche) – aggiungo la voce alle pagine “produttori-marchi”, in attesa di chiarirne la titolarità

 

8 Dicembre: cerco di terminare la trattazione dell'Hamilton 500 alle pagine "principi di funzionamento" inserendo nuove immagini tratte dal manuale di manutenzione ed alcune delle foto gentilmente concessemi da crazywatches.pl - manca poco alla fine, ma il  lavoro è lungo ed il caricamento è esasperante

 

sposto l'argomento relativo ai movimenti a diapason alla nuova pagina 3 di "principi di funzionamento", che al momento è vuota - dovrò ricaricare tutte le immagini 

 

aggiornato elenco fotografie alla pagina "movimenti: i vari calibri"

 

oggi sembra finalmente una bella giornata: riuscirò a scattare le foto necessarie per la pagina riguardante il Dynotron?

 

intanto aggiungo alla pagina "Ω come Omega" la foto di un Genève calibro 1030 (1966 circa), che mi piace molto per il colore del quadrante

 

9 Dicembre: circa il logo ROEN vengo a sapere che doveva trattarsi di  un marchio italiano (legato anche a Vintan e Vintas), per la precisione di Perugia, ove si producevano le casse e si assemblavano gli orologi, con movimenti svizzeri di qualità

annoto la notizia sotto la rispettiva voce di "produttori-marchi"

 

inizio finalmente la pagina "ESA Dynotron: piccoli problemi e soluzioni" (sottoindice di "i vari calibri, c) elettronici a bilanciere")

 

riordino le news spostando sotto la cronologia le voci fino al 26 Novembre compreso 

 

10 Dicembre: terminata la prima parte della pagina "ESA Dynotron: piccoli problemi e soluzioni"

 

sono arrivati gli annunci pubblicitari del Lip R 27, Timex e Jaz electronic, il formato è leggermente troppo grande per il mio scanner, dovrò cercare di fotografarli

 

10 Dicembre: nuovo acquisto per integrare la bibliografia: G. Krug, “Elektrische und elektronische Uhren” edizione VEB Verlag Technik, Berlino, 1987

 

11 Dicembre: aggiungo brevi note ed alcune immagini relative al cal. ESA 9150 alla pagina "ESA Dynotron: piccoli problemi e soluzioni"

 

carico alcune nuove fotografie scattate in questi giorni:

 

- alla voce Caravelle di "produttori-marchi (alfabetico)": movimento dell' "Electrotime set-o-matic" cal. 13UKCB (ESA 9158) 

- alla voce Cortébert: fondello e movimento dell' "Electronic 350" (ESA 9150)

- alla pagina "a proposito del quarzo ed altre storie": altro modello Hausmann & Co. (calibro ETA 955.412)

- pagina "ESA Dynotron: piccoli problemi e soluzioni": foto di movimenti di ricambio (cal. 9150, 9154, 9157-9158)

 

3 Dicembre: piccole correzioni alla pagina "ESA Dynotron: piccoli problemi e soluzioni" nella parte in cui parlo del calibro 9150 (c'è un piccolo mistero riguardante un punto di contatto: due esemplari dello stesso movimento, montati su orologi diversi, si comportano in maniera opposta)

 

14 Dicembre: aggiungo alla pagina anche foto e descrizione del rimontaggio di un ESA 9150 su di un ZentRa con cassa monocoque della Mido (devo ancora finire)

 

il sito supera le 4.500 visite, 66 followers su twitter

 

15 Dicembre: nuova acquisizione HERMA quartz calibro ESA 9183 (bello il quadrante!)

 

proseguo la descrizione del rimontaggio del cal 9150 alla pagina "ESA Dynotron: piccoli problemi e soluzioni" (che, nel frattempo, ho spostato all'interno dell'indice della sezione "i vari calibri", mentre prima era in un sottoindice ed era meno visibile) 

 

nuova acquisizione: un pezzo davvero bello,  monta un movimento che ha scritto la storia dell'orologeria: Girard Perregaux quartz calibro 352 (del 1973) in condizioni NOS

 

16 Dicembre: arrivato il testo di Günter Krug, non tratta dei singoli movimenti ma di dettagli tecnici molto approfonditi (interessanti ma piuttosto complessi - il Tedesco non aiuta),  utili alcuni schemi e disegni 

 

18 Dicembre: nuovo logo alla pagina produttori-marchi (alfabetico): AGON

 

visto Hamilton "Van Horn" calibro 500 marcato Tiffany, ne prendo nota alla relativa voce di: produttori-marchi (alfabetico)

 

 

 

à  riporto queste note dalle news alla cronologia il 31 Dicembre

 

quasi 5.400 visite al sito, 73 followers su twitter

 

 

 

 

18 Dicembre:

nuovo logo alla pagina produttori-marchi (alfabetico): AGON

visto Hamilton "Van Horn" marcato Tiffany (modificata la relativa voce)

 

20 Dicembre:

nuovo piccolo acquisto: "Mémento pratique d'horlogerie èlectrique et électronique", Pierre Touchet, 1962

 

sto cercando di acquistare altro testo ("Horlogerie électrique", Centre d'Etudes Horlogères, Michel Rivière, 1965), ma ho problemi per la spedizione

 

arrivato il Lorenz "Calendar electric" da tavolo, in condizioni molto belle ma non funzionante (comunque, probabilmente, è riparabile): curioso il movimento, che è sostanzialmente meccanico ma con un motore elettrico per la carica 

 

nuova acquisizione: Derby Swissonic da tavolo 

 

21 Dicembre: arrivato il Girard-Perregaux Quartz calibro 352: scatto alcune foto e le carico nello spazio "in evidenza" sulla homepage ed alla relativa voce di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

23 Dicembre: nuovo piccolo acquisto per la documentazione del sito: "Horlogerie électrique, premiére partie, électricité-électronique", Centre d'Etudes Horlogères, Michel Rivière, 1965 

 

modifico il carattere dell'intestazione del sito: ho notato che non viene visualizzato correttamente su alcuni dispositivi mobili (ad esempio sull'iPad)

 

24 Dicembre: utilizzando "strumenti per i webmaster" di Google noto che la homepage viene visualizzata meglio dopo che ho cambiato il carattere dell'intestazione (permangono i problemi relaivi al file robots.txt, che non posso modificare, così come l'indice, che, secondo Google, non è nel formato ideale)

 

creata pagina "Dynotron-piccoli problemi 2", per la prosecuzione dell'argomento affrontando il discorso dei circuiti elettronici (testo ancora in lavorazione), dato che la prima pagina, secondo il programma per la creazione del sito, è già troppo "carica"

 

26 Dicembre: modifico la pagina "Dynotron-piccoli problemi" inserendo lo schema di lubrificazione del movimento e comincio a preparare le immagini per la pagina 2 

 

27-28 Dicembre: mi accorgo di avere erroneamente indicato come calibro 600.10 uno Junghans 600 prima serie (detta anche 600.00), correggo le didascalie delle immagini alla voce Junghans di "produttori-marchi", aggiungo altre foto, comprese quelle di un cal. 600.10 nuovo fondo di magazzino (anche alla relativa pagina de "i vari calibri" (elettronici a bilanciere controllato da transistor)

 

nuovo "step" nel rimontaggio del ZentRa Savoy cal. ESA 9150

 

 

à riporto queste note nella cronologia il 18 Gennaio 2015

 

+ di 6.100 visite al sito, 77 followers su twitter

 

 

 

 

31 Dicembre: arrivato l'HERMA quartz cal. ESA 9183, scatto alcune foto e le carico alla corrispondente voce di produttori-marchi (alfabetico) - il pezzo non è male, pochissimi segni di usura sulla  cassa (qualcuno in più sul retro), molto belli il quadrante e l'acciaio satinato

 

fotografo anche una scatola (o meglio, un "tubo") di movimenti di ricambio fondi di magazzino Timex electric (vedi sotto: i vari calibri - elettromeccanici- Laco-Timex)

 

ultima acquisizione: Bulova Accutron cal. 2210, in condizioni pari al nuovo (ma non si sa se funzionante)

 

arrivato il "Mémento pratique d'horlogerie èlectrique et électronique", Pierre Touchet, 1962 - tratta di alcuni movimenti elettromeccanici da tavolo (nessun accenno a quelli da polso), molto interessante la descrizione dei fenomeni elettromagnetici e, soprattutto, vedere con gli occhi di quegli anni la comparsa dei primi componenti elettronici (ad esempio: com'è fatto un transistor a che cosa serve?)

mi ripropongo di creare una nuova pagina che tratti gli albori dell'elettronica ed il suo impiego nell'orologeria

 

 

 

-=oO … ANNO 2015 …Oo=-

 

 

 

2 Gennaio 2015: cito il Cartier "Pasha Golf" alla pagina "curiosità-modelli particolari / orologi ma non solo"

 

sotto "i vari calibri - elettromeccanici, 1 - Hamilton 500-505" aggiungo un elenco alfabetico dei modelli prodotti con quei movimenti (ricavato da "complete guide to watches")

 

4 Gennaio: alla pagina: "curiosità-modelli particolari / orologi ma non solo" aggiungo links alle pagine di una rivista online che tratta di modelli integrati con: fotocamera; lettore MP3; localizzatore satellitare GPS, e, anche, links relativi all'ORIS "Aquis depth gauge" subacqueo 500 m con profondimetro

  

7 Gennaio: nuovo acquisto (piccolo ma molto interessante, oltre che difficile da reperire): ESA Technical communication 22, 1967 (relativa al Dynotron calibro 9150)

 

8 Gennaio: visto un movimento Landeron incassato dalla piccola Maison NEPRO, con caratteristiche del calibro 4750 (12 rubini) e del 4751 (sistema di bloccaggio del bilanciere): presa nota sia sotto "i vari calibri - elettrodinamici 2", sia sotto "produttori-marchi"

ottengo l'autorizzazione a pubblicare le immagini (le condizioni del pezzo sono, purtroppo, pessime, ma rimane interessantissimo come documentazione)

 

9-11 Gennaio: arrivato l'Accutron calibro 2210, molto bello, devo scattare qualche foto, come del  Wyler WQ 81 (ESA 9154) con fondello a vista (modello dimostrativo?), finalmente riparato e perfettamente funzionante

ho difficoltà con l'ultima fase di montaggio del ZentRa Savoy (il quadrante non si inserisce bene nella cassa)

alle pagine "produttori-marchi": nuova voce DESTA (TRESSA) - sostituisco l'immagine del logo LE GRAN, aggiungo altro logo alla voce Le Jour

 

 

 

 

à  riporto queste note nella cronologia il 4 Febbraio

 

6745 visite al sito, 84 followers su twitter

 

 

2-3 note cronologia

 

13 Gennaio: visto Bucherer "Electric" con movimento Landeron 4750 ("versione" con vite eccentrica per la regolazione fine - non so su quanti rubini, il ponte del bilanciere è completamente liscio, senza alcuna scritta) - prendo nota alla relativa voce di "produttori-marchi"

 

15 Gennaio: aggiungo scan dei libretti di un F 300 alla pagina "Ω come Omega" di "produttori-marchi-alfabetico"

alla stessa pagina richiamo l'articolo: http://en.wikipedia.org/wiki/Omega_Electroquartz

 

24 Gennaio: nuova acquisizione interessante e curiosa: LIP R 148 con fondello a vista e quadrante "personalizzato" (a nome: "Dr. Jack Marks"), importato in Nordamerica dalla E. Gluck Trading Co. Inc. di New York - come risulta dalla punzonatura sul ponticello della batteria

peraltro si nota la dicitura "electric" anziché "electronic" come su tutti i LIP 

a parte le scritte il modello è praticamente identico (anche per quanto riguarda le sfere e gli indici) ad una versione incassata da Waltham – della quale aggiungo un disegno per comparazione

 

26 Gennaio: visto ASTRAL (Smiths) con movimento LIP R 184: ne prendo nota alla relativa voce di "produttori-marchi"

 

27-28-29 Gennaio: nuove voci sotto "produttori-marchi (alfabetico)": Hamilton Ricoh, CLEBAR, HEGDE + GOLAY (quest'ultima ha reso necessarie lunghe ricerche)

corretta la voce Golay di "produttori-marchi" e quella relativa al movimento Record-Golay μ-quartz ("i vari calibri", D - 1)

 

30-31 Gennaio: sostituito il logo Hamilton-Huguenin con altro più leggibile 

 

nuovo piccolo acquisto: quadrante e movimento Dugena-Lip

 

corretta la voce SARCAR (visto "Electric" con il cal. Landeron 4750, "versione" senza la vite eccentrica per la regolazione fine)

 

arrivato  il Derby Swissonic da tavolo acquistato il 20 Dicembre

 

ricevuta anche la "ESA Technical communication 22" (ESA 9150): modifico il testo delle pagine: principi di funzionamento-2, i vari calibri - C) elettronici a bilanciere - 1, Dynotron: piccoli problemi aggiungendo alcune immagini

 

1° Febbraio: alle pagine "produttori-marchi" sostituite le immagini di alcuni loghi con altre più leggibili; fra queste: ANKRA,  ASTRAL (Smiths), BELFORTE (Benrus)

 

nuova acquisizione: Derby Swissonic quartz (ESA 9181),  correggo le voci "Derby" e "Swissonic”

 

2 Febbraio: documentato l'utilizzo da parte di AVIA del calibro ESA 9200 anche in modelli da uomo (visto un esemplare di ca. 33-34 mm di diametro con le diciture "Electronic" e "swiss made", ovviamente solo tempo)

 

4 Febbraio: riporto sotto "cronologia" le news dal 31 Dicembre all'11 Gennaio

 

visto HISLON "Electrosharp" con movt. Landeron 4750 (versione 13 rubini senza vite eccentrica per la regolazione fine): preso nota

 

5 Febbraio, nuova acquisizione (casuale e fortunata): cassa  nuova fondo di magazzino del prototipo Landeron 4750 detto “montre à couilles”

 

 

riporto queste note dalla homepage alla cronologia il 2 Marzo 2015

 

7.974 visite al sito – 95 Followers su twitter

 

 

8 Febbraio: nuova acquisizione: Mirexal quartz movt. Golay FB 7723 bilanciere/quarzo

 

alla pagina "curiosità - orologi, ma non solo" aggiungo due links relativi a segnatempo da polso, rispettivamente, con ricevitore radio e con macchina fotografica (e/o registratore audio):

 

http://www.got-blogger.com/watchismo/?p=741

 

http://watchismo.blogspot.it/2007/04/subminiature-camera-watches-spy-watches.html

 

10 Febbraio: corretta voce "Landeron" di "produttori-marchi" (aggiunto accenno agli orologi attualmente in vendita con quel marchio, caricate immagini di alcuni modelli con il calibro 4750)

nuovo logo alla voce "Lucien Piccard"

 

11 Febbraio: visto BUREN con movt. Standard Time Corp. 130 E (Hamilton 505): prendo nota

 

12 Febbraio: aggiungo il disegno del quadrante di un Waltham-Lip per raffronto con l'esemplare Lip 148 personalizzato "Dr. Jack Marks" – le immagini sotto le voci LIP e “E. Gluck Trading Co.”

 

13 Febbraio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico): Prätina

 

integrata la parte relativa al calibro Porta-PUW 5000 della pagina "i vari calibri - D) - bilanciere/quarzo" che, secondo EK, fu impiegato da: Elgin, Gruen, Fleurier (F.E.F.), Helbros, Helvetia, Invicta, Mercury, Mido, Ormo, Prätina (Dugena/Alpina), Roberta, Sandoz,  Solvil & Titus, Waltham (preso nota alle voci dei rispettivi marchi nell'alfabetico)

 

15 Febbraio: alla pagina "Ω come Omega" dell'alfabetico carico la foto di un Century cal. 266 manuale anni '50

 

19 Febbraio: visto in vendita un orologio con movimento Landeron con il logo "Prince", scrivo una nuova voce sotto "produttori-marchi (alfabetico)" dopo aver eseguito alcune ricerche:  si tratta di marchio registrato nel 1935 da un'azienda di Falconara Marittima (AN), trovo anche la registrazione ufficiale (di cui pubblico un'immagine)

 

creato "rendering" sovrapponendo l’immagine  di un quadrante dell'epoca su di  una foto della cassa del “montre à couilles”

 

21 Febbraio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": E. GLUCK TRADING Co.; corretta voce "North Star"

 

22 Febbraio: è arrivato il Derby Swissonic Quartz: comincio a caricare una foto (per ora gli ho solo cambiato il cinturino, ma meriterebbe una bella ripulita)

 

creato altro "rendering" del “montre à coulles”: il risultato nella sezione "in evidenza" della homepage (ed alla pagina relativa al movt. Landeron)

 

23 Febbraio: nuove voci alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": INEX, MIRAMAR

 

ottengo l'autorizzazione a pubblicare le immagini di un Landeron 4750 incassato con il marchio PRINCE: vedi alla relativa voce di: "produttori-marchi (alfabetico)" [© freeeestyle, per gentile concessione - © freeeestyle, by courtesy]

 

nuove immagini del Lip R 148 incassato da E. Gluck Trading Co. e del Lip R 184 già pubblicato

vedi alle lettere E ed L dell'alfabetico

 

24 Febbraio: alla voce "LIP R 148" della pagina "i vari calibri - elettrodinamici 1" aggiungo le foto di cui sopra ed alcune immagini tratte dal manuale di uso e manutenzione (movimento - circuito elettrico e due modelli: Himalaya e Nautic-Ski)

 

aggiorno l'elenco dei modelli fotografati da me alla pagina "i vari calibri"

 

correggo ed integro la sezione relativa al Landeron 4750 ("i vari calibri - elettrodinamici 2") con riguardo al prototipo/modello dimostrativo detto "montre à couilles" e la sezione "In evidenza" su questa pagina

 

26 Febbraio: visto Bucherer "electronic" da tasca con l'ESA 9154: preso nota

 

carico alcune foto di un Elgin 27 jewels "selfwinding" cal. 761 con "durabalance" alla pagina "curiosità-modelli particolari / incabloc - incaflex"

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": FELICIA

 

28 Febbraio, due nuove acquisizioni; Timex quartz NOS, Bulova "Lady" calibro 221

 

1° Marzo: scatto altre foto della cassa Landeron 4750 "montre à couilles", in particolare del doppio vano batteria, e di un Accutron calibro 2210 - misura da uomo -  acquistato il 31 Dicembre

la trattazione, rispettivamente alle pagine de "i vari calibri":  B) - elettrodinamici 2 e: E) diapason

 

 

trasferisco queste note dalle news alla cronologia il 1° Aprile

 

superate le 9.300 visite al sito – 113 followers su twitter

 

 

2 Marzo: trasferisco nella cronologia le news dal 13 Gennaio al 5 Febbraio

 

3 Marzo: dopo avere riconsultato le mie fonti bibliografiche - relativamente all'utilizzo dei calibri ESA Dynotron, Porta-PUW e Lip R27 - correggo le seguente voci alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)”:

ALPINA, ARISTO, BENRUS, BUCHERER, BWC, CAMY, CANDINO, CARAVELLE, CLINTON, CROTON, DUGENA, DUNHAVEN, DYNASTY, FLEURIER, GRUEN, HAMILTON, HELBROS, JAZ, KIENZLE, LE GANT, LONGINES, LUCIEN PICCARD, MIDO, MONDAINE, ORMO (PALLAS-ORMO), PORTA, ROAMER, SANDOZ, SETH THOMAS, SHEFFIELD, SMITHS, STELLARIS, STOWA, TELL, VANTAGE, ZODIAC

 

ho tirato fuori dal cassetto un Omega Constellation quartz acciaio/oro con quadrante champagne (versione che credo non sia molto diffusa); ad ogni buon conto scatto qualche foto che carico alla pagina "Ω come Omega"

 

nuove voci alle  pagine "produttori-marchi (alfabetico): EXQUISIT (PALLAS-EXQUISIT), BUTEX, FORTIS

 

4 Marzo: nuove voci alle  pagine "produttori-marchi (alfabetico): CREDOS, ELECTION

 

due nuovi piccoli acquisti: Accutron Lady nuovo fondo di magazzino NOS (cal. 2210? funzionante?), Bucherer tasca ESA 9154 (dichiarato da riparare)

 

5 Marzo, visti: Excalibur "Electronic 28800" con movt. ESA 9154 marcato "SGT" su uno dei ponti; CLINTON "electronic" con il logo riportato alla relativa voce dell'alfabetico e posizionamento particolare di giorno e data ad ore 6 (sicuramente un calibro Porta-PUW 2502/2508); preso nota

 

nuova acquisizione: GRUEN "Precision Electronic" movt. Porta-PUW 2500 - data ad ore 6, molto particolare ed in condizioni NOS  

 

6 Marzo: riprendo in mano la pagina relativa al movimento a diapason (principi di funzionamento - 3), per il momento ho indicato dei riferimenti e caricato alcune immagini dai manuali di uso e manutenzione

 

7 Marzo: oggi indosso un Atlantic “Vārldsmāstarur” (Worldmaster) cal. AS 1188 (1955 ca.)

non ha nulla a che vedere con l'argomento del sito, ma mi piace, ne scatto una foto la carico in una galleria provvisoria (ora cancellata) e la pubblico su twitter

 

nuovo piccolo acquisto: due simpatici Timex "split"

 

9 Marzo: anche oggi un orologio meccanico, Eberhard "precision" (carica manuale cal. E 291 su base Unitas 6325), pubblico su twitter una foto del pezzo indossato al polso

 

10 Marzo, è arrivato l'Accutron Lady (NOS) acquistato il 4 Marzo: un altro cal. 2210 da salvare: stavolta ci riusciremo? (vedi foto - su carta millimetrata per dare un'idea delle dimensioni- alla pagina: i vari calibri, E) diapason, 1 Bulova Accutron)

 

11 Marzo, Accutron 2210: a prima vista la situazione non prometteva bene, dopo una bella pulizia e l'installazione di una batteria nuova (era ancora installata quella di dotazione iniziale, marcata Accutron 221) il movimento, dopo più di 40 anni, è ripartito (e per ora sembra marci regolarmente)

 

12 Marzo: l'Accutron 2210 si rivela preciso, abbiamo un bell'orologino NOS e funzionante

 

arrivato il Timex quartz M63: il pezzo non è male, buona la fattura della cassa (made in France), bello il vetro sfaccettato

scatto alcune foto e le carico alla relativa voce di "produttori-marchi (alfabetico)", di "i movimenti - D) - bilanciere/quarzo

 

13 Marzo: arrivato in questi giorni (finalmente) il Mirexal movt. Record-Golay FB 7723 (acquistato l'8 Febbraio), controllato un contatto e sostituita la batteria, è ripartito, funziona ed è preciso, con un cinturino nuovo è di gran figura al polso

[anche questo movimento è trattato alla pagina: "i movimenti - D) - bilanciere/quarzo]

 

scatto altre foto del Bulova "Mini Accutron" cal. 2210: fronte, batteria originale e batteria montata, particolare del contatto polo negativo sul ponticello della batteria

 

arrivato il Gruen "Precision Electronic" movt. Porta-PUW 2500, scatto una foto al volo in attesa di farne di migliori (gli ho cambiato il cinturino, era di misura dispari, combinazione avevo un 19 di scorta)

 

mi sono ricordato di fotografare anche il Wyler "Electronic" cal. WQ 81 (ESA 9154), modello dimostrativo con fondello a vista, che nel frattempo avevo sistemato  (carico le immagini alla voce Wyler dell'alfabetico)

 

visto BENRUS con movimento LIP R 27: preso nota

 

14 Marzo: nuova voce alle  pagine "produttori-marchi (alfabetico): CUPILLARD-RIĖME

 

terminato il rimontaggio del ZentRa "Savoy Electronic" ESA 9150: vedi "i vari calibri - Dynotron piccoli problemi e soluzioni"

 

è arrivato anche il Bucherer "Electronic" da tasca: necessitava solo di qualche controllo e della sostituzione della batteria, ora è perfettamente funzionante

 

scatto una foto del Gruen "Precision Electronic" al polso: niente male!

 

aggiornato l'elenco dei modelli elettrici fotografati sul sito alla pagina "i vari calibri"

 

nuovo piccolo acquisto: (altro) ZentRa "Savoy Electronic" (da riparare)

 

15 Marzo: oggi indosso un Omega "ancoretta" (o: admiralty) cal. 601 del 1970 (ref.: 135.042), anche se la giornata è piovosa (luce pessima) scatto un paio di foto e le carico alla pagina "Ω come Omega"

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico): AETOS

 

17 Marzo: alle pagine "produttori-marchi (alfabetico) modifico la voce relativa alla ZODIAC citando il premio vinto all'Expo di Montreal del 1967 per il modello "Spacetronic Electronic" (con il Dynotron ESA 9150)

 

18 Marzo: modificata voce WALTHAM (aggiungo un link ad un forum con un bel modello subacqueo Waltham-LIP), aggiungo logo alla voce WEDGEFIELD (chissà perchè non l'avevo messo)

 

21 Marzo: correggo la voce Vulcain citando un blog che parla degli orologi utilizzati dai Presidenti degli Stati Uniti (il "Cricket" fu indossato da diversi di loro), vedi: http://www.hodinkee.com/blog/personal-timepieces-every-united-states-president-ever

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico): LAVIGNE (HOUR LAVIGNE)

 

22 Marzo: integro la voce GERVAIS PĖNARD alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" con l'immagine del ponticello batteria di un esemplare animato dal movimento LIP R 148: la punzonatura "Q WATCH" potrebbe farlo risalire alla Benrus, che nel 1960 aveva appunto registrato come marchio "Q" 

il dubbio viene poi definitivamente risolto dal testo di una pubblicità di metà anni '60, che indica Gervais Pénard come prodotto della Benrus

 

24 Marzo: arrivato il (nuovo) Zentra "Savoy Electronic", le condizioni esterne sono buone, devo vedere quelle del movimento (l'orologio si apre dal vetro)

 

25 Marzo: aggiunte un paio di immagini alla pagina: "i movimenti: principi di funzionamento",  anche brevi note (con links) riguardanti lo scappamento coassiale

 

29 Marzo: apporto correzioni ed aggiungo links nella parte in cui parlo degli ultrapiatti alla pagina "a proposito del quarzo ..." sotto "curiosità" 

 

sto progettando una nuova pagina da aggiungere in quella sezione, riguardante le forme tipiche degli orologi anni 60-70

 

nuove voci alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": GRINTEX, NEUVEX, TYPE, Q WATCH (Benrus)

 

1° Aprile: trasferisco nella cronologia le note dall'8 Febbraio al 1° Marzo compresi

 

 

 

trasferisco queste note dalle news alla cronologia il 14 Maggio

 

ad oggi sono 119 followers su twitter, oltre 10.700 visite al sito

 

 

 

 

4 Aprile: scatto una nuova foto dell'Omega "ancoretta" (àalla pagina “Ω come Omega”)

 

11 Aprile: aggiungo note e links con riguardo al logo presente su di un Omega F 300, riconducibile all'impresa di trasporti americana "Consolidated Freightways" (si trattava forse di una pubblicità o di un premio per "guida sicura": vedi le immagini nell'alfabetico alle lettere O oppure Ω)

 

riferimenti:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Consolidated_Freightways

 

https://www.google.it/search?q=Consolidated+Freightways+Safe+Driving&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=-MooVaCaA4urUbPugeAL&ved=0CAcQ_AUoAQ&biw=1024&bih=513#tbm=isch&q=Consolidated+Freightways+Safe+Driving+Award

 

 

12 Aprile: fotografo al polso il crono Hausmann & Co. (Valjoux 23) già visibile alla pagina: "curiosità - a proposito del quarzo e altre storie"; con l'occasione scatto anche un'immagine del movimento

 

14 Aprile, nuova acquisizione: Levrette μ-quartz movt. Record-Golay FB 7723 (da riparare)

bello il quadrante, particolare la stellina su cerchio rosso sopra il logo della Casa

comincio a preparare  nuova voce per le pagine "produttori-marchi-alfabetico”

 

16 Aprile: ho tirato fuori dal cassetto un Omega Genève del 1972 in condizioni NOS (calibro 1481, ref. ST 166.0121)

la  forma è tipica di quegli anni, particolare il movimento, che venne sviluppato in collaborazione con Tissot (=cal. 2481)

maggiori dettagli e diverse fotografie alla pagina "Ω come Omega"

 

18 Aprile: nuovo logo alla voce TECHNOS di "produttori-marchi/alfabetico" (nel 1990 produsse una serie limitata del modello "Mosaba" utilizzando appunto movimenti ESA 9162 fondi di magazzino),  terminata e caricata la voce LEVRETTE

 

22 Aprile: raggiunte le 10.000 visite al sito, a meno di un anno dalla pubblicazione con l'indirizzo web definitivo

un traguardo importante

colgo l'occasione per ringraziare chi ha avuto la curiosità e la pazienza di avventurarsi su queste pagine!

 

ho aperto il Levrette μ-quartz: il movimento è completo ma bloccato (per ripararlo bisognerà "cannibalizzarne" un altro)

molto bello il quadrante, che ho fotografato "a nudo" (vedi alla voce Levrette)

 

23 Aprile: aggiungo lo scan di due ritagli di giornale relativi alla presentazione dell'Apple Watch alla pagina "curiosità - che ora è", ed anche un link con le immagini di una versione arricchita da ... qualche brillantino (in vendita a ... 110.000 Sterline)

 

27 Aprile, invio il 1.000° tweet (ora sono 122 i followers su Twitter)

 

 

trasferisco queste note dalle news alla cronologia il 28 Maggio

 

11.341 visite al sito, 134 followers su Twitter

 

 

 

1° Maggio: nuovo piccolo acquisto: Eisenhardt quartz, dichiarato non funzionante (movt. Junghans cal. 667.20) : si parla brevemente del movimento Junghans 667 alla pagina: "curiosità" - "a proposito del quarzo ..."

 

2 Maggio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi/alfabetico" : VERITY

 

5 Maggio: alle pagine "i vari calibri - E) diapason - 1bis derivati Accutron" e sotto "U" dell'alfabetico correggo e completo l'elenco dei movimenti utilizzati da Universal Genève

 

nuova acquisizione: Universal Genève Unisonic “Buzzsaw Dial” cal. 2-51 (=Accutron 218F), 1973 (vedi nella sezione “in evidenza” della homepage ed alla voce Universal di “produttori-marchi”)

 

6 Maggio: ottengo l'autorizzazione a pubblicare le foto di un interessante orologio "da cintura", pensato per i giocatori di golf (tenuto alla vita, veniva aperto per vedere l'ora - più veloce da consultare di uno da tasca si risparmiava comunque i contraccolpi che avrebbe ricevuto indossandolo al polso) [© Grifone66, by courtesy - per gentile concessione]

si parla dell'argomento nel forum: http://orologi.forumfree.it/?t=70146992 (da vedere: uno splendido Tavannes-Hermes)

carico le immagini in una nuova sezione della pagina "curiosità - dalla tasca al polso”

 

7 Maggio: modificata la pagina "curiosità - dalla tasca al polso", aggiunte immagini di due orologi da tasca con il Dynotron, link ad un forum che tratta dei Bulova Accutron da tasca, nonchè un un capitoletto riguardante i segnatempo concepiti per non essere portati ... né in tasca né al polso, e inserisco le immagini di cui sopra

 

nella stessa pagina è visibile un Longines che da diversi anni cerco di far riparare: ha il calibro 10.86N (originariamente da tasca) e non ho trovato nessuno che voglia metterci le mani (ne riporto le foto qui sotto)

combinazione oggi ho visto in vendita ed acquistato al volo un movimento completo dichiarato funzionante (e, dalla numerazione, prodotto nello stesso anno): magari con questo ed i ricambi nuovi di magazzino che avevo già reperito (bilanciere completo, molla di carica, tige) ci sarà un orologiaio che finalmente me lo rimetterà in funzione?

(arrivederci alla prossima puntata)

 

è arrivato l'Unisonic "buzzsaw”

 

10 Maggio: cambio il cinturino dell'Unisonic "buzzsaw" con uno in pelle nera liscia (come doveva essere in originale): quello con cui l'ho trovato, azzurro stampa coccodrillo (o alligatore) a grosse scaglie, non ha certamente uno stile coevo al pezzo; inoltre, un colore così vistoso, anche se probabilmente con l'intento di "richiamare" il colore del quadrante, all'atto pratico lo "soffoca" (anzichè attirare l'attenzione su di esso)

 

scatto alcune foto, le carico nella galleria in alto sulla homepage, alla voce Universal Genève dell'alfabetico e sotto "i vari calibri, E), 1bis" (derivati Accutron)

 

11-12 Maggio: avevo lasciato incompleta la trattazione del calibro Hamilton 500 (pagina: "principi di fuzionamento - 2"), proseguo con il testo (descrizione passo passo delle varie fasi di apertura/chiusura del contatto elettrico alla rotazione del bilanciere) ed inserisco altre immagini

 

 

13 Maggio: nuovo logo (più leggibile) alla voce LE JOUR di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

14 Maggio: trasferisco nella cronologie queste note dal 2 Marzo al 1° Aprile compresi

 

nuovo interessante acquisto (negli U.S.A.): LE JOUR movt. LIP R 148

 

15 Maggio: è arrivato il movimento Longines cal. 10.86 N del 1923 (comprato in Spagna): effettivamente funziona, nel senso che il bilanciere si muove e così anche la secondina, ma non è possibile provarne la carica o la messa a punto dell'ora  perché manca la tige (me l'ero, comunque, procurata come ricambio): porto il tutto all'orologiaio di fiducia

(proseguimento alla prossima puntata)

 

16 Maggio: aggiungo poscritto all'introduzione della homepage

 

aggiorno elenco modelli fotografati (pagina: "i vari calibri")

 

17 Maggio: inizio la nuova pagina relativa alle forme classiche degli orologi ed a quelle tipiche degli anni '60-'70

sotto: "curiosità - modelli particolari" il nuovo titolo è: "quando è un discorso di forma"

ho caricato la maggior parte del testo ed ho scattato diverse foto (queste le devo ancora inserire tutte)

come esempio, un pezzo di forma rettangolare con anse fisse a cerniera (cal. Porta-PUW 500, anni '30)

 

18 Maggio: carico altre foto alla pagina "quando è un discorso di forma" - un "tonneau" (GP "Richeville", un quadro (Benrus), un rettangolo (con anse a cerniera, Mars), un "tank" (Hamilton dual timer), alcuni esempi di sagome particolari delle anse (Alton, Elgin,  Royce), anse fisse (Unicorn, Bifora), anse semicoperte (Hausmann & Co.)

 

proseguo la pagina delle forme: ovale (Nivada), altro "tank" (B&M "Hampton") e "anse van Cleef", poi, ovvimente, tondo (Universal Genève cal. 42 del 1965 - interessante perché ultrapiatto con i suoi soli 2,45 mm), e ancora anse fisse (GP crono monopulsante)

 

19 Maggio, ancora forme: "oyster" (Baume & Mercier quartz) e, cominciando con quelle tipiche anni 60-70: turtle (Certina-Rado Diamaster automatico)

si tratta di due modelli Lady, forse piccoli per la moda di oggi, ma molto graziosi

 

arrivato AVIA cal. ESA 9200 "frontronic" acquistato in Gran Bretagna il 9 Maggio

 

20 Maggio, proseguo la pagina relativa alle "forme", solo alcuni esempi: cushion (Citizen sub automatico), helmet  - o: Sputnik (Bulova Accutron), turtle (Rado "Newtronic" ESA 9150), televisore - o: TV shape (Titus "Tuning Fork" ESA 9162)

 

21 Maggio, quasi finita la pagina "quando è questione di forma", devo ancora scattare un paio di foto ma oggi non c'è luce

come esempi un "Cone" meccanico manuale della Midas, piccolo marchio della Atlantic, ed un altro "televisore" ("TV shape"): prototipo della Ebauches Bettlach

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": MARGI

 

il tempo migliora un po', comincio a scattare altre due foto (quadrante e del movimento) dell'AVIA cal. ESA 9200 "frontronic"

 

è arrivato dagli U.S.A. il Le Jour movt LIP cal. R 148

 

22 Maggio: fra le pagine "curiosità" elimino quella intitolata "personaggi" (che non avevo ancora completato) e la sostituisco con: "La plastica: una scelta vincente", spostandovi una parte del testo che era alla pagina "A proposito del quarzo e altre storie", relativo allo Swatch, che ho intenzione di ampliare

per il momento ho inserito immagini di orologi con la cassa in materiale sintetico (Fero Feldmann, Lucerne, Cimier) e quelle di un raro esemplare di Tissot "Idea 2001 Astrolon", delle quali mi è stata concessa la pubblicazione [© crazywatches.pl, by courtesy]

 

nuova interessante acquisizione (dai Paesi Bassi): BETINA movt. Record-Golay cal. FB 7723 (bilanciere/quarzo)

 

altro piccolo acquisto: Lanco con movimento Tissot "Astrolon" o "Autolub" calibro 2270 con datario (marcato Aetos SA)

ho inserito alcune foto alla pagina "curiosità - la plastica: una scelta vincente

 

23 Maggio: quasi terminata la pagina "quando è una questione di forma", devo aggiungere solo più un paio di foto e qualche nota a proposito del Buler "Astromaster"

 

proseguita quella riguardante gli orologi in materiali sintetici

 

24 Maggio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": MATHEY-TISSOT

 

ho finito di caricare le foto alle pagine "quando è una questione di forma" - esempi: un Longines esagonale, un Caravelle a ottagono - e "la plastica: una scelta vincente":  tre modelli di Swatch (devo ancora completare i testi)

 

26 Maggio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": CONSUL

 

alla pagina: "quando è una questione di forma" nuova foto del MIDAS "cone" (cal. FEF 250) - ho sostituito il cinturino in plastica con uno "tropic", purtroppo non riesco ad evitare i riflessi

 

27 Maggio: scatto una foto del LE JOUR - LIP R 148 al polso: direi che fa la sua figura! (vedi alla ripsettiva voce di "produttori-marchi")

 

 

trasferisco queste note dalle news alla cronologia il 1° Luglio  

 

12.586 visite al sito, 148 followers su Twitter

 

 

 

28 Maggio: trasferisco nella cronologia le note del mese di Aprile

 

vista marcatura della "Q Watch" sul ponticello batteria di un Benrus con movimento Lip R 148

 

nuovo logo Q Watch (vedi alla pagina: produttori-marchi (alfabetico)

 

29 - 30 Maggio: nuova acquisizione (dalla Spagna): prototipo/modello dimostrativo Landeron "Electric" cal. 4751 marcato ESA sul fondello (come altro esemplare già pubblicato, con quadrante leggermente diverso)

 

visto EUREKA "Electronic" con l'ESA 9200 "Frontronic"

non è facile l'attribuzione della titolarità del marchio, che risulta registrato da diversi produttori/distributori (es: Nicolet, Gallet, Racine [Enicar])

particolare il simbolo del diamante sopra il logo ad ore 12, che non ritrovo riportato da nessun'altra parte

 

ho problemi anche nella ricerca dei marchi TITAN e CORANODO, che ho visto su esemplari "Electric" con l'indicazione "Japan" ed il movimento Standard Time Corp. 130 E (≈ Hamilton 505): forse di produzione Ricoh?

 

31 Maggio: ho aperto il ZentRa "Savoy Electronic" (ESA 9150) acquistato in Germania il 14 Marzo, adesso il movimento è in funzione - vedi alla pagina Z di “produttori-marchi (alfabetico)”

ora si tratta di riassemblarlo, ma sembra ci sia un problema alla tige (che non è "a strappo" - come quasi sempre in presenza di casse "monocoque" -  ma in due segmenti serrati da una vite, e questa non fa presa, probabilmente dovrò cercare un ricambio)

si può vedere il rimontaggio di un altro esemplare dello stesso modello alla pagina "i vari calibri - Dynotron, piccoli problemi"

 

piccolo acquisto: MARGI "Electronic" (ESA 9200 "Frontronic"), dichiarato da riparare

interessante perché marchio italiano

 

2 Giugno: altro oggetto di poco valore ma curioso: movimento Tissot cal. 2250 "Astrolon" (o: "Autolub") - fondo di magazzino (dalla Svizzera)  

 

4 Giugno: nuovo logo della BAYLOR alle pagine "produttori-marchi (alfabetico")

 

5 Giugno: arrivato il MARGI "Electronic", lo devo esaminare

 

8 Giugno, arrivato il Tissot "Astrolon" riporta una marcatura Lanco, come da immagini riportate alla pagina “curiosità – la plastica: una scelta vincente”

(è mancante  la ruota delle ore, comunque il movimento funziona)

 

10 Giugno: nuovo logo ITRACO alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)"

 

new entry: Timex M 63 (bilanciere / quarzo), dalla Gran Bretagna

 

11-12 Giugno: alla pagina “movimenti – i vari calibri” – D – bilanciere/quarzo un’immagine tratta dal manuale di manutenzione con gli elementi principali dell’M62 ed una mia foto dell'M63 con i dettagli:

vano batteria: viola - oscillatore al quarzo: giallo - chip: azzurro - trimmer di regolazione: verde

(il bilanciere-motore rimane coperto da un lamierino, se ne vede la relativa molla, ed una levetta che regola l’ampiezza dell’oscillazione - all’interno del circoletto lilla, attraverso il foro evidenziato in bianco si individua il volano) 

idem per il Luch 3055:

vano batteria: viola - chip: azzurro - gruppo bilanciere-motore: lilla - all’interno dell’ovale bianco si intravede la bobina (color rame) interposta nel doppio volano del bilanciere - verde: trimmer di regolazione (?) - la freccia gialla indica la posizione dell’oscillatore al quarzo, che è sotto il circuito stampato – lo si può vedere nelle immagini alla pagina:

http://www.crazywatches.pl/luch-3055-electro-quartz-1981

 

inserisco le immagini anche alla pagina: "a proposito del quarzo.. ed altre storie", che ho modificato ed integrato

 

ho caricato le foto dei calibri Timex M63 e Luch 3055 anche alle relative voci dell'alfabetico

 

13-14 Giugno, new entry (dalla Germania): Dugena "Electronic" movt. Bifora B 11

 

alla pagina : "movimenti - i vari calibri" aggiornato l'elenco delle immagini pubblicate

 

15 Giugno, new entries (dalla Francia): alcuni ritagli pubblicitari (massimo risultato - come interesse, e minimo sforzo economico)

ad esempio possiamo vedere  4 modelli Lip con il cal. R 148 (1963, prezzi da 350 a 950 Franchi), il ricercatissimo "Nautic Ski" (1967, 375 Fr.), 4 modelli al quarzo firmati Roger Tallon e Rudi Maier (1972, da 380 a 875 Fr. - il più caro è quello a LED)

le due pubblicità Seiko sono del 1973 (prezzi a partire da 1.492 Fr.), Timex Quartz è del 1974 (da 550 Fr.); quella divertente con la tartaruga e la lepre è del 1976

dalla réclame del Tissot Sideral in fiberglass (1970) vediamo che costava 195 Franchi, mentre il prezzo dell'Accutron Spaceview, nello stesso anno, era di ben 775 Franchi

infine abbiamo: Swatch (1984) e Philippe (1961)

per farsi un'idea dei controvalori in Lire, alla grossa, basta moltiplicare gli importi per 120 (un po' di più, ca. 130-140, dal 1973)

un solo esempio, come curiosità: il prezzo del Lip Nautic Ski (375 Fr.) corrispondeva a circa 45.000 Lire - che, facendo il conto della rivalutazione (basta andare su di un sito qualsiasi che faccia il calcolo) sarebbero oggi 448 Euro (un esemplare in perfette condizioni lo si paga di più)

 

le immagini sono state caricate qua e là nelle varie pagine del sito

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 6 Agosto 2015  

 

13.614  visite al sito – 156 followers su twitter

 

 

16 Giugno: alcune variazioni alla pagina "movimenti - i vari calibri - B) - elettrodinamici 2" (che tratta del Landeron electric)

in particolare ho inserito due nuove foto con le "modifiche" apportate al fondello di un cal. 4751 prototipo per alloggiare una batteria a bottone delle misure attuali (decisamente più piccola di quelle dell'epoca) ed ho corretto il testo

 

nel frattempo è arrivato l'altro Landeron cal. 4751 prototipo/modello dimostrativo acquistato in Spagna a fine Maggio, al momento lo sto testando 

 

17 Giugno: scatto alcune immagini del nuovo esemplare di Landeron cal. 4751 prototipo/modello dimostrativo 

interessante il disegno "a tessuto" del quadrante

a differenza del primo è presente la guarnizione che separa il movimento dal fondello con la batteria, anche se riparata in modo artigianale

l'orologio non è stato adattato per contenere le batterie attuali, dovrò fare lo stesso lavoro dell'altra volta (nell'ultima foto ho ripreso il fondello e gli elementi presenti all'interno dello stesso - utili per interporvi e tenere fermo un disco di lamina plastica tagliato in modo idoneo)

all'esterno è visibile la marcatura "Ebauches SA" (ESA)

(vedi in  fondo alla pagina: “i vari calibri – C)- Elettrodinamici 2”, dove si parla delle batterie per questo movimento)

 

nuova interessante acquisizione (dalla Francia): Tissot Sideral Electronic (in fiberglass, con movimento Dynotron, condizioni NOS)

sarebbe stato certamente più bello di colore rosso come quello nella pubblicità più sopra, ma ... accontentiamoci!

 

18 Giugno: inserisco le immagini del Sideral Electronic anche alla voce "Tissot" di "produttori-marchi (alfabetico)" ed alla pagina "curiosità - la plastica: una scelta vincente" (qui modifico anche parzialmente il testo)

 

19 Giugno: fotografo il movimento di un Bifora cal. B 11 (già "pubblicato") e quello del MARGI con il cal. ESA 9200 "Frontronic" acquistato il 31 Maggio (che sto ancora testando)

ho caricato le immagini alle relative voci dell'alfabetico, alla pagina che tratta dei movimenti elettronici a bilanciere

 

23-24 Giugno: alla pagina "i vari calibri - E) - diapason" nuove foto di un Accutron cal. 2210 - misura da uomo, ed altre immagini del movimento con, in dettaglio, il corretto inserimento del ponticello batteria e, smontati, il gruppo bobine-elettronica ed il diapason (per apprezzarne le dimensioni su carta millimetrata)

 

26 Giugno: nuovo logo alla pagina "produttori-marchi  (alfabetico): SABA

piccolo ma interessante acquisto: ITRACO Electronic (movt. Dynotron), in condizioni NOS ma dichiarato non funzionante

 

nei giorni scorsi ho adattato il fondello del Landeron 4751 prototipo-modello dimostrativo (2) per alloggiare una batteria a bottone del diametro attualmente in commercio (misura:  Varta 390)

scatto una foto e  inserisco anche questa nella galleria in  fondo alla pagina: “i vari calibri – C)- Elettrodinamici 2”, dove si parla delle batterie

 

il lavoro non è esteticamente perfetto ma funzionale allo scopo (l'importante è che la pila non si muova lateralmente,  in maniera che la linguetta sporgente dal movimento vada a contatto con il polo negativo)

 

alla pagina "i vari calibri - E) - diapason" aggiungo un paio di immagini tratte dal manuale di manutenzione dell'Accutron cal. 2210

 

27 Giugno: aggiungo diversi links a proposito del movimento LIP R 148/184 (pagina: "i vari calibri - B) - elettrodinamici 1")

 

alla pagina: "curiosità - a proposito del quarzo"aggiungo brevi note riguardanti il primo calibro al quarzo francese (LIP R 32/R33),   inserisco uno scan della pubblicità dei Lip quartz visibile nella galleria sopra,  e anche un ritaglio della stessa con evidenziati i quattro modelli proposti nella réclame

 

28 Giugno: visto esemplare animato dal Dynotron con il logo Lorenz Edox e denominato "electronic I-EM 11", aggiungo nota ed immagine alla voce Lorenz di "produttori-marchi (alfabetico")

 

29 Giugno: alla voce ARISTO di "produttori-marchi (alfabetico") nuovo logo più leggibile

 

visto APICE "Electronic 350" con movt. ESA 9150, non ho trovato una registrazione ufficiale del marchio, che, tuttavia, dovrebbe essere con certezza della Cortébert: il fondello ne riporta il logo e, addirittura, la stessa referenza di un modello di questa Casa (con la medesima dicitura, di forma pressoché identica e quadrante di disegno molto simile: uguali gli indici applicati a bastone, cambiano i colori - fondo argenté con riga concentrica blu anziché blu con riga rossa)

 

nella galleria il logo APICE e l'esemplare della Cortébert a cui mi riferisco (non riporto foto dell'esemplare a marchio Apice per non violare eventuali copyright)

 

creo nuova voce APICE alle pagine "produttori-marchi (alfabetico") e ne prendo nota anche sotto Cortébert 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 30 Settembre 2015

 

15.521 visite al sito, 170 followers su Twitter

 

 

 

 1° Luglio: trasferisco nella cronologia le note dal 1° al 27 Maggio 

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": UNITRON

 

4 Luglio: è arrivato il Dugena movt. Bifora B 11 (in condizioni NOS ma dichiarato non funzionante), lo devo ancora testare

scatto un paio di fotografie e le inserisco alla voce Dugena di "produttori-marchi (alfabetico)"

un esemplare identico, smontato, alla pagina:

 

http://www.crazywatches.pl/bifora-b11-electric-1971

 

alla pagina: "curiosità - a proposito del quarzo ... ed altre storie" correggo come di seguito la parte riguardante il primo movimento al quarzo di produzione tedesca

 

5 Luglio: alla stessa pagina aggiungo alcune foto di uno Junghans quartz cal. 633.30, di produzione posteriore (ca. 1979) e di grande diffusione: non è un pezzo da collezione e tantomeno in condizioni perfette, ma può diventare un orologio vintage simpatico da indossare senza troppi pensieri

 

fotografo al polso il Landeron Electric cal. 4751 di recente acquisto (prototipo/modello dimostrativo-2), foto alla voce ESA

 

nuova foto dell'Omega carré cal. 320 (ca. 1965) di cui faccio cenno alla pagina "a proposito del quarzo ... ed altre storie" (ed anche alla voce Ω come Omega)

 

8 Luglio: la ROAMER ha mai prodotto orologi a diapason? 

ho acquistato in Germania un quadrante con la dicitura "Sonic 300"  che  potrebbe proprio farlo pensare (vedi alla voce ROAMER di “produttori-marchi / alfabetico”)

magari si è trattato solo di prototipi? (con il MOSABA, immagino, dato il richiamo alla frequenza di 300 Hz)

su di un Forum inglese si legge un interessante argomento a questo proposito:

 

 http://www.thewatchforum.co.uk/index.php?/topic/65386-roamer-sonic-300/

 

una circostanza da approfondire!

 

forse farò un capitoletto in testa alla homepage, sotto quello relativo all’Universal Geneve “Buzzsaw”, nel quale parlo delle varie Case che adottarono movimenti a diapason (di derivazione Bulova o ESA-MOSABA)

 

10 Luglio: ho aperto il Dugena movt. Bifora B 11, è in condizioni perfette, ma si è distaccata una linguetta di contatto che funge da "hacking system" – vedi foto sotto “i vari calibri C) elettronici a bilanciere – 7 “

 

NOTA del 31/12/2016: la collocazione del movimento Bifora B 11 era errata, trattandosi di un elettrico a bobina mobile con controllo a contatto ("elettromeccanico"), ho spostato la voce sotto A) - 7, correggendo l'elenco dei vari calibri

 

12 Luglio: ho dimenticato di dare conto dell'arrivo (dalla Francia) del Tissot Sideral Electronic (NOS)

l'orologio è effettivamente perfetto, mai usato, funziona regolarmente ed è preciso

peccato, solamente, che il colore, negli anni, sia sia "stinto" (presumo che in origine fosse giallo vivo), assumendo una certa tonalità di beige (peraltro diversa fra la cassa in fiberglass ed il cinturino in gomma - a dirla tutta anche il quadrante marrone non è il massimo)

comunque è un bel pezzo, credo abbastanza raro in queste condizioni

foto alla voce Tissot di "produttori-marchi" ed alla pagina "curiosità - la plastica: una scelta vincente"

 

14 Luglio: nuovo logo (più leggibile) Swiss Emperor 

 

piccolo acquisto (dalla Francia): Nivada "Electric" con movimento Landeron

non si sa se funzioni e quale sia il calibro preciso (4750? 4751?) - vedremo quando arriverà 

il pezzo è interessante perché finora non avevo visto modelli con il logo della Casa puro e semplice (i Landeron 4750 di cui ho documentazione riportano la dicitura "Nivada Grenchen")

 

15 Luglio: è arrivato dalla Germania l' ITRACO Electronic movt. Dynotron ESA 9154 in condizioni NOS ma dichiarato non funzionante

effettivamente le condizioni sono pressochè perfette, il movimento è meccanicamente a posto (così come tutti i contatti), ma  "non reagisce agli stimoli": le fasi della risistemazione alla pagina “movimenti – i vari calibri –  Dynotron: piccoli problemi – 2”

immagini del pezzo riparato alla voce ITRACO di “produttori-marchi (alfabetico”)

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 14 Ottobre 2015

 

+ di 16.150 visite al sito, 174 followers su twitter

 

 

 

16-17 Luglio

è arrivato dalla Germania  il quadrante ROAMER “Sonic 300”

ho fatto una prova prendendo un MOSABA/ESA cal. 9162 nuovo di magazzino ed appoggiandovelo sopra i piedini del quadrante corrispondono esattamente agli appositi fori della platina, e così pure la finestra della data: il dial era effettivamente previsto per il Mosaba!

ho riportato descrizione e fotografie in un capitoletto in testa alla homepage

 

ho smontato l’ITRACO “Electronic” ESA 9154, che,  a ben vedere, presenta qualche traccia di ossidazione, anche se è chiaro che non è mai stato usato

penso di sostituire il circuito elettronico: dato che, meccanicamente, il movimento pare a posto, il problema dev’essere lì

ho descritto tutta la procedura di rimessa in funzione alla pagina: Dynotron - piccoli problemi - 2 (sotto "i vari calibri")

 

19-24 Luglio:  in questi giorni mi sono imbattuto in due marchi dei quali non sono riuscito a stabilire la titolarità: ELVIA e NEPTUNE

 

ELVIA l'ho visto su di un "Electronic" con movimento Dynotron (non so quale calibro) e, sul fondello, l'indicazione: Garde Temps SA (era un marchio della SGT ?)  

 

invece NEPTUNE appare su di un esemplare "Electric" con il Landeron 4750, di questo marchio vi sono diverse registrazioni (p.es.: Fabrique Juvenia, Paul-Virgile Mathez SA,  Numa Jacques e anche a nome Luigi Borghi di Bologna) , ma non so a quale attribuire il logo (che non ho visto altrove)

 

25 Luglio: è arrivato il NIVADA Landeron cal. 4750 (dichiarato non funzionante) acquistato in Francia  il 14 Luglio

è usato in condizioni buone,  qualche righetta sul vetro, piccole perdite della doratura, corona originale, molto bello il quadrante

 

il problema più grave è che l'orologio ha sicuramente subito una perdita di acido dalla batteria, quando l'ho aperto aveva un po' ovunque delle fioriture verdi [ (:-S ], che, per fortuna, non sembrano aver interessato i vari ruotismi 

solo il vano batteria era stato pulito, anche se malamente (si vedono parecchi graffi)

inoltre il bottone di contatto del polo negativo non è più  ben fissato al retro del fondello (forse è stata inserita una batteria troppo spessa che lo ha forzato)

il bilanciere sembra oscillare regolarmente, le  ruote trasmettono il movimento alle sfere

vedremo il da farsi

 

[NOTA: ho riportato anche queste fasi dell'intervento alla pagina "i vari calibri - B) - Elettrodinamici 2", dove parlo del problema delle batterie per i Landeron]

  

28 Luglio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": STRATO

  

30-31 Luglio, new entry (dalla Francia): Girdard Perregaux quartz cal. 250 NOS 

 

2 Agosto: alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)"

- nuovo logo MIDO (più leggibile)

- modificata la voce VULCAIN, riporto il link di un Forum francese che parla del modello "Electric" con il movimento Landeron 4750:

 

http://forumamontres.forumactif.com/t124673-vulcain-electric?highlight=vulcain

 

alcune foto non si aprono ma si devono  riportare i links sulla barra indirizzi del browser,  in queste immagini si vede il pezzo inquadrato frontalmente  e dal  retro (la cassa sembra originale ma la corona non è la sua):

 

http://i39.servimg.com/u/f39/18/97/32/49/img_0410.jpg

 

http://i39.servimg.com/u/f39/18/97/32/49/img_0415.jpg

 

si noti la curiosa posizione della corona ad ore 4

io ne ho reperito il solo movimento con quadrante e sfere (vedi alla voce Vulcain e sotto "i vari calibri - B - Elettrodinamici 2)

peraltro quel cal. 4750 è particolare perché ha la vite eccentrica per la regolazione fine ma è su 12 rubini come le primissime versioni

 

6 Agosto: trasferisco alla pagina "cronologia" le news dal 28 Maggio al 15 Giugno compresi

 

è arrivato dalla Francia il GP quartz cal. 350 NOS

la prima versione del GP quartz (detta "ELCRON"), e anche, proprio, questa referenza (9444) era uscita inizialmente con uno splendido quadrante che riproduce - stilizzato - un circuito elettronico

alla voce Girard Perregaux nelle pagine “produttori-marchi (alfabetico) riporto anche un’immagine tratta da un catalogo dell'epoca

si vede bene, inoltre, che il cinturino originale si allargava parecchio  in corrispondenza delle anse (ed aveva la sigla "GP" stampata a rilievo)

 

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia l’8 Ottobre

 

ad oggi quasi 17.100  visite al sito, 181 followers su Twitter

 

 

 

7 Agosto: ho messo un cinturino nuovo (ma vintage) sul NIVADA Landeron 4750 acquistato in Francia il 14 Luglio come non funzionante e poi risistemato (ho riportato le varie fasi dell'intervento alla pagina "i vari calibri - B) - Elettrodinamici 2", nella parte in cui parlo del problema delle batterie per i Landeron)

la pulitura del vetrino ha evidenziato una piccola crepa ad ore 12 (sarà poi meglio cambiarlo), comunque, adesso è più che portabile e fa la sua figura

[si veda alla voce NIVADA di "produttori-marchi (alfabetico)]

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": HOLLAND

 

13 Agosto: per qualche giorno ho avuto problemi con la connessione Internet, comunque è un periodo tranquillo

 

nuovo piccolo interessante acquisto (dalla Francia): quadrante Universal Genève "Polerouter Electric" (per movimento Landeron 4750 - anzi, più probabilmente, per LIP R 148) [si veda alla voce Universal Genève]

 

15 Agosto: alla voce Baume & Mercier di "produttori-marchi (alfabetico)", sotto "referenze B&M Tronosonic" aggiungo la ref. 5102 (su di un sito specializzato ne ho visto un esemplare in vendita  - anche se privo della lunetta e con corona non marcata):

5102 come 5101 ma solo data - fondello chiuso a vite poligonale cassa acciaio quadrante bianco secondi a rotaia indici in numeri romani

ci sono modelli di cui non ho ancora individuato la referenza, come p.es. non ho reperito immagini della ref. 5106

 

20 Agosto: un ulteriore capitoletto (sarà l'ultimo?) nella sezione relativa alle batterie per i movimenti Landeron ("i vari calibri - B"- Elettrodinamici 2): ANCORA A PROPOSITO DELLE BATTERIE

 

 21 Agosto: correggo la nota riportata poco sopra a riguardo del quadrante Universal Genève Polerouter Electric: in effetti non ho notizie circa l'utilizzo da parte di questa Casa del movimento Landeron 4750, mentre è certo che montò il LIP R 148

 

26 Agosto: nuova piccola simpatica acquisizione: scatolina d'epoca ELECTION GRAND PRIX

 

27 Agosto: fotografo un altro paio di scatole ELECTION, inserisco le immagini alla relativa voce di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

29 Agosto: niente male! è in arrivo prossimamente dalla Francia un altro Universal Genève Unisonic (calibro UG 1-52 = Accutron 2181)

non si sa se funziona (vedremo ...)  ma anche questo ha un quadrante molto molto particolare e ricorda il "Buzzsaw" raffigurato nella sezione “in evidenza” della homepage

si potrebbe dire che gli assomiglia molto ma ha il disegno della "sega circolare" solo per metà (evito definizioni che potrebbero sembrare equivocamente scurrili)

 

ho visto un logo particolare della Cortébert su di un tasca prodotto per le Ferrovie turche: lo riporto alla relativa pagina di "produttori-marchi (alfabetico)”

 

8 Settembre, negli ultimi giorni poche novità:

 

- due nuovi marchi alle relative pagine: PERSONAL e LEGION (scarse notizie)

 

- è arrivato il dial Universal Genève Polerouter Electric: è sicuramente per il cal. LIP R 148 (si veda la posizione e le distanze dei piedini nelle foto riportate alla voce Universal Genève)

 

- invece, non potremo avere il nuovo UG Unisonic: conclusa la vendita ed effettuato il pagamento,  il venditore ha scritto  "che non lo trova più"  (!)

È risultato, poi, impossibile contattarlo ancora, così l’orologio non è arrivato (e i soldi pagati sono andati persi … incerti del “mestiere” …)

Mi rimangono solo le foto (magra consolazione !), che ho riportato alla voce Universal Genève di "produttori-marchi (alfabetico)”

Ho aggiunto anche un’immagine eleborata con i quadranti dei due “buzzsaw” affiancati per confronto

 

11 Settembre, nuova acquisizione: STELLARIS "Electronic Transistorized" movt. SEIKO cal. 3302 A (da riparare)

molto bello il quadrante

movimento elettronico a bilanciere controllato da transistor - se ne parla alla pagina: "i vari calibri - C - 4"

 

altro piccolo acquisto molto simpatico: scatolina per orologi JAZ

 

16 Settembre, superate le 15.000 visite al sito, grazie a tutti per l'interesse!

 

25 Settembre, è arrivato lo STELLARIS "Electronic Transistorized" movt. SEIKO cal. 3302 A: condizioni più che buone, e, per di più, funziona (ha avuto bisogno solamente di una batteria nuova ed di un po' di "incoraggiamento" a partire)

ho fatto alcuni scatti, è difficile evitare i riflessi

molto bello il colore del quadrante (del quale ho inserito anche un ingrandimento 

alla voce Stellaris di "produttori-marchi - (alfabetico)")

 

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 9-10 Gennaio 2016

 

più di 19.500 visite al sito, 187 followers su twitter

 

 

 

30 Settembre: trasferisco nella cronologia le note dal 16 al 30 Giugno

 

sto rimettendo in funzione un HAMILTON "Electronic" cal. 645 (ESA 9150) che ho tirato fuori dal cassetto (ove giaceva da qualche anno) ho riportato le immagini dello smontaggio e rimontaggio alla voce Hamilton di “produttori-marchi (alfabetico)”

 

1° Ottobre, nuovo piccolo acquisto - dalla Francia (interessante come documentazione): prototipo/modello domostrativo ESA "Swissonic 10" (cal. 9154 - da riparare)

altri esemplari simili alla voce ESA di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

2 Ottobre, HAMILTON "Electronic" cal. ESA 9150: con una nuova batteria (Varta V 350) il movimento è partito regolarmente

 

3 Ottobre, dopo aver pulito come si deve il vetrino, lo Stellaris "Electronic Q Transistorized" (movt. Seiko cal. 3302A), acquistato l'11 Settembre come pezzo da riparare, mostra ancora meglio la bellezza del dial, particolare per il colore blu cangiante 

del movimento (elettronico a bilanciere controllato da transistor) si parla alla pagina: "i vari calibri - C - 4"

 

4 Ottobre: un amico mi ha "passato" le foto di un bel pezzo della sua collezione: un SEIKO 3823 VFA prodotto nel Gennaio 1972, modello parecchio interessante sotto il profilo tecnico e storico, perché mosso dal calibro 3800, diretto derivato del primo movimento al quarzo da polso messo in commercio, il Seiko 3500, ed il primo al mondo dotato di tecnologia CMOS, con compensatore di temperatura (da cui la sigla  VFA = very fine adjustement)

inoltre l'esemplare è in condizioni splendide e corredato di libretto e box in legno (addirittura con due controscatole)

 [© the_gallas27, by courtesy - © the_gallas27, per gentile concessione]

pubblico le immagini alla voce Seiko di “produttori-marchi (alfabetico)”

 

7-8 Ottobre: finisco di sistemare l’Hamilton Electronic

 

9 Ottobre: è arrivato dalla Francia l'ESA 9154 "Swissonic 10" (prototipo/modello dimostrativo)

riporto immagini e descrizione della sistemazione, eseguita nei giorni successivi e terminata il 16/10, alla pagina 2 di “Dynotron-piccoli problemi e soluzioni” (sotto “i vari calibri”)

il pezzo è visibile anche alla voce ESA di “produttori-marchi (alfabetico)”

 

11 Ottobre, superate le 16.000 visite: grazie a tutti!

 

12 Ottobre

- ho caricato nuove foto di due modelli già pubblicati alle rispettive pagine di "produttori-marchi (alfabetico)":

TALIS "Swissonic Beta" (ESA 9154) marcato - sul fondello e sul ponte delle ruote - Société des Garde-Temps SA (SGT) , al quale ho montato un cinturino vintage anni '70 (marcato HIRSCH)

LIP R 184 NOS (movimento, fondello e dettagli del cinturino originale)

 

14 Ottobre: trasferisco nella cronologia le note dal 1° al 14 Luglio

 

alla pagina: "movimenti - i vari calibri" aggiorno l'elenco dei pezzi fotografati sul sito

 

16 Ottobre: nuovo logo NORTH STAR (visto su di un tasca con movimento meccanico manuale di produzione francese)

 

 

 

 

trasferisco queste note dalle news alla cronologia il 20 Gennaio 2016

 

superate le 20.100   visite al sito, 191 followers su Twitter

 

 

 

19 Ottobre: ho avuto l’autorizzazione a pubblicare le immagini di un raro esemplare di Hamilton-Ricoh Electric

ringrazio pubblicamente l’autore per la concessione

[ © masterpemberton2009, by courtesy]

 

20 Ottobre: alla pagina "I vari calibri - A) - elettromeccanici" modifico la voce - 1 bis - relativa allo Standard Time Corp. 130 E,  e creo un nuovo indice ( - 1 ter - )  dedicato all'Hamilton-Ricoh 555 E

 

rinomino "M come Mirexal" la pagina M di "produttori-marchi (alfabetico)" per dare più visibilità a quel marchio, uno fra i pochi che montò il raro calibro Record-Golay μ-quartz FB 7723/7743, elettronico a bilanciere controllato da quarzo

 

27 Ottobre: mi sono imbattuto nel  marchio DIAMANT (le registrazioni di questo nome sono numerose) visto su un diver con le diciture "electronique - incabloc" ed il simbolo del lampo come quello  presente sui LIP R 148/R 184, ma con movimento PORTA-PUW (del quale non sono riuscito ad individuare il calibro)

particolare sopra il logo: sembrerebbe la lettera "D" dell'alfabeto cirillico, che è scritta come segue (ho scelto alcuni font diversi): 

Д   Д   Д   Д

non sono riuscito a risalire alla titolarità del marchio

 

a proposito di ... diamanti, alcuni BENRUS con movimento LIP hanno sotto ore 12 il disegno stilizzato di un diamante con, all'interno, il numero 60  e, sopra ore 6 la dicitura: by Benrus - electronic” 

da qualche parte ho visto chiamare questi esemplari, appunto, "Diamond 60"

non sono riuscito a capire, però, se questa definizione sia quella di un modello o di un marchio specifico 

in ogni caso ho trovato, in capo alla Benrus, solamente la registrazione dei nomi: "Diamond Galahad Automatic" e "Diamond Quartz"

la singola parola "Diamond" risulta registrata da diverse Case (fra le quali, p.es., Waltham e Piaget)

 

ho reperito nuove immagini del Baume & Mercier Tronosonic referenza 41 000, correggo come segue la descrizione alla voce B&M di "produttori-marchi (alfabetico)": 

 

41000 cassa oro cushion, vetro ovale, quadrante oro o bianco con indici in numeri romani e secondi a rotaia, fondello chiuso con 4 viti, solo data  

 

28 Ottobre: un altra denominazione di cui non ho ancora rintracciato la titolarità è ORTIN WATCH

ho visto in vendita un esemplare "Electronic" con movimento Dynotron (ESA 9154 - da riparare) e l'ho acquistato

una piccola "new entry", interessante per la particolarità del marchio

potrebbe essere della RODANIA, vista la dicitura sul ponticello della batteria (che avevo già  notato su almeno un altro esemplare della stessa marca), ma farò altre ricerche

 

29 Ottobre: ancora a proposito di marchi, ho visto un EXCALIBUR "Electronic 28800" esattamente identico ad un AVIA in condizioni NOS (già pubblicato)

correggo la voce EXCALIBUR alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)”

 

ho avuto l'autorizzazione a pubblicare le immagini di due pezzi molto interessanti ed in condizioni splendide: un Bulova Accutron "modello 256" cal. 2180 ed un Timex Electric M 67

le carico alle rispettive voci nelle pagine “produttori-marchi (alfabetico)”

ringrazio pubblicamente l'autore per la concessione

 Moonwatch 72 - by courtesy]

 

6 Novembre: è arrivato l'ORTIN WATCH "Electronic" (ESA 9154) - acquistato il 28 Ottobre in Italia (dichiarato non funzionante)

le condizioni estetiche sono ottime, quasi perfette

un pezzo interessante non solo perché praticamente un NOS, ma, anche, per la forma molto "anni '70" ed il marchio singolare e pressoché ignoto

[si vedrà poi che la riparazione di questo pezzo sarà più complicata del previsto]

 

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 10 Febbraio 2016

 

ad oggi:  21.431 visite al sito, 194  followers su twitter

 

 

8 Novembre: ORTIN WATCH (seconda puntata - il pezzo, acquistato il 28 Ottobre, era arrivato il 6 Novembre)

nel copiare le news nella cronologia ho omesso di trascrivere le varie fasi della riparazione, che si è rivelata più complicata del previsto (vedrò se inserire un capitolo apposito alla pagina "Dynotron - piccoli problemi")

 

riporto nella cronologia le news dal 16 Luglio al 6 Agosto compresi

 

in testa a questa pagina creo un nuovo capitoletto dedicato al ROAMER "Sonic 300": fu solo un prototipo?

 

17 Novembre:

oggi, finalmente, ho ritirato dal mio orologiaio di fiducia, perfettamente restaurato e regolarmente funzionante, il Longines anni '20 calibro 10.86N di cui (prima della riparazione) avevo pubblicato alcune immagini alla pagina "curiosità - dalla tasca al polso", come esempio di un movimento nato per orologi da tasca e montato poi in un esemplare da polso

la ricerca dei ricambi necessari al ripristino - non più reperibili presso la Casa - mi aveva impegnato a lungo in una vera propria "caccia al tesoro" in mezzo mondo (per esempio la molla di carica l'ho reperita in Australia)

devo ancora scattare delle nuove foto

 

30 Novembre: visto RODANIA modello "Rodectron" con movt. Landeron cal. 4750

ne prendo nota alla relativa voce nelle pagine "produttori-marchi (alfabetico)"

 

8 Dicembre: piccolo acquisto, più che altro una curiosità: Timex Electric da tasca

 

10 Dicembre: sono stato autorizzato a pubblicare le foto di uno YEMA con movimento Landeron 4750: le riporto alla voce YEMA di "produttori-marchi (alfabetico)”

 

11 Dicembre: ho scattato diverse foto del Longines cal. 10.86N, è difficile evitare i riflessi, riporto alla pagina “curiosità - dalla tasca al polso” l'unica che è venuta decentemente

 

nuova acquisizione: TISSOT "Sideral Electronic" con cassa in fiberglass (e cinturino in gomma)

si tratta di un fondo di magazzino dichiarato non funzionante

 

bello il colore azzurro (si è mantenuto meglio rispetto all'esemplare giallo acquistato nel Luglio scorso -  si veda alla voce Tissot di "produttori-marchi (alfabetico)"

le condizioni estetiche sono perfette 

ora bisognerà aprirlo - la cassa monocoque richiede un po' di pazienza

 

ne riporto una foto alla voce TISSOT di “produttori-marchi (alfabetico)

 

con l'occasione carico alla pagina 2 di:  "i vari calibri – Dynotron – piccoli problemi e soluzioni" alcune foto che illustrano le operazioni necessarie per l'apertura di quest'orologio (eseguite su di un altro esemplare simile per la sostituzione della batteria )

 

a proposito del Sideral è interessante e curiosa una pubblicità del 1969 caricata da TISSOT su Youtube:

 

https://www.youtube.com/watch?v=CPLVR98P8D4

 

come oggi p.es.  il titanio o la fibra di carbonio, allora il fiberglass veniva considerato un materiale altamente "tecnologico": alla voce Tissot di "produttori-marchi (alfabetico)", e, anche, sotto: "curiosità - la plastica, una scelta vincente"  ho riportato lo scan di una pubblicità del 1970 (testo in Francese) che nel titolo declama: "come i telai da competizione la cassa del Tissot Sideral è in fiberglass - Tissot Sideral, il primo orologio con la cassa in Fiberglass" e, nel testo in piccolo: " portare Tissot Sideral significa avere al vostro polso il materiale d'avanguardia che fa progredire le competizioni e la conquista spaziale ..."

 

14 Dicembre: ho visto un HISLON "Electrosharp" con movimento Landeron 4751 e batteria nel bracciale

ad ore 12 riporta il logo  "IROCAL",  del quale, finora, non ho trovato documentazione che mi aiuti ad individuarne la provenienza

non so, quindi, se si tratti di un marchio di produzione/vendita o, magari, pubblicitario

saranno necessarie altre ricerche

 

16 Dicembre: visto MONTINE "Inter-Chron" con movimento Junghans 600

sul quadrante riporta anche le diciture "Electronic - Transistorized" - sul fondello "assemble en Suisse"

ne prendo nota alla relativa voce di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

18 Dicembre, nuova acquisizione (dalla Germania): BULER (marcato "Opel Racing") con cassa in NORYL (marchio registrato di una particolar resina sintetica)

 

nel foglietto di garanzia che accompagna l'orologio si legge: "la cassa è costituita dal più moderno dei materiali sintetici, quasi robusto come l'acciaio ma molto più comodo da indossare ..."

 

riporto un paio di foto (provvisorie) alla pagina "curiosità - la plastica, una scelta vincente"

 

il pezzo è piuttosto simile ad un CIMIER - dello stesso materiale - di cui avevo già pubblicato le immagini

 

21 Dicembre: ho aperto e controllato il TISSOT "Sideral Electronic" di cui ho parlato il giorno 11

il circuito era KO e l'ho sostituito

per il resto le condizioni sono ottime, l’orologio sembra funzionare 

 

22 Dicembre, nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico): RELLIAC

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 4 Aprile 2016

 

oltre 23.900 visite al sito, 206 followers su twitter

 

 

 

-=oO … ANNO 2016 …Oo=-

 

 

 

3 Gennaio 2016: dopo essere sopravvissuto alle fatiche delle Feste, nonché all'impegno di capire, almeno orientativamente, come funziona il nuovo portatile con Windows 10 regalatomi da Babbo Natale (...), mi sono reso conto di avere trascurato un po' il sito

 

peraltro non sono andato avanti con le riparazioni e devo sempre mettermi a fare un po' di foto ... cercherò di scattarle nei prossimi giorni

 

nel frattempo è arrivato l'Opel Racing con cassa in Noryl (anche di questo devo pubblicare qualche mia immagine) 

il pezzo è in perfette condizioni e marcia bene, però non è della Buler 

come dal foglietto di garanzia risulta prodotto dalla DIAREX, marchio registrato a Zurigo nel 1973 dalla René Albrecht AG (di cui non ho altre notizie)

nel testo (in Tedesco) si decantano le qualità del materiale sintetico della cassa, come scrivevo il 18 Dicembre

ne ho riportato uno scan alla pagina “curiosità – la plastica: una scelta vincente”

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico): MONVIS

 

6 Gennaio 2016: la Befana ha riportato il sole, provo a scattare qualche foto

innanzitutto dell'Opel Racing con cassa in Noryl, poi del Timex Electric tasca di cui ho parlato l'8 Dicembre, e che, in questi giorni, sono finalmente riuscito ad andare a ritirare 

 

quelle del primo vanno alla pagina "curiosità - la plastica, una scelta vincente", del secondo alla voce TIMEX di "produttori-marchi (alfabetico)", e, anche, sotto "curiosità - dalla tasca al polso" (insieme con due modelli col Dynotron, BUCHERER e TISSOT)

 

invece, ancora non sono ancora riuscito a fare degli scatti decenti del Longines 10.86N (vedi note del 17 Novembre e 11 Dicembre)

in compenso ho ripreso la famosa molla di carica sostituita e la confezione di quella di ricambio che avevo reperito in Australia

per la riparazione dell'orologio è stato utile anche un movimento completo, acquistato in Spagna, che ha servito da "donatore" (fotografato prima e dopo la "cannibalizzazione")

le immagini sono alla pagina “curiosità – dalla tasca al polso”

 

ho sostituito l'immagine dell'Incaflex, il bilanciere brevettato dalla Wyler e utilizato anche dalla Vetta,  alla pagina "Incablox - Incaflex - Durabalance"

 

7 Gennaio: sono stato autorizzato a pubblicare le immagini di un prototipo/modello dimostrativo della ESA con il calibro 9164 (diapason, day/date)

le carico alla voce ESA di "produttori-marchi (alfabetico)”

 

8-9 Gennaio, ho ripreso in mano due orologi che stavo sistemando ultimamente:

 

ORTIN WATCH: avevo riportato in queste note - a partire dal 6 Novembre scorso le  fasi precedenti della riparazione - che si è rivelata più complicata del previsto 

nel copiare nella cronologia le news precedenti  non le ho più trascritte (vedrò se inserire un capitolo apposito alla pagina "Dynotron - piccoli problemi")

 

[ testo modificato il 4 Aprile 2016 ]

 

 

TISSOT SIDERAL ELECTRONIC (seconda puntata)

il 21 Dicembre avevo parlato troppo presto ... il movimento è andato in blocco intorno al cambio della data: anche portando avanti manualmente l'ora il datario non è scattato correttamente (vedi foto)

ho quindi smontato sfere e quadrante ed oliato tutti i componenti del cambio data, che adesso è ok

il motore, per il momento, sta viaggiando (con sfere "da battaglia" e, anche, una tige non sua - ma intera, anzichè "a strappo", più comoda da usare) 

 

modifico la pagina "Dynotron - piccoli problemi e soluzioni" (sotto: "i vari calibri) nella parte in cui si parla della leva (o asta)  di blocco del bilanciere (e distacco corrente) e del fatto che essa, secondo il testo "The Electric Watch Repair Manual" (vedi: fonti), può causare falsi contatti se, durante il funzionamento, va a toccare la molla che opera il distacco della corrente quando si estrae la corona: non so se in tutti i Dynotron cal. 9150, ma, sicuramente, in molti di essi, proprio per evitare questo problema, è incastonato un rubino sulla leva di blocco in corrispondenza della molla di contatto

aggiungo anche una foto della leva di blocco (in cui si vede il rubino) ed il dettaglio del cal. ESA 9150 montato in un RADO Newtronic

 

riporto nella cronologia le note dal 7 Agosto al 25 Settembre 2015 compresi

 

10 Gennaio, nuove piccole (ma interessanti) acquisizioni (dalla Germania): due TIMEX quartz ed un TIMEX Electric [tutti e tre fondi di magazzino con scatola e documenti originali, ma senza garanzia di funzionamento (vedremo ...) ]

 

peraltro avevo dimenticato di dare conto di un altro acquisto minimale ma curioso (in arrivo dalla Francia): cinturino con "molla" per indossare al polso un orologio da tasca

si può vedere un pezzo simile alla pagina "curiosità - dalla tasca al polso”

 

11 Gennaio: sono finalmente riuscito a fare degli scatti decenti del Longines 10.86N (si veda, da ultimo, quanto scrivevo il giorno 6)

anzi, le immagini, ad alta risoluzione, sono ... fin troppo dettagliate ed evidenziano qualche difettuccio

ma che cosa si può pretendere da un "nonnetto" di circa novant'anni?

piuttosto, non sono molto soddisfatto della coroncina nuova che gli è stata montata (è troppo larga, si vede subito che non è coeva), vedrò di trovargliene un più adatta

comunque, carico le foto alla pagina "curiosità - dalla tasca al polso"

 

14-15 Gennaio: sono arrivati dalla Germania i tre Timex: sono effettivamente nuovi, fondo di magazzino inusati, ma, proprio per questo, essendo rimasti fermi da decenni, presentano tutti dei problemi (com'era prevedibile)

vedrò di darne conto, anche con fotografie, appena ho un attimo di calma

 

è arrivato anche il cinturino con la "staffa" per portare al polso piccoli orologi da tasca:  scatto un paio di immagini e le carico alla pagina "curiosità-dalla tasca al polso"

 

nuova piccola acquisizione: orologio da tavolo KAISER con movimento elettronico, nuovo fondo di magazzino e funzionante

non so che calibro monti, sul quadrante ad ore 6 è indicato solamente "West Germany"

 

quanto alla Casa produttrice, creo una nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)”

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 30 Aprile 2016

 

oltre 25.500 visite al sito, 218 followers su twitter

 

 

15-17 Gennaio: ho esaminato i due TIMEX quartz ed il TIMEX Electric acquistati il giorno 10 ed arrivati il 15, ed ho scattato qualche foto

 

come già evidenziato, sono fondi di magazzino con scatola e documenti originali, ma acquistati senza garanzia di funzionamento

 

ho riportato la descrizione e le foto dei miei interventi di ripristino alla nuova pagina « interventi “chirurgici” su alcuni TIMEX » (sotto “i vari calibri”, dopo “elettromeccanici”)

 

18 Gennaio: nuova interessante acquisizione: LORENZ da parete con movimento a diapason della giapponese JECO (vedi la voce di "produttori-marchi, alfabetico" e: "i vari calibri", E - 4)

il pezzo ha un diametro di 30 centimetri

 

19 Gennaio: il sito ha superato le 20.000 visualizzazioni

grazie a tutti e, in particolare, a chi mi segue su Twitter !

 

20 Gennaio: trasferisco dalle news alla cronologia le note dal 1° al 16 Ottobre

 

il 4 Ottobre avevo avuto da un amico l'autorizzazione a pubblicare le foto di un bel pezzo della sua collezione: un SEIKO 3823 VFA prodotto nel Gennaio 1972, modello parecchio interessante sotto il profilo tecnico e storico, perché mosso dal calibro 3800, diretto derivato del primo movimento al quarzo da polso messo in commercio, il Seiko 3500, ed il primo al mondo dotato di tecnologia CMOS, con compensatore di temperatura (da cui la sigla  VFA = very fine adjustement)

inoltre l'esemplare è in condizioni splendide e corredato di libretto e box in legno (addirittura con due controscatole)

 [© the_gallas27, by courtesy - © the_gallas27, per gentile concessione]

adesso ho caricato le immagini alla voce Seiko di “produttori-marchi (alfabetico)”

 

fra il 9 ed il 16 Ottobre avevo risistemato un ESA 9154 marcato "Swissonic 10" (prototipo/modello dimostrativo), acquistato in Francia come non funzionante 

ho riportato descrizione delle varie operazioni alla pagina 2 di “Dynotron-piccoli problemi e soluzioni” (sotto “i vari calibri”), con le relative foto

il pezzo è visibile anche alla voce ESA di “produttori-marchi (alfabetico)”

 

21 Gennaio: è arrivato l'orologio da tavolo KAISER (NOS con scatola e documenti)

il pezzo è perfetto, di notevole qualità (ottime le finiture, p.es. il rivestimento in pelle) ed interessante tecnicamente

è mosso da un movimento non elettronico ma elettrico: si tratta del calibro W 16 B prodotto e brevettato dalla stessa Casa

ho modificato la voce Kaiser alle pagine "produttori-marchi", inserendo foto, vari links e richiami ai brevetti relativi a questo calibro

 

22 Gennaio, ho ancora corretto e integrato la voce KAISER alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)", descrivendo il funzionamento dell’orologio

 

non riesco a risalire alla titolarità di due marchi in cui sono "incappato" negli ultimi giorni:

- CORDURA, visto su di un "Electronic" del 1975, sicuramente con movt. Dynotron, probabilmente cal. 9157

- MONTDOR, sul quadrante di un "Electric" cal. Landeron 4750

 

23-25 Gennaio: è arrivato l'orologio da parete LORENZ con movimento al diapason JECO

lo sto esaminando (fa un po' " i capricci")

 

ho aggiornato l'elenco degli orologi elettrici dei quali ho pubblicato fotografie scattate da me  ("calibri base / modelli") alla pagina "movimenti: i vari calibri"

 

26 Gennaio: il LORENZ con movt. JECO adesso marcia regolarmente, lo tengo sotto osservazione

 

appena mi riesce farò delle foto

 

 

28 Gennaio: ho scattato qualche foto del LORENZ con movimento al diapason della JECO, le inserisco alle relative voci di "produttori-marchi (alfabetico)" e sotto "i vari calibri - E) - 4 "

sul carterino in plastica del movimento sono indicati due brevetti registrati negli USA (3277644 e 3208287), ho riportato anche gli indirizzi ai quali sono recuperabili i documenti di privativa ed ho caricato, come documentazione, anche alcune delle immagini allegate ai brevetti

 

al proposito, ho trovato anche il brevetto svizzero numero 313813, relativo ad un disegno di cassa a tenuta stagna ("boitier compressor"), riportato nel fondello della "Montre à couilles" di cui alla sezione "in evidenza" della homepage:

 

http://glycintennial.com/uploads/CH313813A_compressor_case_1956_.pdf

 

 

29 Gennaio: i movimenti a diapason della JECO erano montati anche su alcuni modelli della SOLARI di Udine, oggetti che oggi fanno parte della storia del design

riporto diversi links alla voce JECO di “produttori-marchi (alfabetico)” e sotto “movimenti – i vari calibri, E) - diapason”

 

 

alla voce LORENZ di "produttori-marchi"  avevo inserito alcune foto di un orologio da tavolo con movimento elettrico smontato (durante la riparazione), ne aggiungo altre del pezzo montato - una anche qui sotto

 

30 Gennaio, nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" : PIERRE VALLEE

 

31 Gennaio: nei giorni scorsi ero andato "a caccia" della documentazione relativa ai vari brevetti di cui ho parlato sopra, mi è venuto in mente di cercare, per completezza, anche quelli dell'Incabloc e dell'Incaflex (magari pure, per non sbagliare, quello del "durabalance" della ELGIN)

con un po' di fatica li ho rintracciati tutti, ed ho corretto la pagina relativa a questi dispositivi (sotto "curiosità"), inserendo copia dei documenti di privativa e dei disegni ad essi allegati

 

5 Febbraio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": ELVIA

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 1° Maggio  2016

 

quasi 25.600 visite al sito, 219 followers su twitter

 

 

 

 

 

6 Febbraio 2016: ho  integrato la pagina "Incabloc - Incaflex" (sotto: "curiosità") aggiungendo un capitoletto con brevi cenni a termini o marchi con denominazione simile ai precedenti (o fra di loro), per chiarire possibili confusioni

si tratta di: CIMAFLEX, NOVAFLEX, ISOFLEX, NIVAFLEX, NIVAROX

rimando a quella pagina per i dettagli

 

sono stato autorizzato a pubblicare le immagini di due orologi molto interessanti e piuttosto rari (anche davvero belli ! )

si tratta di un ROTARY con movimento Landeron 4750 e di un CITIZEN Hisonic (animato dal calibro 3711A - movimento a diapason prodotto su licenza Bulova e corrispondente al cal. 218 della Casa americana, con hacking system e distacco della corrente all'estrazione della corona)

ringrazio pubblicamente l'Autore per la concessione

[© masterpemberton2009, by courtesy]

 

7 Febbraio, nuova interessante acquisizione (dal Giappone): CITIZEN Electronic X-8 Cosmotron cal. 4840 del 1971 (modello da tasca)

 

9-10 Febbraio, nuovo piccolo interessante acquisto (dalla Francia): JAZ "Electronic" (cal. ESA 9200 "Frontronic"), in condizoni NOS e funzionante

il pezzo (palesemente ispirato ad un famoso "tank") viene dichiarato come orologio per Signora, ma le dimensioni (26x35 mm) possono forse farlo considerare di misura unisex

 

piccole correzioni alla voce JAZ di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

riporto nella cronologia le news dal 19 Ottobre al 6 Novembre

 

10-12 Febbraio:  in questi giorni ho visto in vendita diversi orologi vintage in materiale sintetico, fra i quali alcuni esemplari del famoso TISSOT “Idea 2001”, e anche altri, per esempio:

 

- ROYCE con cassa in “GRILAMID”

- MENTOR in ACRYL

 

mi è quindi venuto in mente di approfondire le mie ricerche in merito, anche per integrare la pagina “la plastica: una scelta vincente” (sotto: “curiosità – modelli particolari”), trovando altri interessanti links riguardanti il TISSOT :

 

http://www.watchonista.com/2914/watchonista-blog/news/tissot-astrolon-synthetic-revolution

(splendide immagini di un esemplare che sembra nuovo di fabbrica)

si veda anche:

http://forumamontres.forumactif.com/t116595-l-astrolon-le-mouvement-tout-en-plastique-de-tissot?highlight=tissot

http://members.iinet.net.au/~fotoplot/tissot/tissot.html

 

ho, anche, cercato i brevetti riguardanti quest’ultimo modello ed il movimento in plastica cal. 2250-2270 “Autolub” (o: “Sytal”)

difatti, dovunque si parli di questa soluzione particolarmente innovativa – soprattutto per i tempi in cui venne introdotta (1971) – si precisa che venne protetta da brevetto, ma non se ne citano gli estremi

neppure sul sito ufficiale della TISSOT, che, pure, lo evidenzia fra i passi storici importanti della Casa:

 

1971: TISSOT ASTROLON, il primo orologio meccanico in plastica al mondo. Apporta una soluzione innovativa al problema ricorrente della lubrificazione, dato che è dotato del sistema "Sytal" (sistema di autolubrificazione Tissot).”

 

per ora (con una certa difficoltà) ho trovato soltanto quello relativo alla cassa dell’ “IDEA 2001”

la privativa (USD 229331) non riguarda la soluzione tecnica ma il “disegno ornamentale”

 

NOTE:

- ho poi riportato quanto sopra alla pagina “la plastica: una scelta vincente”, correggendo ed integrando il testo il 18 Febbraio

- il GRILAMID © è un polimero brevettato dalla svizzera  EMS-GRIVORY/EMS-CHEMIE AG, vedi:

  http://www.emsgrivory.com/cz/products-markets/products/grilamid/grilamid-l-pa12/

 

13 - 15 Febbraio: ho fatto altre ricerche per rintracciare la titolarità precisa di alcuni marchi che ho visto su esemplari con movimento elettrico

i risultati, purtroppo, sono tuttora scarsi

si tratta di: 

 

TITAN  - Japan – St. Time Corp. 130 E

CORANODO – id.c.s.

GABRIEL -  ESA 9158  

IROCAL - HISLON Electrosharp - Landeron 4751 (batteria nel bracciale)

CORDURA “Electronic” (del 1975) con il Dynotron (9157?)

MONTDOR “Electric” - Landeron 4750  

DIAMANT (con strano logo che sembra una “D” in alfabeto cirillico:  Д  ) – Porta-PUW (calibro?)  

DIAMOND 60 by Benrus  - LIP 148-184   – il logo è formato da un diamante stilizzato con, all’interno, il numero 60 – punzone Q WATCH sul ponticello batteria (lo riporto qui sotto)

NEPTUNE Electric -  Landeron 4750  

EUREKA (con diamante sopra il logo) -  Electronic ESA 9200  

 

16 -17 Febbraio: è arrivato dal Giappone (con una velocità sorprendente) il CITIZEN Electronic X-8 Cosmotron cal. 4840 da tasca

un bel pezzo in ottime condizioni e funzionante con precisione

ho scattato al volo un paio di foto e le ho caricate alla voce CITIZEN ed alla pagina "i vari calibri - elettronici a bilanciere"

 

corretto ed integrato l'ultimo capitoletto della pagina "dalla tasca al polso" (sotto: "curiosità-modelli particolari), riguardante i modelli da tasca prodotti con movimenti elettrici/elettromeccanici/elettronici a bilanciere

ho incluso il Citizen di cui sopra, ma anche - per completezza di documentazione - due movimenti smontati da esemplari in oro: Baume & Mercier ESA 9164 e JUNGHANS 600

 

18 Febbraio: ho corretto ed integrato la pagina “la plastica: una scelta vincente” con quanto riportato nelle note 10-12 Febbraio (in sintesi)

 

19 Febbraio: ho ancora modificato la pagina di cui sopra avendo scoperto, nelle mie ricerche riguardanti l'ASTROLON, che la denominazione venne registrata come marchio dalla AGON WATCH Co. (e non da TISSOT), si veda ad esempio:

 

https://trademarks.justia.com/owners/agon-watch-co-124839/

 

un estratto della pagina:

 

ASTROLON

By: AGON WATCH CO.

WATCHES AND CLOCKS

 

[omissis]

 

On Thursday, April 29, 1971a U.S. federal trademark registration was filed for ASTROLON by AGON WATCH CO., MUMPF, AARGAU. The USPTO has given the ASTROLON trademark serial number of 72390618

 

 

rimando anche alla voce AGON WATCH Co. di "produttori-marchi (alfabetico)" [che ho pure corretto oggi]

 

20 Febbraio, altra breve aggiunta alla pagina "Incabloc-Incaflex" : BAGOBLOC, denominazione di un sistema di cassa a tenuta stagna brevettata dalla MISEREZ ("Établissements François Miserez", Besançon-Parigi - Società a responsabilità limitata registrata nel 1959 )

sull'argomento si può leggere:

 

http://forumamontres.forumactif.com/t108473-montre-philippe-automatique

http://lallement.com/Montres/viewtopic.php?f=3&t=272&start=58600

 

21-23 Febbraio: ho fatto altre ricerche circa il Tissot "Astrolon" e ho trovato, per adesso, alcuni brevetti che riguardano dettagli tecnici del movimento e non il calibro nel suo complesso

devo ancora fare un po' d'ordine prima di pubblicare il tutto

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia l’8 Maggio 2016

 

oltre 26.000 visite al sito, 223 followers su twitter

 

 

24 Febbraio: è arrivato dalla Francia il JAZ cal. ESA 9200 "Frontronic" [al quale avevo accennato il 9-10 Febbraio]

un bel pezzo (niente male il dial rosso cangiante), in ordine e perfettamente funzionante, ha bisogno solo di una pulitura e la sostituzione del cinturino

carico un paio di foto nella galleria (per ora aspetto ad inserirle nelle altre pagine del sito)

nell'ultima immagine il confronto con un altro esemplare della stessa Casa ed il medesimo movimento, di misura decisamente da Signora (questo, invece, considerando le dimensioni normalmente in uso all'epoca, si può forse considerare "unisex" - vedrò poi di provarlo al polso)

 

mi ero dimenticato di fotografare il cal. JUNGHANS 600.30 (smontato da un tasca in oro) dal lato quadrante: ho rimediato adesso

 

25-27 Febbraio: poche novità, ho smontato e pulito il JAZ "Electronic", ma non ho ancora fatto altre foto

 

ho sostituito il logo DUNHAVEN alla corrispondente pagina di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

28 Febbraio, ho letto una pagina interessantisima (e con ottime immagini) riguardante l'evoluzione degli scappamenti, qui il link:

 

https://monochrome-watches.com/a-technical-perspective-the-evolution-of-the-escapement-and-recent-innovations/

 

aggiungo una nota sotto: "i movimenti - principi di funzionamento"

 

29 Febbraio-1° Marzo: nuovo logo HILTON (più leggibile) alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)"

 

carico alcuni scatti del JAZ "Électronique" (Lady) movt. ESA 9200 già inquadrato, per confronto, insieme con il nuovo "Electronic" del quale, invece, devo sempre fare altre foto (comunque necessita ancora di una pulitura del vetrino)

 

2 Marzo: nuovi loghi SWISS EMPEROR

 

3 Marzo: da correggere la voce CARRONADE alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)", ho visto un esemplare con l'ESA 9154 (finora avevo segnalato solo il cal. 9157

 

6-7 Marzo, nuova acquisizione, piuttosto interessante (anche per la presenza del librettino di istruzioni originale): CITIZEN Cosmotron "Special" cal. 7803A

il movimento è caratterizzato da un pulsante (ad ore 8) per la rimessa a zero dei secondi e, anche, dei minuti (se l'orologio segna + o - tre minuti dall'ora intera: sistema pensato per venire utilizzato p.es. con un segnale orario)

se ne parla per esempio su:

 

http://sweep-hand.org/2013/11/28/cosmotron-7803a-movement-the-special-version/

 

lo stesso Forum tratta di tutti i Cosmotron alla pagina:

 

http://sweep-hand.org/the-x8-cosmotron/

 

il calibro Citizen 7800 è già singolare per il sistema di rimessa a punto rapida di giorno e data - si veda alla pagina "movimenti: i vari calibri - C) - 3" o, anche, sul sito più autorevole in materia:

 

http://electric-watches.co.uk/makers/citizen/

 

---

 

ho rimediato ad un paio di dimenticanze nel caricare le foto alle varie pagine: sotto "i vari calibri, D)-2" (elettronici a bilanciere controllato da quarzo), Timex Quartz, avevo indicato nel testo le immagini di un M 65, ma, poi, evidentemente, non le avevo caricate nella galleria: ho rimediato adesso

 

poi, alla voce Timex di "produttori-marchi (alfabetico)", avevo omesso quelle di un bell'esemplare di M67 delle quali mi è stata concessa l'autorizzazione alla pubblicazione 

[© Moonwatch 72 - by courtesy] 

colgo l'occasione per scusarmi anche con l'Autore

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 29 Giugno 2016

 

superate le 29.400 visite al sito, 241 followers su twitter

 

 

 

7 Marzo (segue): ho avuto il permesso di pubblicare le foto di alcuni pezzi veramente interessanti della CITIZEN, due X-8 ed un elettronico a bilanciere controllato da quarzo cal. 8811 - anche con scatti dei movimenti smontati

devo ancora esaminare bene il materiale, inserisco qualche anticipazione qui sotto

ringrazio pubblicamente l'Autore

[© masterpemberton2009, by courtesy]

 

NOTA: nella foto del cal. 8811 la freccia rossa indica una linguetta di contatto che consente di aprire/chiudere il circuito agendo sul coperchietto del vano batteria senza la necessità di togliere materialmente quest'ultima

nella quinta immagine della galleria è inquadrato il fondello: i circoletti gialli evidenziano, appunto, le posizioni in cui può venire ruotato il coperchietto 

(girandolo completamente viene sganciato e può essere rimosso)

 

 

8 Marzo: nuova piccola acquisizione, più che altro una curiosità - da inserire alla pagina "dalla tasca al polso"

un orologino con una specie di clip e la cassa incernierata in maniera da poterla orientare con diverse angolazioni 

un pezzo da portare, probabilmente, alla cintura (vedremo bene com'è quando arriva)

 

10 Marzo: correggo la voce IAXA di "produttori - marchi (alfabetico)" ed inserisco un nuovo logo più leggibile

 

11 Marzo: alla pagina "dalla tasca al polso" aggiungo la foto di un orologino per signora realizzato per essere appeso ad una catenina da portare al collo

carico l'immagine anche nella galleria

 

12 Marzo: correggo il capitoletto relativo al CYMAFLEX alla pagina "incabloc-incaflex" (sotto "curiosità") sostituendo l'immagine tratta dal disegno allegato al brevetto US 2146329  con altre allegate al documento di privativa US 2294023 A del 1938 ed aggiungendo il ritaglio della foto di un movimento in cui si vede bene il dispositivo

 

alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)":

- nuovo logo più leggibile BARRETT

- nuova voce TEWOR

 

di nuovo alla pagina "incabloc-incaflex" aggiungo delle brevi note riguardanti lo "SPIROFIX", dispositivo di regolazione fine dell'avanzamento/ritardo brevettato dalla CORTÉBERT  (inventore: H.Kocher), presente anche su orologi venduti in Italia con il marchio PERSEO

se ne può leggere la descrizione delle caratteristiche e del funzionamento nella riproduzione di una brochure tecnica pubblicata sul Forum:

 

http://www.orologiko.it/forum/viewtopic.php?t=23560

 

CORTÉBERT registò diversi brevetti per questo "index regulator set", a partire dal 1948:

US 2663990, US 2729057, US 2637970, DE 840825 e DE 818171

il più esemplificativo è il numero US 2637970 del 12 Maggio 1958 - con concessione della priorità sull’invenzione a far tempo dal deposito (6 Novembre 1948)

 

14 Marzo: nuovo logo più leggibile alla voce BAUME

al proposito rimando alla prima pagina di: "produttori-marchi (alfabetico)"

sono oramai convinto che si tratti di un marchio inglese, ho visto altri orologi (con movimenti di diversi produttori svizzeri) con la cassa marcata "Made in England"

 

alle stesse pagine nuova voce:  ANKER, corretta la voce C-B-C

 

nuova piccola acquisizione: un "mystery dial" in titanio di produzione attuale (al quarzo), design tedesco marcato “GERMAN DESIGN COLLECTION”

lo inserirò alla pagina "curiosità - che ora è" 

foto provvisorie nella galleria

 

16 Marzo: correggo le voci RUHLA e ANKER dell’alfabetico

 

17 Marzo: alla pagina "i vari calibri B) - elettrodinamici 1" - aggiungo un'immagine dello scappamento del LIP R 148 tratta dal manuale di manutenzione

 

alla pagina: "curiosità - display LCD" aggiungo il link ad un sito interessante, pur se ancora in costruzione (mancano intere parti, relative p.es. alla storia ed ai brevetti conseguiti):

 

http://www.optelwatch.com/index.html

 

per parte mia ho fatto una breve ricerca ed ho trovato numerosissimi brevetti a nome della OPTEL 

ne ho guardati alcuni, e mi sembra interessante il No. US 3855783 relativo ad un "digital watch" - il cui rilascio è datato 24 Dicembre 1974, in seguito a domanda depositata il 20 Aprile 1972

ne carico il testo ed i disegni allegati alla pagina di cui sopra (purtroppo l'immagine dello schema elettrico rimane stranamente "compressa" ai lati)

 

18 Marzo: nuovo logo (più leggibile) VANTAGE alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)"

 

sono arrivati due nuovi piccoli acquisti:

 

- LUCERNE: non riesco ad immaginare un altro utilizzo se non quello di agganciarlo sull'orlo di un taschino o di una cintura: la cassa, per come è incernierata, opera come una clip sul resto della struttura (lasciando dello spazio se la si piega in avanti e stringendo quando la si raddrizza)

potrebbe essere stato pensato anche come "fermasoldi"?

comunque è un oggettino davvero curioso

 

- anche il "mystery dial" marcato "German Design Collection" di cui parlavo il 14 Marzo è proprio simpatico: devo assolutamente procurarmi un cinturino giallo!

 

19 Marzo: è arrivato il Citizen Cosmotron "Special" cal. 7803A, lo sto tenendo "sotto osservazione"

 

20 Marzo: finalmente ripulito, col vetrino lucidato ed un cinturino nuovo il JAZ cal. ESA 9200 "Frontronic" : ne riporto qualche foto alla relativa voce dell’alfabetico

sono riuscito ad evitare - abbastanza - i riflessi ma non qualche briciola di polvere (o ... del panno con cui l'ho spolverato)

 

23 Marzo: alla pagina "i vari calibri" ho inserito una tabella aggiornata dei modelli fotografati 

 

ho scattato un paio di immagini del Citizen Cosmotron "Special" : è un pezzo usato in condizioni molto buone

devo ancora aprirlo per fotografare il movimento e trovargli un nuovo cinturino adatto

 

è corredato del foglietto di istruzioni originale, del quale ho fatto uno scan

non è venuto perfetto, la carta è molto sottile e si intravede il testo sull'altra facciata (in Giapponese)

 

ne riporto – sia alla voce CITIZEN dell’alfabetico sia sotto “i vari calibri – C – 3” la pagina completa ed il ritaglio di due dettagli interessanti, e cioè le istruzioni per:

- il cambio rapido della data e del giorno della settimana, che si ottengono premendo la corona ad ore tre e tenendo l'orologio con le ore 12 rispettivamente verso l'alto o verso il basso (sistema tipico tipico del calibro 7800)

- il meccanismo di rimessa all'ora con reset a zero dello sferino dei secondi (a mo' di flyback), che opera azionando l'apposito pulsante ad ore otto (caratteristica esclusiva del Cosmotron "Special")

 

24 Marzo, nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": ARAUTO

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 16 Luglio 2016

mantengo, per ora, sulla homepage quelle datate 7 Marzo relative a due modelli di Citizen X-8 (incluse le immagini che avevo caricato), ai quali voglio dedicare una sezione apposita

ad oggi 30.378 visite al sito, 245 followers su Twitter

 

 

26 Marzo: nuovo logo più leggibile DUGENA (alle pagine "produttori - marchi / alfabetico")

 

30 Marzo: mi è venuto in mente di andare a cercare i disegni allegati ai progetti del Bulova Accutron e del MOSABA/ESA

 

i brevetti sono numerosi - soprattutto del primo (che sembra sia stato progettato pezzo per pezzo), e non so se quelli che ho trovato finora rispecchino la versione "definitiva" che venne poi commercializzata (o, per ipotesi, siano stati depositati quando i movimenti erano ancora in fase di sviluppo)

 

mi sembra comunque una documentazione interessante, e, in attesa di approfondire l'argomento, ne ho pubblicato qualche immagine alla pagina E-1 (Accutron) ed E-2 (MOSABA/ESA)  di “i vari calibri”

 

1° Aprile: nella sezione "movimenti - i vari calibri" avevo scritto il capitoletto che segue:

 

 

 1 ter  ACCUTRON "evoluzione Swissonic" di CEH

 

"Electrifying the wristwatch" segnala un movimento sviluppato fra il 1963 ed il 1966 da Max Hetzel alle dipendenze di CEH, con un diapason circolare ed una frequenza di risonanza di 480 Hz (ne viene pubblicata anche una fotografia)

 

la denominazione "Swissonic" sarebbe stata scelta  da Hetzel, non c'è notizia di una specifica denominazione del calibro

 

la produzione - affidata ad una sezione speciale di CEH fa il 1966 ed il 1969, sarebbe stata di circa 3.000 esemplari, che però non avrebbero mai raggiunto ufficialmente il mercato e rimasero allo stadio di prototipi, finendo (pare) nelle mani di fortunati collezionisti

 

da non perdere la pagina:

 

http://www.elektron.demon.co.uk/swissonic.html

 

---

 

ora ho trovato alcuni brevetti firmati da Max Hetzel per conto di CEH, con i disegni del caratteristico diapason a forma "circolare" 

 

ne ho aggiunto i disegni alla voce di cui sopra, si tratta specificatamente delle immagini relative a:

 

- risonatore a diapason (brevetto US 3486049)

- diapason e circuito (brevetto US 3504301)

- diapason e bobina, più disegni del movimento completo (in tutto 4 immagini dal brevetto US 3283495)

 

2 Aprile: ho fotografato il movimento del Citizen Cosmotron "Special" cal. 7803 ed ho inserito le immagini alla voce Citizen dell'alfabetico, sotto "i vari calibri - c) – 3

 

3-4 Aprile: riporto nella cronologia le news dall'8 Novembre a fine Dicembre 2016

 

nuove piccole ma interessanti acquisizioni: due TIMEX "Electric" ed un TIMEX "Quartz" in condizioni NOS con scatola e documenti (venduti però senza garanzia di funzionamento)

non so ancora esattamente quali calibri montino, vedremo quando arrivano

 

6 Aprile: all'inizio della pagina "principi di funzionamento" aggiungo l’immagine di un curioso orologio da parete (con molte ruote puramente decorative)

 

7-8 Aprile 2016, nuova voce alle pagine "produttori - marchi (alfabetico)": LIMIT

 

 

ho acquistato  una pinza toglivetro originale per TIMEX Electric (una foto alla voce LACO-TIMEX de “i vari calibri, A) – 3)

 

 

9 Aprile: alle volte mi lascio sedurre dal fascino degli oggetti curiosi (e anche, in questo caso, piuttosto ...  inutili)  [LIONEL “collectible train watch”]

 

 

10 Aprile: oggi, invece, parliamo di un pezzo seriamente interessante, bello (e, anche, abbastanza raro): TITUS "Tuning Fork" (ESA 9162)  in condizioni NOS con corredo originale 

 

11 Aprile: nuovo logo Cortébert (visto sul quadrante di un orologio da tasca prodotto per le ferrovie turche)

 

 

11-12 Aprile: alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" modifico la voce FRICONA aggiungendo la nota:

 

documentato l'uso del calibro PUW 1001

 

(non ne pubblico immagini per non violare eventuali diritti di copyright)

 

alla pagina Incabloc-Incaflex (sotto "curiosità) ho aggiunto un nuovo capitoletto dedicato al bilanciere JEMAFLEX della BULER

 

 

 

 

sposto queste note dalle news alla cronologia il 25-27 Agosto 2016

 

superate le 32.700 visite al sito, 249 followers su Twitter

 

 

 

 

12 Aprile: alla voce KIENZLE di "produttori-marchi (alfabetico)"  aggiungo il link ad un Forum con diverse immagini di un modello "Swissonic" ESA 9154 con la cassa particolarmente arcuata per poter venire indossata a lato del polso:

 

http://uhrforum.de/kienzle-swissonic-die-etwas-andere-uhr-am-handgelenk-t204181

 

tali orologi erano detti "driver watches" (in Tedesco "Autofahreruhr"), come alcuni modelli di culto con lettura laterale, ad esempio: AMIDA "Digitrend", BULOVA "Computron Drivers", GIRARD PERREGAUX "Casquette" (il primo tipo "jumphour", gli altri due con display a LED)

era impostato nello stesso modo il JAZ "Derby Swissonic" con movimento Dynotron ESA 9176 a tamburi rotanti (vedi: "i vari calibri - C-1)

 

in tempi più antichi i "drivers" avevano la cassa piuttosto piccola e le anse snodate, appunto per poterli girare a lato del polso

 

> penso di fare un capitoletto alla pagina “dalla tasca al polso”, p.es. con il titolo:

 

AL POLSO Sì, MA COME ?

 

> bisognerebbe aggiungere qualche accenno ai modelli pensati per stare sotto il polso (con la corona ad ore 12, come alcuni – ricercatissimi - cronostop OMEGA)

 

 

13 Aprile: ho realizzato una nuova "versione" dello schema storico già pubblicato alla pagina "introduzione", con qualche variante ed a colori (spero che il risultato sia accettabile)

 

15 Aprile: sono arrivati dalla Germania i tre TIMEX acquistati il giorno 4 (vedi cronologia)

 

come già quelli comprati a Gennaio si tratta di fondi di magazzino NOS con scatola e documenti, tuttavia venduti senza garanzia di funzionamento 

 

rimando alla pagina “operazioni «chirurgiche» su alcuni TIMEX” (sotto “movimenti: i vari calibri”) 

 

17 Aprile: ho scattato nuove foto all' "Esaquartz Swissonic 1000" cal. 9180 (prototipo/modello dimostrativo) già pubblicato alla voce ESA di "produttori - marchi (alfabetico)", il fronte è venuto benino (a parte i soliti riflessi, comunque si vede il colore blu cangiante del dial), in compenso è fuori fuoco il movimento (me ne sono accorto solo quando l'avevo già richiuso ...)

 

ad ogni buon conto ho aggiunto due scatti di un calibro 9180 (ricambio nuovo fondo di magazzino)

 

18 Aprile: è arrivato il TITUS "Tuning Fork", è davvero bello, merita qualche scatto anche nei dettagli

ho inserito le immagini alla relativa voce di "produttori-marchi /alfabetico" (che contiene già altri due modelli a diapason della Casa - oltre a qualche esemplare meccanico)

 

19 Aprile: alla pagina "i vari calibri" carico l'elenco aggiornato dei modelli elettrici pubblicati sul sito (e fotografati da me)

 

 

20-21 Aprile:  sto rimettendo in funzione il TIMEX "Electric" M 41 (anche in questo caso rimando alla pagina “operazioni «chirurgiche» su alcuni TIMEX” (sotto “movimenti: i vari calibri”)

 

21 Aprile, alle pagine "produttori - marchi (alfabetico)":

 

- correggo la voce ROBERTA, confermando l'utilizzo del movt. PORTA-PUW cal. 1001

- carico un'immagine più leggibile del logo PLATON

- nuova voce: ASTROLUX

 

22 Aprile: alla pagina "curiosità - dalla tasca al polso" correggo il capitoletto relativo agli orologi elettrici da tasca annotando che ho documentazione dell'esistenza dei seguenti modelli:

 

- Omega De Ville F 300 (ref. 198.1742)

- Omega Megasonic cal. 1220 (curiosamente con la stessa referenza, lo si può vedere alla pagina:

http://electric-watches.co.uk/makers/omega/omega-megasonic/   )

 

- LIP "Electronic" R 148

- RUHLA "Electric" cal. 25

- WITTNAUER "Electronic" cal. ESA 9154

- ZENTRA "Savoy Electronic" ESA 9154

 

 

 

 

22 Aprile: oggi il sito supera le 25.000 visite, a meno di due anni dalla pubblicazione (15 Maggio 2014)

 

grazie a tutti i visitatori, e, in particolare, a chi mi segue su Twitter !

 

 

 

23 Aprile: è arrivato dagli Stati Uniti l'orologio col trenino («LIONEL “collectible train watch”» -  vedi note 8-9 Aprile, riportate più sopra), nella sua confezione originale ancora sigillata

 

ne ho riportato le immagini in un capitoletto sotto “che ora è” l’8 Settembre 2016 

 

nuova acquisizione: APPLE Watch

 

27 Aprile: ho ri preso la riparazione del TIMEX Electric M 41 (seconda puntata) [l'8/9/16 ho riportato tutti i testi sull'argomento alla pagina “operazioni «chirurgiche» su alcuni TIMEX” - sotto “movimenti: i vari calibri"]

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi/alfabetico: GABRIEL

 

28 Aprile, nuova piccola acquisizione: gemelli-orologio TATEOSSIAN London

 

29 Aprile: alle pagine "produttori-marchi/alfabetico" nuovi loghi più leggibili TOWNCRAFT e TRADITION

 

è arrivato l'APPLE WATCH: devo fare qualche foto

 

alla pagina "incabloc-incaflex" (sotto: "curiosità") ho inserito un nuovo capitoletto, relativo al bilanciere GYROMAX della Patek Philippe, con i testi e le immagini dei relativi brevetti (Brevet Suisse 261431 - Brevet Suisse 280067), oltre ad un disegno schematico tratto da Wikipedia e ingrandimenti del contrappeso regolabile e del bilanciere

 

30 Aprile: riporto nella cronologia le news dal 3 al 15 Gennaio (devo alleggerire un po' questa homepage)

 

ho fatto qualche foto all'APPLE WATCH, le ho inserite in fondo alla pagina "che ora è"  (sotto "curiosità) - ovviamente non è il nuovissimo ipertecnologico smartwatch della Casa di Cupertino, è un orologio da polso con il marchio Apple (prodotto alla fine degli anni '90)

è usato ma in condizioni molto buone, ed è parecchio simpatico come design - peraltro ha delle ottime finiture, p.es. la cassa è completamente in alluminio

le parti bianche del quadrante (la corona esterna, il simbolo della mela) e le lancette sono fluorescenti, devo provare a scattarne anche un'immagine al buio

 

1° Maggio: creo una nuova pagina (sotto "i vari calibri", dopo "elettromeccanici"), intitolata «interventi "chirurgici" su alcuni Timex » per riportarvi descrizione e fotografie delle operazioni effettuate su alcuni pezzi comprati come nuovi - fondi di magazzino NOS (ma venduti senza garanzia di funzionamento)

il tutto era riportato sulla homepage nelle news, di cui, man mano, trasferisco il testo alla pagina "cronologia" (senza le immagini)

ho cominciato con le vicende dei tre orologi acquistati a Gennaio

 

riporto nella cronologia anche le news dal 16 Gennaio al 5 Febbraio

 

 

2 Maggio: nuova voce alle pagine "produttori-marchi/alfabetico": PHIGIED - qui sotto il testo (non c'è molto da dire ...), il logo nella galleria 

 

3 Maggio: è arrivato il cinturino rally nero per il TIMEX M41

insieme ne avevo ordinato uno in pelle gialla per il "German Design Collection" di cui avevo parlato a Marzo: ne scatto qualche nuova foto, che inserisco alla pagina “che ora è?)

(anche se il colore non è proprio identico a quello del quadrante direi che sta molto bene!)

 

prima o poi devo dedicare una pagina del sito ai cinturini, la cui scelta, a mio parere, è spesso determinante per valorizzare un orologio e, talvolta, riesce piuttosto difficile se si vuole rispettarne la coerenza con l'epoca e la linea del pezzo

 

4 Maggio: nuovo acquisto: PHIGIED "Electric" calibro Porta-PUW 1001

il pezzo, non perfetto sotto l'aspetto estetico, è interessante perchè non mi risultano altri marchi italiani che abbiano utilizzato tale movimento

 

correggo la voce PHIGIED sotto "produttori-marchi"

 

6 Maggio, nuova acquisizione (è un oggetto non particolarmente utile, ma interessante come documentazione tecnica - volendo, anche "storica" e molto simpatico come soprammobile): display dimostrativo INCABLOC

ne inserirò un paio di foto all'apposita pagina (sotto "curiosità)

 

7 Maggio: è arrivato il PHIGIED "Electric", il movimento, per la precisione, è un calibro 1001 (montato con anche il ponticello punzonato "Porta Elechron")

le condizioni sono più che buone, bisogna fare una bella pulizia e magari sostituire il vetrino (manca, poi, la guarnizione del fondello)

sicuramente gli metterò un cinturino in pelle al posto del braccale elastico, che proprio non gli sta bene (e non mi piace)

 

8 Maggio: ho ripreso l'APPLE WATCH al buio, con la mia macchinetta non sono riuscito ad ottenere gran ché

la foto è decisamente fuori fuoco, ma si vedono le parti luminescenti – la inserisco comunque insieme alle altre (in fondo alla pagina “che ora è?”)

 

riporto nella cronologia le news dal 6 al 23 Febbraio compresi 

 

 

 

riporto queste note nella cronologia il 24 Settembre 2016

 

superate le 30.380 visite al sito – più di 250 followers su Twitter 

 

 

 

9 Maggio: ho modificato la voce MIDO di "produttori-marchi/alfabetico"

 

10 Maggio: ho ripreso in mano il TIMEX M41 (terza puntata)

[l'8/9/16 ho riportato tutti i testi sull'argomento alla pagina “operazioni «chirurgiche» su alcuni TIMEX” - sotto “movimenti: i vari calibri"]

 

11 Maggio: aspetto ancora i gemelli-orologio TATEOSSIAN di cui parlavo il 28 Aprile (si saranno persi per strada?)

ho visto che, oltre a quella Casa londinese, c'è anche un oreficeria italiana che produce gioielli con parti di orologio come decorazione (anche gemelli)

ho fatto uno scan dal catalogo, che inserirò alla pagina “dalla tasca al polso”

 

13-14 Maggio: è arrivato dalla Francia il display dimostrativo INCABLOC

alto 14 cm e largo ca. 12, l'oggetto è molto curato nei dettagli e nei materiali - in plexyglass con parti in ottone,  e, facendo oscillare il "bilanciere", mostra il movimento elastico dei "rubini" posti sul suo asse

una vite sul retro dovrebbe consentire di aprirlo vedendone i componenti (appena ho un attimo di calma lo smonto)

aggiungo un capitoletto alla pagina "incabloc-incaflex" con tre mie foto

 

15-16 Maggio: ho finito di sistemare il TIMEX M41 [si veda alla pagina “operazioni «chirurgiche» su alcuni TIMEX” - sotto “movimenti: i vari calibri"]

 

ho cominciato a ripulire il PHIGIED "Electric" movt. Porta-PUW 1001 (acquistato il giorno 4 ed arrivato il 7)

 

sto scrivendo una nuova voce per le pagine "produttori-marchi/alfabetico": DICHI WATCH

non riesco a risalire alla titolarità del marchio

comunque, ho visto un "Electric" praticamente identico al PHIGIED di cui sopra (salvo il colore del dial, che è nero anziché argento): stessa cassa, indici assolutamente identici,  sempre con movimento PUW (sarà stato anche questo della Philip Watch?)

 

17-18 Maggio: ho comunque creato una nuova voce DICHI WATCH  alle pagine "produttori-marchi"

altra nuova voce: NELCO

 

sto proseguendo l'opera di pulitura del PHIGIED:

- tolto il movimento, gli altri elementi smontati e puliti

- particolari della la cassa, vista dai due lati

 

il vetrino ha qualche righetta ma, soprattutto, mostra delle microfratture al suo interno, devo vedere se riesco a sostituirlo (non basta trovarne uno della misura giusta, bisogna che sia idoneo a contenere la ghiera - tipo "rehaut”)

 

19-20 Maggio, nuovo logo più leggibile LE JOUR

modifico la voce PORTA-PUW di "produttori-marchi/alfabetico":

  

PHIGIED: ho deciso di non sostituire il vetrino, l'ho pulito al meglio, procederò al riassemblaggio dell'orologio

intanto ho scelto il cinturino da montare al posto del bracciale che aveva (e che non mi piace)

mi sembra che possa stare bene: è dell'epoca, non nuovo ma ancora più che presentabile

 

rimontato il movimento ho aggiunto la guarnizione che mancava

 

richiuso il tutto ho scattato un paio di foto

la luce non era ottimale, devo rifarle, comunque il pezzo si presenta più che dignitosamente  (che non fosse né nuovo né perfetto lo sapevamo)

 

21-22 Maggio: ho ripreso in mano il TIMEX M40 acquistato a Gennaio e danneggiato per una perdita di acido dalla batteria (vedi alla pagina "operazioni  «chirurgiche» su alcuni TIMEX" , sotto: "i vari calibri")

 

23 Maggio: ho aggiornato l'elenco "calibri base e modelli" (alla pagina "movimenti: i vari calibri")

p.es. ho annotato che adesso sono 5 i TIMEX "Electric" da polso funzionanti (di vari calibri) - una volta riparato l'M41 di cui sopra (oltre a due modelli da tasca) ed ho aggiunto il PHIGIED movt. Porta PUW 1001 (peraltro avevo dimenticato un HELBROS con il medesimo calibro, che pure avevo citato alla relativa voce dell'alfabetico)

 

24 Maggio, PHIGIED movt. Porta-PUW 1001: ho avuto un ripensamento

il cinturino che gli avevo montato sembrava un po' esile (la cassa è piuttosto massiccia) e allora, scartando comunque il bracciale elastico col quale era arrivato, ho provato a montargliene uno dell'epoca con chiusura déployante  

tutto sommato mi sembra che stia meglio così (e così l’ho fotografato per inserirne le immagini alla relativa voce di “produttori-marchi”)

 

 

riporto queste note dalle news il 9 Novembre 2016

 

oltre 41.200 visite al sito, 262 followers su Twitter

 

 

 

25-26 Maggio: ho inserito alla pagina "dalla tasca al polso" le foto del LUCERNE "da cintura" (ne ho parlato l'8 ed il 18 Marzo) e quelle del "German Design Collection" mystery dial  sotto "che ora è" (vedi 18 Marzo e 3 Maggio)

 

sono arrivati, finalmente, i gemelli-orologio TATEOSSIAN (vedi note del 28 Aprile) - propro non si sa che giro abbiano fatto dalla Germania a qui

sono in condizioni molto buone, quasi come nuovi (solo un paio di minime righette), devo solo sostituire le batterie: ne ho già aperto uno - l'operazione è un po' laboriosa - ed ho potuto constatare che funziona regolarmente 

i movimenti sono degli onestissimi CITIZEN

ho scattato un paio di foto, le inserisco alla pagina  "curiosità - dalla tasca al polso”

 

27-28 Maggio: alla pagina "curiosità - orologi ... ma non solo"  ho aggiunto un capitoletto riguardante un modello piuttosto curioso (e raro), che ho definito UN VERO OROLOGIO "SVIZZERO", e cioè il modello "Safari" della SICURA, con un coltellino (della famosa produttrice svizzera Victorinox) integrato nella cassa

 

ho sostituito uno dei loghi della RECORD con un'immagine più leggibile (vedi alle pagine "produttori-marchi/alfabetico")

 

alla pagina "curiosità - dalla tasca al polso" prendo nota di avere visto un SEIKO "Electronic" EL-370 da tasca (al capitolo  "orologi elettrici da tasca")

 

28-29 Maggio: ho rimesso in funzione il TIMEX M40 di cui parlavo il 21-22 Maggio

il trizio della sfera dei minuti, rimasta ferma per anni nello stesso punto, ha lasciato una macchia sul quadrante vicino ad ore 1

foto alla pagina "operazioni  «chirurgiche» su alcuni TIMEX"  (sotto: "i vari calibri")

 

29 Maggio: sul quotidiano "La Stampa" di ieri era pubblicato un breve articolo dedicato alla Wyler Vetta

ne carico uno scan alla relativa voce dell'alfabetico ed alla pagina "incabloc-incaflex"

 

30 Maggio: ho finito di sistemare il TIMEX M40 e gli ho montato un cinturino un po' allegro

oltre alla macchietta sul quadrante un altro picolo difetto: le sfere hanno perso una parte del trizio

comunque sono soddisfatto del risultato finale (l'orologino si sta anche dimostrando piuttosto preciso)

adesso sono 6 i TIMEX "Electric" da polso funzionanti, ne ho preso nota nella tabella "calibri base e modelli" (alla pagina "movimenti: i vari calibri")

vedrò di integrare la pagina  "operazioni  «chirurgiche» su alcuni TIMEX"  (sotto: "i vari calibri"), aggiungendo anche qualche commento

peraltro c'è ancora un "Quartz", facente parte del lotto acquistato ad Aprile, sul quale devo provare a mettere le mani (rimando alle note del 15/4)

 

31 Maggio: ho modificato la pagina relativa all'Incabloc (sotto "curiosità"), nella parte in cui tratto del display dimostrativo del quale ho già parlato, da ultimo, il 13-14 Maggio

inserisco un nuovo testo intitolato “DISPLAY DIMOSTRATIVO INCABLOC”

 

sempre a proposito dell'INCABLOC, ho aggiunto la prima pagina ed i disegni di un brevetto (CH 141098 del Luglio 1929), cui si fa cenno sul sito ufficiale della Portescap SA, relativo ad un sistema elastico di ammortizzamento degli urti a protezione dell'asse del bilanciere, precedente all'Incabloc vero e proprio

 

1° Giugno: adesso ho ripreso l'Incabloc "dal vivo" - pur con i limiti della mia fotocamerina (ho smontato un cal. 9154 ESA non funzionante): aggiungo due righe di testo e quattro foto alla pagina di cui sopra

 

3 Giugno: carico un nuovo logo alla voce MEDCO di "produttori-marchi/alfabetico"  e ne modifico il testo

 

la correzione si è resa necessaria in quanto avevo indicato la Palmer Sales Inc. (anziché la Medco Inc.) quale diretta titolare del marchio MEDCO, mentre, dopo ulteriori ricerche, sembra vi fosse solo una sorta di collaborazione fra le due società

 

 

 

riporto queste note dalle news il 21 Novembre 2016

 

41980 visite al sito, 265 followers su twitter

 

 

 

5-6 Giugno, nuova piccola interessante acquisizione: Bouché Grondin "Electronic" (ESA 9154)

 

il marchio mi è sconosciuto, e finora le mie ricerche non hanno condotto ad alcun risultato

davvero bello il quadrante

 

come ho già confessato un paio di mesi fa, parlando del "Lionel collectible train watch", spesso non resisto agli oggetti simpatici e curiosi, anche se non di grande utilità

uno dei miei punti deboli sono le scatoline vintage

ne sono in arrivo quattro contenenti ricambi (molle di carica per movimenti meccanici) che probabilmente non mi serviranno mai, comunque le ho pagate una cifra simbolica e mi sembrano molto decorative [*]

 

altra new entry: un tasca a carica manuale della INGERSOLL, con la sua confezione originale

non so che movimento monti, lo vedrò quando arriva [*]

 

7-8 Giugno: apporto alcune correzioni al testo relativo a PHILIP WATCH (nelle pagine dell'alfabetico) ed inserisco una nuova immagine del marchio "storico", di quello attuale e, anche,  di altri che risultano registrati dalla Casa - alcuni solo come logo, senza denominazione

non riporto PHIGIED, di cui ho già parlato nei giorni scorsi

 

9 Giugno: vista una sveglietta portatile NEPRO "Zanzara Alarm" animata dal calibro 9157 ESA Dynotron, ne prendo nota alla relativa voce di "produttori-marchi"

 

10 Giugno: correggo la voce MIDLAND dell'alfabetico ed inserisco un nuovo logo

 

carico anche nuove immagini più leggibili dei loghi alle voci MIREXAL e MICHEL HERBELIN

 

10-11 Giugno, nuovo piccolo acquisto: LUCH 3055 (bilanciere/quarzo), dichiarato non funzionante

 il pezzo sembra anche in condizioni mediocri, vedremo se si potrà fare qualcosa per "rianimarlo", alla peggio lo terremo per ricambi

(ne ho già un esemplare praticamente uguale, funzionante - ne ho già caricate le foto sul sito sotto "i vari calibri", C-5 ed alla voce LUCH dell'alfabetico)

 

11-12 Giugno: alle volte ... cedo anche al fascino di un quadrante d'epoca [acquistato “ANCRE 15 rubis” senza marchio particolare, cassa placcata oro, movimento non noto – molto bello il quadrante] [*]

 

nell'alfabetico: nuovi loghi più leggibili NAPPEY

 

ho visto su diversi quadranti anni '50 il logo FERROTEX, che risulta marchio registrato dall'allora "NIVAFLEX SA", St. Imier, CH (oggi "Générale Ressorts SA"): doveva trattarsi di materiale speciale per molle di carica, come gli altri prodotti di quest'azienda

aggiungerò una nota alla pagina "Incabloc - Incaflex"


14 Giugno: è arrivato il nuovo LUCH 3055, le condizioni generali sono decisamente migliori del previsto

la cromatura è perfettamente integra, bisogna eliminare qualche piccolo segno dal vetrino (che, per il resto, è pulito), belli quadrante e sfere

il movimento ha subito una leggera perdita di acido, ma senza conseguenze particolari

risolto - anche se, per ora, solo provvisoriamente - un problema di contatto, l'orologio adesso funziona (vedremo ... "come passa la notte") 

 

15 Giugno: modifico la voce EDMA di "produttori-marchi/alfabetico" ed inserisco un nuovo logo più leggibile

 

16 Giugno: alle pagine "produttori-marchi/alfabetico" nuovi loghi MONDAINE e MODAINE

 

17-18 Giugno: da giorni il tempo è brutto e non c'è luce, avrei voluto fare nuove foto al LUCH 3055 (adesso, con il vetrino lucidato) e ad altri pezzi che sono arrivati nel frattempo ... speriamo in un po' di sole domani !

 

nuovo picolo acquisto, né raro né di valore, ma curioso: HUDSON "Instalite"

 

è un orologio "elettrico" perchè ... ha l'illuminazione del quadrante, come l'omonimo (e ben più ricercato) modello della SICURA

di questo si trovano facilmente parecchie immagini sul web, consiglio di guardare le foto (di un esemplare marcato Sutton) sull'ottimo sito crazywatches all'indirizzo:

 

http://www.crazywatches.pl/sutton-instalite-jump-hour-1970--s

 

NOTA: HUDSON era un marchio della ITRACO, che già conosciamo per un bell'esemplare "Electronic" (vedi nell'alfabetico)

 

19 Giugno: ho scattato un paio di immagini del LUCH 3055 (finalmente a posto) e del Bouché Grondin "Electronic", arrivato nei giorni scorsi dalla Germania

 

quest'ultimo è davvero in ottime condizioni, quasi perfette - sembra non sia mai stato usato, i minimi segni alla cassa possono essere dovuti agli spostamenti

funziona regolarmente e con precisione 

non l'ho ancora aperto, farò poi una foto del movimento

dovrò anche cercare di scoprire la provenienza del marchio e creare una nuova voce nell'alfabetico

 

20 Giugno: ho fatto altre foto del Bouché Grondin con una luce diversa, ma non riesco proprio ad evitare i riflessi e, soprattutto, a rendere bene il colore del quadrante, che è di un gran bell'azzurro sfumato

 

ho "estratto" dalle immagini il logo del marchio, anche se non ne ho ancora accertato la titolarità

né sul movimento né sul fondello (che, all'interno, è completamente liscio) sono presenti diciture che possano essere d'aiuto

inserisco comunque una nuova voce nell'alfabetico

 

24 Giugno: dopo il cattivo tempo, adesso il caldo feroce (e la denuncia dei redditi)

mi ero dimenticato di fotografare le varie scatoline (e l'INGERSOLL da tasca) di cui parlavo il 5-6 Giugno, rimedio oggi [*]

 

27-28 Giugno, è arrivato l'HUDSON "Instalite” [*]

 

 

[*] non trovando una loro collocazione nel sito, ho pensato di inserirne le foto nella nuova pagina che ho creato sotto “curiosità” con il titolo: “orologi vari ed altri oggetti”

 

riporto queste note nella cronologia il 12 Gennaio 2017

 

superate le 44.400 visite al sito, 272 followers su Twitter

 

 

 

28 Giugno: riporto nella cronologia le news dal 24 Febbraio al 7 Marzo

 

nella sezione "in evidenza" (in alto nella homepage), dove si parla dell'Universal Genève Unisonic  "Buzzsaw Dial", aggiungo alcune immagini di un altro modello simile, ma con datario (le avevo già riportate alla voce UG dell'alfabetico)

 

29 Giugno: sono stato autorizzato a pubblicare le immagini di un pezzo interessante:

PRYNGEPS "Daytronic" (calibro ESA 9154) - anche piuttosto raro come tutti gli elettrici a marchio italiano

le carico alla corrispondente voce dell'alfabetico

ringrazio pubblicamente l'Autore per la concessione

[© Marcintosh1965, by courtesy]

 

1° Luglio: mi sono accorto di non avere inserito alcuna foto del calibro LUCH 3055 in funzione, ne carico una adesso (qui sotto, alla voce LUCH dell'alfabetico e sotto "i vari calibri" - D) - bilanciere/quarzo - 5 )

 

4-5 Luglio, nuova interessante acquisizione: cassa NOS per Landeron 4750

 

6 Luglio: nuovi loghi ASTRAL (SMITHS)

 

9 Luglio: il sito ha raggiunto le 30.000 visite !

   grazie a tutti e, in particolare, a chi mi segue su Twitter !

 

è arrivato dalla Svizzera l' "ANCRE 15 Rubis" del quale parlavo l'11-12 Giugno: ho scattato un paio di foto al volo

purtroppo è rimasta un'ombra sul quadrante (magari lo fotografo di nuovo domattina con un'altra luce)

non sono riuscito - per ora - ad individuale il calibro (a carica manuale)

 

10 Luglio: nuove foto, come al solito con qualche riflesso di troppo, ma il quadrante si vede meglio

provvisoriamente gli ho messo un cinturino in stoffa

avendo le anse fisse è la soluzione più semplice, la migliore sarebbe montarne uno in pelle "aperto" (c.d. "open ended"), apposito per le anse fisse

secondo me  si tratta di un bel pezzo vintage 

in particolare la grafica degli indici ha un certo sapore art déco, molto vezzoso lo zero della cifra 10

 

[ * NOTA ]

 

14-15 Luglio: visti un BELFORTE (BENRUS) da tasca con movimento LIP R 148 ed un JAZ "Transistor" calibro Porta-PUW 2500

ne prendo nota alle corrispondenti voci dell'alfabetico

 

ho aperto l' HUDSON "Instalite", devo fare altre foto

il movimento, meccanico manuale, è un onestisimo EB 8461-73 su 17 rubini (18.000 A/h), prodotto a partire dal 1972

 

16 Luglio: riporto nella cronologia le news fino al 24 Marzo compreso, mantengo su questa pagina le note del 7 Marzo (vedi sopra)

 

nuova voce alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" : BERTMAR

 

1° Agosto: dopo qualche giorno di vacanza sono di nuovo in pista

nel frattempo è arrivata la cassa NOS per Landeron 4750, devo andarla a ritirare in giacenza

seguiranno foto

 

4 Agosto: tre nuove voci alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)": EMPEROR, JARDENA, RALCO

 

cassa NOS per Landeron 4750: per cominciare ho scattato un paio di immagini  fronte / retro (con i soliti immancabili riflessi) e dettaglio del vano batteria e relativo coperchietto, nonché della coroncina zigrinata tipica degli orologi con questo movimento

 

6 Agosto: altre foto della cassa smontata - all'interno c'è un separatore di cui devo capire esattamente la funzione (ho evidenziato in giallo due strane tacche - mentre quella nel circoletto verde dovrebbe corrispondere alla posizione della tige)

proverò a posizionare un movimento (ne ho alcuni nuovi fondi di magazzino) all'interno della cassa

 

[* NOTA ]

 

6-7 Agosto: nuova interessante acquisizione: GEVRIL GV2 "Hercules"

 

8 Agosto: ho visto in vendita in Belgio un "Electronic" marcato PRISMA ed animato dall'ESA Dynotron cal. 9157

a nome di questo marchio risultano diverse registrazioni - due in Germania e quattro in Svizzera, oltre ad una che fa capo alla "J.G.A.M., Jansen", con Sede ad Amsterdam

stante la vicinanza geografica potrebbe essere un orologio di questa marca?

 

[ho poi scritto una nuova voce all’alfabetico il 31 Gennaio 2017]

 

9 Agosto: ho visto un "DERBY SWISSONIC Biostar Electronic" da tasca con indicazione dei bioritmi ed animato dal calibro ESA 9156, identico al corrispondente modello prodotto da CERTINA (piuttosto raro)

può darsi si trattasse di un prototipo, come altri esemplari con il Dynotron marcati Swissonic - si veda ad esempio il "Quartz" calibro ESA 9181 di cui riporto, in ritaglio, la foto del quadrante

si veda alle voci DERBY e SWISSONIC dell'alfabetico (che ho corretto ed integrato, come quella relativa a CERTINA)

per altri prototipi/modelli dimostrativi o di scuola con il Dynotron si veda anche alla voce ESA

 

21 Agosto, è arrivato il GEVRIL GV2 "Hercules": è davvero molto bello, in condizioni pari al nuovo, con tutto il suo corredo completo

ho creato un nuovo capitoletto nella rubrica "in evidenza" sulla homepage

ho anche corretto la voce GEVRIL dell'alfabetico

 

25 Agosto: riporto nella cronologia queste note dal 26 Marzo fino a tutto l'8 Aprile

 

 

26 Agosto: ho visto che diverse Case propongono in vendita un cinturino (o, anche, un bracciale in metallo) studiato per poter indossare il proprio orologio "tradizionale" insieme con uno smartwatch (tipicamente, quello della Apple)

in particolare ho scaricato alcune immagini dal catalogo della tedesca SINN, compresa una che ritrae la confezione con la quale viene venduto (a circa 170 Euro)  il set con gli elementi per comporre il "dual strap system" 

 

le ho inserite alla pagina "che ora è" (sotto "curiosità"), dove parlo dell'Apple Watch

 

27 Agosto: in cima alla homepage ho aggiunto un altro capitoletto dedicato al CITIZEN Cosmotron calibro 7803 A, molto particolare per alcune sue caratteristiche

 

riporto nella cronologia le news fino alla data dell'11 Aprile

 

nuova piccola acquisizione: BUREN anni '20 con cassa in argento ed anse a filo ("wirelugs")

ne inserirò le foto alla pagina "dalla tasca al polso" (sotto "curiosità”)

 

 

 [ * NOTA 1° Febbraio 2017: non trovando altra collocazione nel sito ho caricato le foto che avevo collocato nelle “news” alla pagina “orologi vari ed altri oggetti” sotto “curiosità”]

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 1° Febbraio 2017

 

superate le 45.000 visite al sito –  278 followers su Twitter  (al 9 Febbraio 2017)

 

 

 

28 Agosto: ho trovato un orologino da tasca è davvero curioso, per il disco concentrico che si può far ruotare per "tirare a  sorte" i numeri della roulette (sul fronte) e del totocalcio o simili (sul retro)

la marca non mi è nota, tantomeno il calibro, comunque è funzionante - pur se in condizioni non perfette

andrà ad arricchire la pagina "orologi ... ma non solo" (sotto "curiosità”)

 

anche se ad un livello qualitativo decisamente superiore, sono stati realizzati orologi con funzioni simili anche da Case blasonatissime, p.es. da Christophe Claret e Bell & Ross

se ne possono vedere degli esemplari alle pagine:

 

 http://www.ablogtowatch.com/christophe-claret-21-blackjack-watch-revealed/

 

 http://www.ablogtowatch.com/bell-ross-br-01-casino-watch/

 

28-29 Agosto: acquisto un altro pezzo è piuttosto particolare, essendo interamente in materiale plastico (sul fondello si legge "base polyamide), con la "cassa" che forma un corpo unico con il cinturino

marca e movimento sconosciuti, sarebbe stato prodotto negli anni '70

l'esemplare è funzionante e dichiarato nuovo fondo di magazzino (NOS)

le immagini andranno alla pagina “la plastica: una scelta vincente”

 

ho scattato qualche altra foto del CITIZEN 7803 A, con il cinturino nuovo (in pelle nera liscia) che gli ho messo in sostituzione di quello che aveva ed era da cambiare perché usurato (e, secondo me, anche non "intonato" all'epoca del pezzo)

le carico nel capitoletto in cima alla homepage, nella rubrica "in evidenza" (e, anche, alla voce Citizen dell'alfabetico)

 

3 Settembre: a proposito dell'orologino di cui parlavo il 28 Agosto, facendo una ricerca per immagini con l'indicazione "Roulette Watch" si trovano fotografie di decine e decine di modelli diversi, comprese quelle di una versione del Corum "Bubble" denominata "Roulette Special Edition"

stando nell'ambito di curiosità simili la Girard Perregaux ha prodotto un orologio con slot machine integrata, vedi p.es.:

 

http://www.wired.com/2007/04/1945_slot_machi/

 

6 Settembre:  riporto alla pagina "contatti" le domande che mi vengono rivolte più di frequente

 

alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" nuovo logo PILOT

 

7 Settembre: riporto nella cronologia le note dal 12 al 19 Aprile

 

copio alla pagina “operazioni «chirurgiche» su alcuni TIMEX” (sotto “movimenti: i vari calibri”) tutto quanto relativo agli interventi fatti, appunto, su dei TIMEX, nell'Aprile e nel Maggio

 

8 Settembre: un oggettino molto grazioso per un regalo ad una Signora: LANCO a braccialetto con decorazioni in smalto

[ho poi caricato le immagini alla pagina “orologi vari ed altri oggetti”

 

trasferisco nella cronologia le news dal 20 al 23 Aprile

 

alla pagina “che ora è” (sotto “curiosità) ho dedicato un capitoletto al «LIONEL “collectible train watch”» acquistato negli Stati Uniti l’8-9 Aprile ed arrivato il giorno 23 (vedi cronologia)

 

15 Settembre: è arrivato il LANCO a braccialetto con decorazioni in smalto

sembra funzioni regolarmente, le condizioni sono ottime, a parte una minima scheggiatura nel decoro a smalto

in ogni caso un gran bell'oggettino!

 

nel frattempo ho ricevuto anche gli altri due di cui parlavo il 28-29 Agosto, devo ancora esaminarli bene

 

23 Settembre: correggo la voce TECHNOS di "produttori-marchi (alfabetico)" dando atto, fra l'altro, di avere visto un esemplare del modello "Kaiser-E", animato dal calibro ESA 9154, particolare per il vetro sfaccettato ed il bracciale integrato alla cassa (tutto in acciaio)

 


24 Settembre: trasferisco nella cronologia queste note dal 23 Aprile all'8 Maggio compresi

 

nuova piccola acquisizione, più che altro una curiosità: CASIO "Film Watch" (lo trovo anche molto simpatico)

ne inserirò le foto alla pagina "orologi ... ma non solo", insieme a quelle di altri modelli "dual time" (o: "split")

 

 

6 Ottobre: da giorni volevo fare qualche foto all'orologino in plastica di cui ho parlato il 28-29 Agosto

come già accennato il marchio non mi è noto, e per ora non sono riuscito ad aprirlo per vederne il calibro 

è già interessante  il modo curioso in cui è strutturato: "cassa" e cinturino, in gomma semirigida, formano un tutt'uno, nel quale è inserito un involucro in polyamide contenente il movimento, e che può venire facilmente estratto

anche il vetro viene via, invece non mi riesce di capire come  sfilare la tige (non è a strappo e sembra di vedere, sotto il quadrante - all'interno dello spazio evidenziato nell'ultima foto - una levetta sulla quale agire per sbloccarla, ma, finora, l'operazione non mi è riuscita)

penso di creare un capitoletto apposito alla pagina "la plastica: una scelta vincente" (sotto "curiosità")

 

9 Ottobre, nuova acquisizione: Bulova Accutron da tavolo

le condizioni sono buone ed è funzionante

peraltro non ne avevo mai visti di questa forma

 


10 Ottobre: ho aperto il GEVRIL GV2 "Hercules" ed ho scattato un paio di foto del movimento

le aggiungo alla voce GEVRIL dell'alfabetico e, in alto nella homepage, nel capitoletto che ho dedicato a quest'orologio

 

 

 

 

 

11 Ottobre: il sito supera le 40.000 visite

ringrazio chi mi legge e, in particolare, chi mi segue su Twitter !

 

 

 

15 Ottobre: è arrivato il BULOVA Accutron da tavolo

il pezzo funziona ed è in condizioni più che buone (solo qualche righetta sull'involucro, in acciaio satinato), perfetto il vetro minerale, bello il quadrante, molto simpatica la sagoma a semisfera 

vedrò di fare qualche altra foto, anche del movimento (cal. 214), con una luce migliore

 

16 Ottobre: poco dopo aver scritto le righe qui sopra ho trovato le immagini di un modello identico (apparentemente in condizioni pari al nuovo, con scatola e controscatola), sul forum: 

 

http://www.orologiko.it/forum/viewtopic.php?t=24722

 

15-16 Ottobre: piccolo acquisto, interessante come documentazione storica: un orologio da tasca con cinturino dotato di un "involucro" per indossarlo al polso

il pezzo è usato, dichiarato funzionante, la parte in pelle è parecchio usurata, manca la fibbia (vedremo se si riesce in qualche modo a risistemare il tutto)

avevo già parlato di adattamenti simili alla pagina "dalla tasca al polso" (sotto "curiosità"), vi aggiungerò le foto di questo esemplare

 

 

16-17 Ottobre: passando dall'antico al più moderno, altra piccola acquisizione 

orologio con display binario a LED "THE ONE 01 KERALA TRANCE", in condizioni pari al nuovo  

avevo già inserito le foto di un segnatempo simile alla pagina "che ora è"

questo ha un design ancora più bello, le finiture sono decisamente migliori (inoltre il marchio è piuttosto noto e diffuso)

 

17 Ottobre: a proposito di design ho acquistato qualche tempo fa ad un buon prezzo   un modello della AXCENT of Scandinavia (è definito per Signora, anche se di dimensioni generose:  32 mm  per 43 mm alle anse - pure il cinturino è vistoso, con i suoi 34 mm di larghezza e la fibbia di 38)

[le immagini sono alla pagina: “orologi vari ed altri oggetti” (sotto “curiosità) ]

 

peraltro mi ero riproposto di fotografare il CASIO "Film Watch", del quale avevo parlato ancora a Settembre: ne inserisco qualche immagine alla pagina "orologi ... ma non solo"

 

18 Ottobre: alla voce BULOVA dell’alfabetico aggiungo un paio di foto dell’ Accutron da tavolo

come si nota, sul retro del quadrante sono presenti numerose viti che fissano ad uno ad uno anche gli indici

sul fondo dell'involucro il perno sporgente si può allentare per regolare l'inclinazione dell'orologio

 

24 Ottobre: visto quadrante Universal Genève Unisonic e movimento calibro 1-52 marcati Tiffany & Co (messi in vendita smontati dalla cassa), ne prendo nota alla voce Tiffany di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

25 Ottobre: rilevo i risultati del "traffico di ricerca" relativi al sito, come evidenziati dal "Webmaster tool" di Google

curiosamente si posiziona fra le voci più richiamate la pagina relativa all’INCABLOC

 

[NOTE:

sarà così anche in occasione dei controlli effettuati nei mesi successivi

3 Aprile 2017: riporto l'immagine del "traffico di ricerca" Google in un nuovo capitoletto in fondo alla pagina "contatti"]

 

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 15 Febbraio 2017

 

ad oggi poco meno di 45.500 visite  al sito -   282 followers su Twitter (il 16/2)

 

 

 

 

 

25 Ottobre: è arrivato l'orologio con display binario a LED "THE ONE 01 KERALA TRANCE" 

[se ne parla il 16-17 Ottobre]

effettivamente è perfetto, ma risulta difficile da fotografare (come tutti quelli con fondo nero, in più questo ha il vetro liscio che fa da "specchio")

vedremo se si può fare di più con una luce migliore

carico qualche immagine alla pagina "che ora è" (sotto: "curiosità")

 

26 Ottobre: visto Baume & Mercier "Tronosonic ref. 5111 day/date (cal. 19164 = ESA 9164)

ne prendo nota alla voce B&M di "produttori-marchi"

 

27 Ottobre: nuovo logo "Pryngeps Daytronic", visto su di un "diver" animato dal cal. ESA 9154

lo inserisco alla relativa voce di "produttori-marchi"

 

29-30 Ottobre, nuovo piccolo acquisto: due SEIKO "EL-370" (calibro 3703B) usati e dichiarati non funzionanti

le condizioni estetiche appaiono buone, uno dei movimenti sembra in ordine, l'altro ha subito perdite di acido dalla batteria

vedremo se riusciremo a "resuscitarne" almeno uno, nel peggiore dei casi potranno essere utili per ricambi

si parla di questi movimenti alla pagina "i vari calibri" - C) - 3, con le immagini di uno STELLARIS ed un WESTCLOX, animati, appunto, da movimenti SEIKO elettronici a bilanciere (per l'esattezza il precedente calibro 3302A)

 

3-4 Novembre, nuova interessante acquisizione: CHAMPION (RUHLA) "Electric" movimento UMF Ruhla cal. 25

l'esemplare è funzionante e sembra in condizioni molto buone, solamente un po' di patina sul quadrante ne dimostra l'età

carico alcune foto (provvisorie) alla voce CHAMPION di "produttori-marchi, ed alla pagina "i vari calibri" A)- elettromeccanici - 4) UMF Ruhla

 

immagini migliori di questo movimento, anche smontato e ripreso nei particolari, sono visibili sul sito di Crazywatches (già più volte citato - in questa pagina è raffigurato un cal. 25 UMF Ruhla incassato dalla Casa inglese SERVICES):

 

http://www.crazywatches.pl/ruhla-umf-25-electric-1965

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 15 Marzo 2017

 

ad oggi 46.500 visite  al sito -   284 followers su Twitter  

 

 

 

 6 Novembre: oggi parliamo di due piccoli acquisti, più che altro delle curiosità

 

- un orologio che "legge l'ora", reperibile con poca spesa su di un notissimo sito di vendita online

   ne inserisco una foto (provvisoria) alla pagina "che ora è" (subito sotto al SEIKO "talking clock" del 1984)

 

- un "dual time" analogico (al quarzo), di un marchio abbastanza diffuso, che ho trovato, nuovo, ad un prezzo irresistibile

   lo trovo particolare per il suo design che definirei "audace"

 

apporto qualche modifica nell'impostazione della pagina "che ora è", inserendo anche l'immagine di un Hamilton "tank" dual time analogico (che avevo già pubblicato trattando l'argomento: "quando è un discorso di forma")

 

7-8 Novembre: modifico leggermente l'intestazione di questa homepage e la rubrica "in evidenza" (aggiungo una "scheda" di altri modelli che ritengo degni di particolare attenzione)

 

8 Novembre: controllo nuovamente i risultati del "traffico di ricerca" relativi al sito, come evidenziati dal "Webmaster tool" di Google

 

[ NOTA: il 3 Aprile 2017  riporto l'immagine del "traffico di ricerca" Google in un nuovo capitoletto in fondo alla pagina "contatti"]

 

9 Novembre: parlando ancora di orologi curiosi, questo lo trovo davvero divertente, con la scritta "chi se ne importa, sono comunque in ritardo" e le cifre degli indici "ammucchiate" in basso

si trova in vendita ad un prezzo praticamente simbolico (spedizione gratuita), va giusto bene per un regalino di Natale

sperando che arrivi in tempo ... (viene spedito dalla Malesia)

 

trasferisco nella cronologia le news dal 9 al 24 Maggio

 

9-10 Novembre: sono arrivati dalla Spagna i due SEIKO EL 370 (cal. 3703 B) da riparare, sto cercando di capirne qualcosa

[NOTA: acquisto del 29-30 Ottobre, vedi cronologia]

quello con quadrante azzurro è a posto meccanicamente, con la batteria sembra avere una qualche reazione (vedremo ... non ho un manuale e non so neppure come testare il circuito)

l'altro, che ho fotografato aperto, è messo peggio, ha pure il bilanciere che non gira liberamente (si dev'essere "inceppato" l'hacking system), i danni da acido sono evidenti ... sicuramente non potrà servire che da "donatore"

 

[NOTA del 19 Marzo 2017: adesso le immagini si trovano alla pagina “camera operatoria”]

 

11 Novembre: correggo la voce PORTA-PUW di "i vari calibri" e la "scheda" relativa al calibro 1001 in testa a questa pagina

 

12-13 Novembre: modifico la pagina "che ora è" (sotto "curiosità") per rendere meglio "cliccabili" le fotografie

dovrò farlo anche in altre sezioni del sito

 

13 Novembre visto in vendita in Germania un pezzo piuttosto curioso, marcato MEISTER-ANKER (RUHLA) con la dicitura "Electronic - Incabloc - West Germany" e movimento LIP R 184

 

creo una nuova voce MEISTER-ANKER alle pagine "produttori-marchi”

 

[nota: inizialmente ne attribusco erroneamente la titolarità alla RULA]

 

16 Novembre: devo aggiungere la seguente nota alla voce MEISTER-ANKER riportata sopra

 

NOTA

ho poi rilevato che l'orologio mostra al centro del fondello la sigla C.B.C. : ero già "incappato" in un esemplare con questo logo, l’indicazione “Made in Germany” e movimento LIP cal.  R 184 (non sono riuscito a risalire alla titolarità del marchio, che ho comunque riportato nell'alfabetico)

 

riporto un cenno a questa circostanza anche alla voce C-B-C di "produttori-marchi"

 

aggiungo, alla voce RUHLA di "produttori-marchi (alfabetico)" ed alla pagina "i vari calibri, A) -4", il link ad una pagina con numerosi esemplari elettrici a questo marchio, sia del cal. 25 sia del 26, in diverse varianti:

 

https://watch-wiki.org/index.php?title=Benutzer:Fuchsgiro/Ruhla_Electric

 

dopo altre ricerche ho riscontrato che, in realtà, il marchio MEISTER-ANKER incassava moltissimi movimenti della RUHLA ma era di proprietà della storica Casa di vendita per corrispondenza tedesca QUELLE (come altri, anche fantasiosi, quali: Euroval, Flipper, Fontana, Golden Girl, Lunik

 

ho quindi corretto (di nuovo) la voce Meister-Anker dell'alfabetico (come pure: C-B-C, Anker e Ruhla, che vi fanno riferimento)

 

17 Novembre:  il marchio Meister-Anker risulta tuttora esistente, e di proprietà della "K-Mail Order GmbH & Co. KG" di Pforzheim (registrato il 15/10/2012 con una nuova veste grafica che riporto alla relativa voce dell’alfabetico – vi inserisco anche il logo storico della QUELLE e quello attuale del sito quelle.de)

 

20 Novembre: ho visto il "fantomatico" logo C-B-C sul quadrante di un crono subacqueo (movt. Valjoux 7734)

peraltro si parla di un orologio simile su di un Forum tedesco (ed è praticamente l'unica traccia sul web che riconduce a questo marchio): 

 

https://uhrforum.de/c-b-c-chronograph-valjoux-7734-a-t182010

 

 

20-21 Novembre: sono riuscito ad acquisire il MEISTER-ANKER movt. LIP cal. R 184 di cui ho parlato a partire dal giorno 13

foto provvisorie alla voce Meister-Anker dell'alfabetico

il pezzo sembra in buone condizioni ma è dichiarato non funzionante (vedremo poi il da farsi)

 

21 Novembre: riporto nella cronologia le news dal 25 Maggio al 3 Giugno

 

nuova voce alle pagine dell'alfabetico: UNICHRON (mi ha richiesto un po' di ricerche)

 

26 Novembre: sono giorni che dovrei fotografare alcuni pezzi che mi sono arrivati - a parte che mi è mancato il tempo, non c'è stata neanche tanta luce, visto che è piovuto sempre 

 

in compenso ho creato un nuovo capitoletto alla pagina "a proposito del quarzo ed altre storie" (sotto "curiosità")

[titolo:  IL PRIMO QUARZO DELLA GERMANIA EST]

  

27 Novembre: correggo il testo di cui sopra (avevo malinteso quanto scritto da crazywatches), il cal. UMF RUHLA 28 sarebbe un derivato del diffusissimo calibro 24 della RUHLA (meccanico a carica manuale, con scappamento a caviglie e privo di rubini)

 

29 Novembre: ho fotografato il "talking watch" del quale ho parlato il 6 Novembre ed ho anche realizzato un breve video in cui lo si sente leggere l'ora (in Inglese), per l'esattezza le 13 e 23 (one twenty-three p.m.)

carico il tutto alla pagina "che ora è" 

 

30 Novembre: sostituisco foto e filmato di cui sopra con altri che mi sembrano migliori

 

penso di realizzare anche una ripresa con audio del simpaticissimo  «LIONEL “collectible train watch”» (anch'esso visibile alla pagina "che ora è" - ne ho parlato da ultimo l'8 Settembre)

 

5 Dicembre: visto modello Lady CARRONADE con movt. ESA 9200 ed un MATTHEY-DORET "Electronic Transistorized - by Sheffield" con l'ESA 9154: ne prendo nota alle relative voci dell'alfabetico

 

mi è capitato di leggere due interessanti articoli riguardanti il BULOVA Accutron "Astronaut" su Fora in lingua inglese: riporto i links sotto "i vari calibri - E) diapason - 1) Bulova Accutron”

 

http://watchlords.com/forum/viewtopic.php?f=190&t=35708

 

http://mb.nawcc.org/showthread.php?123760-Bulova-Accutron-Astronaut-M2-First-All-Stainless-Steel-Astronaut-Worn-By-X-15-Pilots

 

mi sono deciso a fare qualche foto del CHAMPION (RUHLA) movt. UMF Ruhla cal. 25

[acquisto del 3-4 Novembre]

è un bel pezzo, in condizioni molto buone, riporta solo qualche segno dell'età

gli ho tolto il bracciale elastico che aveva, sostituendolo con un cinturino in pelle (ho scelto un colore amaranto)

devo ancora aprirlo per riprendere il movimento

carico le immagini alla voce CHAMPION dell'alfabetico e alla pagina "i vari calibri” - A) elettromeccanici - 4) UMF Ruhla

 

6-7 Dicembre: tre nuovi piccoli acquisti, tutti pezzi usati ma garantiti funzionanti:

LIP R 184, LUCH 3055, SEIKO EL-370

 

a proposito di SEIKO EL-370, sto ancora cercando di "salvare" almeno uno dei due che ho acquistato in condizioni "da riparare" a fine Ottobre (ne ho parlato da ultimo il 9-10 Novembre) - comunque adesso ne ho uno funzionante (il calibro mi mancava)

 

mi sono procurato anche un movimento ESA cal. 9159 fondo di magazzino - era utilizzato unicamente dalla GRUEN in un modello "jumphour" (salterello), molto difficile da trovare  (ne ho visti veramente pochi ed a prezzi inaccessibili)

spero me ne capiti uno fuori uso da poter acquistare ad un costo limitato, per poi rimetterlo in sesto

il calibro è privo dei dischi

 

7 Dicembre: alla voce LUXIA di "produttori-marchi (alfabetico)" aggiungo il logo (che non c'era, non ne avevo trovato uno leggibile), ed il link ad un forum che parla di un orologio meccanico a questo marchio

 

http://forum.horlogerie-suisse.com/viewtopic.php?f=1&t=15040

 

 

 

trasferisco queste note dalle news il 23 Marzo 2017

 

46.700 visite al sito -  285 followers su twitter

 

 

 

11-12 Dicembre: ho scattato qualche nuova foto del CHAMPION cal. 25 UMF Ruhla [acquisto del 4 Novembre 2016], anche del movimento in funzione

 

poi, è arrivato a tempo di record in nuovo LUCH 3055 [acquisto del 6-7 Dicembre]: l'ho ripreso senza cinturino (quello che aveva l'ho tolto perché non mi piace, dovrò trovargliene uno)

 

peraltro, a proposito di questo calibro, il preziosissimo sito crazywatches.pl (più volte citato) evidenzia la  presenza, su alcuni dei primi esemplari, di un cricchetto con rubino ("jeweled pawl/index finger"), con la funzione di evitare che lo sferino dei secondi slitti all'indietro, riconoscibile dalla presenza, sul ponte del treno del tempo, di una grossa vite regolabile (tarata di fabbrica e sigillata con resina epossidica)

 

ho inserito alcune immagini del dettaglio tratte da quel sito con il consenso dell'Autore, foto 8-10: nell'ultima si può vedere bene il cricchetto con il rubino applicato sulla punta (in modo simile ad "index finger" e "pawl finger" del Bulova Accutron) 

 

riporto il link diretto alla pagina:

 

http://www.crazywatches.pl/luch-3055-electro-quartz-1981

 

sul movimento di quest'ultimo orologio tale elemento c'è (foto 11, si veda il circoletto rosso - anche se manca la sigillatura di resina epossidica), a differenza dell'esemplare che già avevo pubblicato (foto12 - si nota tuttavia una vite più piccola, che forse ha una funzione simile?)

 

peraltro si nota l'esistenza di questa grossa vite di ritenzione regolabile anche sul LUCH 3055 pubblicato dall'autorevole electric-watches, alla pagina: 

 

http://electric-watches.co.uk/makers/luch/

 

 infine indico il link ad un Forum che riporta la foto di diversi modelli del LUCH 3055:

 

http://forums.watchuseek.com/f10/another-luch-3055-added-my-collection-4056.html

 

 

13 Dicembre: riporto le nuove immagini alle pagine dell'alfabetico (sotto: Champion, Ruhla e Luch) nonché nella sezione "i vari calibri" ["A) - elettromeccanici - 4) UMF Ruhla cal. 25 E 26" e: "D) - bilanciere/quarzo - 5) Luch 3055"], modificando in parte i testi

 

è arrivato il LIP R 184 di cui ho parlato il 6-7 Dicembre: effettivamente è funzionante, anche abbastanza preciso

è chiaramente usato, in condizioni abbastanza buone (merita soprattutto una bella pulizia), ne ho riportato le foto alla voce LIP dell’alfabetico e sotto “i vari calibri – B) – 4”

 

ho ripreso anche il MEISTER-ANKER movt. LIP (vedi note 20-21 Novembre): esteticamente è meno a posto di quanto sembrasse, comunque in uno stato più che accettabile (cassa e corona un po' usurate, belli invece quadrante sfere e vetrino)

 

come si sapeva è fuori uso: non ho testato la parte elettrica, in ogni caso la molla del bilanciere è rotta

 

dovrò procurarmi un ricambio (vedremo ...)

 

NOTA: sul fondello appare la dicitura "West Germany -  C.B.C." (ne ho parlato il 16 Novembre)

 

[ho poi riportato le immagini alla pagina “camera operatoria” (sotto “i vari calibri”)]

 

ho caricato le foto alle voci LIP, MEISTER-ANKER e C.B.C. dell'alfabetico, nonché alla sezione "B) - elettrodinamici - 4) LIP R 148  - R 184" de "i vari calibri" 

 

 

15 Dicembre: ho visto un PLAYERS (Fernand Surdez) con quattro quadranti per segnare goal e corner in una partita di calcio - simile ad un esemplare dedicato al tennis che ho pubblicato alla pagina "orologi ma non solo" (sotto: "curiosità")

 

facendo qualche ricerca ho rintracciato due brevetti depositati da Surdez nel 1947 

 

ho, quindi, inserito un capitoletto alla pagina di cui sopra - ne riporto di seguito il testo

 

« a proposito di orologi simili, la Fernand Surdez / Surdez, Mathey & Cie. (La Chaux-de-Fonds, 1950 - proprietaria, fra gli altri, del marchio PLAYERS [*]) depositò due brevetti nel 1947,  relativi, appunto, a contatori inseriti in un segnatempo ed utilizzabili per segnare p.es. goal e corner in una partita di calcio (o, proprio come sopra, set e games nel tennis)

 

nella galleria le prime pagine dei due documenti di privativa ed i disegni ad essi allegati

 

[*] ho documentazione relativa ad un PLAYERS con i quadranti che indicano corner e but (in Francese: goal) »

 

17 Dicembre: correggo il testo del capitoletto qui sopra, relativo alla “montre à couilles”, riportando il link ad una foto del modello completo, pubblicata sul testo del Doensen e visibile alla pagina:

 

http://doensen.home.xs4all.nl/fotos/f3b.jpg 

 

19 Dicembre: come ho accennato il 6-7 Dicembre, ho trovato un SEIKO EL-370 cal. 3703B funzionante (mentre devo ancora vedere che fare con i due che ho da riparare - ne riparleremo)

il pezzo è in condizioni generali abbastanza buone (è soprattutto piuttosto sporco), salvo alcune brutte righe sul vetro, che non so se si potranno togliere

ho scattato alcune foto (senza il suo bracciale - che rimonterò magari dopo averlo pulito), le inserisco alla voce SEIKO dell'alfabetico, sotto "i vari calibri - C-4)

 

ne ho fatte due del fronte con diverse angolazioni di luce (ma non sono riuscito ad evitare i soliti riflessi) ed una del movimento in funzione (creando un contatto "volante" con una pinzetta)

 

[le foto di questo pezzo, prima e dopo  la pulizia (e la sostituzione del vetrino) si  trovano alla pagina “camera operatoria]

 

21 Dicembre: alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" nuovo logo SOLAR  (marchio della catena di distribuzione canadese "T. Eaton & Co. Ltd.")

 

22 Dicembre: ho visto su di un autorevole Forum - che, peraltro, cita questo sito, le immagini di un Universal Genève Unisonic "buzzsaw dial" di colore azzurro con datario

riporto il link nel capitoletto in testa a questa pagina e qui di seguito:

 

https://omegaforums.net/threads/today-is-a-great-day-nos-content.49716/page-2

 

ho “fotografato” un estratto aggiornato delle ricerche relative a questo sito, dal "Webmaster tool" di Google

 

[ NOTA: il 3 Aprile 2017  riporto l'immagine del "traffico di ricerca" Google in un nuovo capitoletto in fondo alla pagina "contatti"]

 

31 Dicembre: ho creato un breve video di un orologino con un quadrante particolare

 

si tratta di un modello francese (marca JEKY, calibro Annemasse P62), con un curioso serpentello che ruota, al posto della sfera dei secondi:  fra il disco rotante e le zigrinature sul retro del vetrino si crea un effetto curioso  

 

ne avevo già inserito un'immagine alla pagina "curiosità - che ora è"  (insieme ad altri "mystery dial"), ora ho aggiunto anche il link al filmato (che è caricato su YouTube)

 

poi, sono accorto di avere commesso un errore alle pagine "movimenti-i vari calibri", avendo inserito il calibro BIFORA B 10 - B 11  fra gli elettronici a bilanciere (lettera C) anziché fra gli elettrici "puri" (elettromeccanici), trattandosi, in effetti, di un movimento con bobina mobile e controllo a contatto 

peraltro avevo dimenticato di inserire fra gli elettronici a bilanciere controllato da quarzo (lettera D)  il BIFORA B 12 (che è un'evoluzione del B 10-B 11)

 

si tratta di movimenti molto poco diffusi, forse per questo non ero stato attento nel redigere l'elencazione dei calibri, comunque ho provveduto a correggere le relative numerazioni ed ho creato una nuova voce per il Bifora B 12 (che, adesso, è sotto D-5)

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 3 Aprile 2017

 

superate le 47.000 visite al sito, 286 followers su twitter

 

 

 

 

 

 

ANNO 2017

 

 

 

2 Gennaio: sono stato autorizzato a pubblicare le foto di un TISSOT "Sideral Electronic" da tavolo, realizzato inserendo la cassa dell'orologio (che, nei "Sideral", era in fibra di vetro) in un parallelepipedo di plexiglass

 

non so se fosse un esemplare destinato alla vendita o, piuttosto, un oggetto dimostrativo, in ogni caso si tratta di un oggetto davvero particolare

 

carico le immagini alla voce TISSOT di "produttori-marchi (alfabetico)"

 

[©  www.restaurifelici.it , by courtesy - per gentile concessione]

 

 

3-4 Gennaio: ho visto due orologi elettrici con marchi che non sono riuscito ad individuare:

ZAMEX "Electronic" con l'ESA 9154 e un IKONA "Electric" di cui non mi è noto il movimento (forse un PORTA-PUW)

 

a proposito di PUW ho le immagini (che non posso pubblicare) di uno YEMA "Transigraf" con il calibro 2502 (day/date): ne prendo nota alla relativa voce di "produttori-marchi (alfabetico)" - finora mi era noto l'utilizzo su quel modello del cal. 2000

 

 

4-5 Gennaio: come ho già scritto in altre occasioni, mi capita di non resistere alle piccole curiosità

su uno dei siti di vendita on-line più noti ho visto in offerta (ad un prezzo inferiore al costo di un biglietto del cinema) un orologio a LED in kit di montaggio, e l'ho preso al volo

 

[ avevo inserito nella galleria sulla homepage le immagini (provvisorie) dell'esemplare finito, dei vari elementi forniti nel kit, e, in dettaglio, dei componenti elettronici – nel riportare queste news nella cronologia le sposto alla pagina “camera operatoria” (in fondo all’elenco de “i vari calibri”) ]

 

la "cassa" è formata da una specie di "wafer" di lastrine di plexiglass tenute insieme da quattro viti serrate con dadi, e contiene un circuito stampato sul quale devono venire installati (si veda la terza foto): il display a LED (in alto a sinistra), due circuiti integrati (circoletti verdi), due pulsanti (blu), quattro resistenze (azzurro), tre condensatori (arancio), l'oscillatore al quarzo (giallo), ed il "ponticello" della batteria (in basso al centro)

 

esteticamente non è il massimo, ma mi diverte l'idea di "cimentarmi" con il saldatore a stagno

 

il pacchetto viene spedito dalla Cina, vedremo quando arriverà (e ... speriamo siano allegate delle istruzioni comprensibili !)

 

6-7 Gennaio: visti ANKER "Electric" con movt. PORTA-PUW 1001, MATTHEY-DORET "Electronic by SHEFFIELD" con il calibro Junghans 600.12 e SOVEREIGN day/date (non so con quale movimento - sul quadrante c'è solo l'indicazione "Electronic", il fondello non assomiglia a quello dei Dynotron, ma, piuttosto, ai TIMEX [?]), ne prendo nota nell'alfabetico

(anche di questi esemplari ho scaricato le immagini per mia documentazione ma non le posso pubblicare)

 

8-11 Gennaio: alle pagine dell'alfabetico nuovi loghi più leggibili VERITY e ROTARY

 

12 Gennaio: riporto nella cronologia le note dal 15 al 28 Giugno

 

spesso parlo di piccole cose che, una volta evidenziate qui nelle "news", non trovano poi una collocazione nel sito

ho, quindi, pensato di creare una nuova pagina sotto "curiosità", con il titolo: "orologi vari ed altri oggetti"  (per ora vi ho inserito le foto pubblicate con le news che ho riportato oggi nella cronologia)

 

nella rubrica "in evidenza" correggo il capitoletto relativo alla "montre à couilles" annotando che le foto pubblicate sul testo del Doensen sono attribuite al Maestro orologiaio belga Francis Cresens ed aggiungendo un link ad un sito giapponese che ne riporta altre immagini (riprese, peraltro, anche dall'autorevole electric-watches)

 

13 Gennaio: alla nuova pagina "orologi vari ed altri oggetti" ho aggiunto altre immagini che avevo caricato provvisoriamente nelle news 

 

poi, sono andato a curiosare fra vecchie foto scattate anni fa e ne ho caricate alcune (non sono mai stato un bravo fotografo, in aggiunta la mia fotocamerina di allora era proprio "da battaglia"): c'è qualche pezzo curioso, sia d'epoca sia di produzione contemporanea - niente di particolare valore, comunque si tratta perlopiù di orologi che non sono più in mio possesso (alcuni li ho scambiati o regalati, altri li ho venduti per "finanziare" nuovi acquisti), sono un po' la "preistoria" che mi ha portato a creare questo sito 

 

 

14-16 Gennaio: nell'alfabetico nuovo logo LORD ELGIN, alla voce NELCO prendo nota di avere visto un esemplare "Electronic" con l'ESA 9154

 

nuove foto alla pagina "orologi vari ed altri oggetti" (le ho divise in "blocchi", o meglio, in diverse gallerie, per non appesantire troppo il caricamento)

 

17 Gennaio: un interessante articolo riguardante orologi pensati per uso militare nel periodo della prima guerra mondiale, con ritagli di articoli pubblicitari dell'epoca, all'indirizzo:

 

http://watchlords.com/forum/viewtopic.php?f=42&t=36326

 

vi sono riportati anche un paio di links a pagine di argomento simile, ne prendo nota alla pagina "dalla tasca al polso" (sotto "curiosità")

 

nuovo interessante acquisto: RUHLA Electric con box originale

 

ho caricato altre vecchie foto alla pagina "orologi vari ed altri oggetti", fra tutte inserisco anche qui sotto quelle di due Omega con movimento al quarzo e di un ENICAR in argento con quadrante in pietra dura - già pubblicato, in verità, alla pagina "orologi ... ma non solo (purtroppo non sono in grado di indicare i calibri dei vari pezzi, al momento non ritrovo i miei appunti)

 

 "fotografia" aggiornata del "traffico di ricerca" relativo al sito, come da risultati evidenziati dal "Webmaster tool" di Google: rimane ai primi posti la voce "incabloc", evidentemente sono riuscito a creare una pagina interessante (sotto "curiosità)

 

[l'immagine, che avevo caricato nella galleria sulla homepage, adesso è in un capitoletto in fondo alla pagina “contatti” ]

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 20 Aprile 2017

superate le 47.400 visite al sito – 295 followers su Twitter

 

 

18 Gennaio: ho inserito un altro blocco di foto alla pagina "orologi vari ed altri oggetti" (pagina creata il 12 Gennaio)

 

20 Gennaio: alla pagina di cui sopra ultimo lotto di vecchie immagini (almeno credo)

 

[riporto anche nell'alfabetico le foto di alcuni modelli Omega]

 

22 Gennaio: alle pagine "produttori-marchi (alfabetico)" nuova voce: VINTAN

 

25 Gennaio: ho visto in vendita un DARWIL con movimento Landeron 4750, scrivo altra nuova voce nell'alfabetico

 

27 Gennaio, alla pagina "curiosità - che ora è" pubblico, previa autorizzazione dell'Autore - che ringrazio pubblicamente, le immagini di quattro orologi particolari:

- WITTNAUER "Electro-Chron" (movt. Landeron 4750), che - fra gli orologi elettrici - ha, forse, le sfere più originali e attrattive, dette

   "thunderbolt lightning" o  "striking thunderbolt" (lampo di fulmine, fulmine che colpisce)

- tre modelli "flyback": WITTNAUER "Futurama", DIFOR "Secteur Rétrograde" e LIP "Secteur" 

[© crazywatches.pl, by courtesy – per gentile concessione]

 

sono tutti, anche, dei pezzi in splendide condizioni, praticamente pari al nuovo, davvero da ammirare (così come pure gli altri pubblicati sul sito, elettrici e non)

 

29 - 30 Gennaio: nell'alfabetico nuovi loghi più leggibili alle voci EXQUISIT (PALLAS - EXQUISIT) e GABRIEL 

 

31 Gennaio: mi capita spesso di incontrare orologi "elettrici" con marchi di cui non riesco a rintracciare con certezza la provenienza, e a proposito dei quali mi ripropongo sempre di fare ulteriori ricerche (si vedano per esempio le note dell'8 Agosto 2016)

 

ho deciso, per non finire di dimenticarmene, di riportarli comunque nell'alfabetico (in attesa, sperabilmente, di riuscire ad aggiungere indicazioni più complete)

incomincio oggi con: PAX, LEBERNCO e PRISMA (di quest'ultimo, appunto, parlavo sopra)

rimangono ancora:

 

TITAN  - Japan – St. Time Corp. 130 E – visto anche con ESA 9200

CORANODO  – St. Time Corp. 130 E

IROCAL - HISLON Electrosharp Landeron 4751 (batteria nel bracciale)

CORDURA “Electronic” (del 1975) con il Dynotron (9157?)  

MONTDOR “Electric” Landeron 4750

DIAMANT (con strano logo che sembra una “D” in cirillico: Д) – Porta-PUW (calibro?) logo illeggibile

DIAMOND 60 by Benrus  - LIP 148-184 – logo Q WATCH sul ponticello batteria

NEPTUNE Electric Landeon 4750  

EUREKA (con diamante nel logo) -  Electronic ESA 9200 

 

 

ho ricevuto l'autorizzazione a pubblicare le immagini di un JAZ Derby Swissonic con movimento a cilindri rotanti (calibro ESA 9176)

[© marcellocaiazza, by courtesy – per gentile concessione]

ringrazio pubblicamente l'Autore per la cortesia e disponibilità

 

 

1° Febbraio: riporto nella cronologia le "news" dal 28 Giugno al 27 Agosto compresi

eliminando due gallerie, carico alla pagina "orologi vari ed altri oggetti" le immagini che non hanno trovato altra collocazione nel sito 

 

a proposito di marchi "sconosciuti" (o quasi): mi è capitato sott'occhio un QUESTAR con movimento Dynotron cal. ESA 9154

scarse informazioni, ma ho comunque creato una nuova voce nell'alfabetico

idem per "Diamond 60 by Benrus", cui ho accennato ieri

 

JAZ Derby Swissonic: carico le foto di altre due inquadrature e riporto le varie immagini alle voci JAZ, DERBY e SWISSONIC dell'alfabetico

 

 

 

 

2 Febbraio: continuo con il lavoro di riportare nell'alfabetico i marchi "sconosciuti" (o quasi) che ho elencato il 31 Gennaio

oggi scrivo le voci: CORDURA, IROCAL, MONTDOR

 

 

3 Febbraio: aggiungo all'alfabetico il marchio NEPTUNE

 

 

ho letto la pagina di un Forum con un interessante articolo a proposito degli orologi "driver", con belle immagini di modelli di gran marca, riporto il link:

 

http://www.salonqp.com/updates/qp_loves/driving-watch-not-driving-watch-true-story-behind-vacheron-constantin-1921/

 

ricordo di avere fatto cenno all'argomento in una delle pagine sotto "curiosità", ma non mi ricordo quale (me le devo rileggere e trascrivere anche lì l'indirizzo dell'articolo)

 

 

4 Febbraio: ho visto in vendita in Serbia un OMIKRON con calibro UNITAS 6325 e sono riuscito ad aggiudicarmelo ad un prezzo poco più che simbolico

il modello non rientra nel tema di questo sito, ma mi ha incuriosito: il marchio risulta registrato nel 1955 dalla "Fulton Watch Co. / Gustave Homberger di Biel (CH), quindi "vicina di casa" della OMEGA [ed i rispettivi nomi corrispondono sempre alla lettera "O" in Greco...]

 

il pezzo è usato, belli quadrante sfere e vetrino, anche il movimento sembra molto pulito; la carrure, invece è abbastanza usurata

(vedi immagini provvisorie nella galleria)

 

tempo fa avevo comprato in Svizzera una cassa vintage (in condizioni NOS) adatta per quel calibro, completa di sfere e con il dial (non marcato) di un bel colore rosso: mi era piaciuta a prima vista e avevo l'idea di utilizzarla con un movimento di recupero 

 

ora sono in dubbio se, invece, provare a reincassare l'OMIKRON (posto che le dimensioni del quadrante siano compatibili)

vedremo ... (accetto suggerimenti)

 

 

5 Febbraio: alla pagina "quando è un discorso di forma" (sotto "curiosità") riporto le immagini di alcuni orologi "driver" a lettura laterale, ideati, appunto, per venire consultati mentre si è alla guida senza dover ruotare il polso -  e di forma detta "casquette" (aperti, appunto, sul lato, e completamente piatti nella parte superiore)

in questo si differenziano dai "driver" di cui si parla nell'articolo citato il giorno 3, impostati in modo tradizionale, ma che consentono una lettura più rapida grazie all'orientamento del quadrante

 

ringrazio gli Autori delle foto - ivi citati -  per l'autorizzazione alla pubblicazione

 

avevo già accennato a tale genere di segnatempo nell'Aprile dello scorso anno

riporto dalla cronologia quanto avevo scritto:

 

«12 Aprile: alla voce KIENZLE di "produttori-marchi (alfabetico)"  aggiungo il link ad un Forum con diverse immagini di un modello "Swissonic" ESA 9154 con la cassa particolarmente arcuata per poter venire indossata a lato del polso:

 

http://uhrforum.de/kienzle-swissonic-die-etwas-andere-uhr-am-handgelenk-t204181

 

tali orologi erano detti "driver watches" (in Tedesco "Autofahreruhr"), come alcuni modelli di culto con lettura laterale, ad esempio: AMIDA "Digitrend", BULOVA "Computron Drivers", GIRARD PERREGAUX "Casquette" (il primo tipo "jumphour", gli altri due con display a LED)

era impostato nello stesso modo il JAZ "Derby Swissonic" con movimento Dynotron ESA 9176 a tamburi rotanti (vedi: "i vari calibri - C-1)

 

in tempi più antichi i "drivers" avevano la cassa piuttosto piccola e le anse snodate, appunto per poterli girare a lato del polso

 

à penso di fare un capitoletto alla pagina “dalla tasca al polso”, p.es. con il titolo:

 

AL POLSO Sì, MA COME ?

 

à bisognerebbe aggiungere qualche accenno ai modelli pensati per stare sotto il polso (con la corona ad ore 12, come alcuni – ricercatissimi - cronostop OMEGA)»

 

[NOTA: mi è anche capitato di vedere, di recente, un Longines "driver" anni '60 (quadrato, cal. 428) con il quadrante ruotato di 90° gradi - per intenderci con le 12 al posto delle 3, dov'è posizionata solitamente la corona di carica -  per essere letto facilmente tenendolo al di sotto del polso]

 

 

7 Febbraio: alla pagina "curiosità - INCABLOC - INCAFLEX" aggiungo la voce INCAREX (molle di carica prodotte dalla André Augé & Cie. SARL di Besançon, oggi "AMTE - Augé Microtechnique") nella sezione "marchi e brevetti con denominazione simile"

 

ho visto pure la dicitura "VITAFLEX" su di un Pierce cal. 105, sto ancora facendo ricerche

 

nuova voce all'alfabetico: EUREKA (un altro dei marchi misconosciuti citati il 31 Gennaio)

 

alla voce RADO aggiungo nuove foto di un Electrosonic che già avevo pubblicato, senza però evidenziarne la particolarità del bracciale, detto "Liquid Steel" (acciaio liquido) per le maglie molto sottili ed incernierate in maniera da farlo sembrare, appunto, un pezzo unico di metallo pieghevole

 

8 Febbraio: le mie ricerche sul "marchio" VITAFLEX non hanno condotto ad alcun risultato concreto

ho avuto l'autorizzazione a pubblicare le foto del Pierce cal. 105 di cui parlavo ieri  [ © WahaWatches, by courtesy – per gentile concessione], le riporto alla pagina "curiosità / incabloc-incaflex", in un breve capitoletto (vi cito VITAFLEX giusto per completezza), e, per ora, anche nella galleria

 

ringrazio pubblicamente l'Autore delle immagini per la sua cortesia e disponibilità

 

ancora a proposito di marchi misconosciuti, ho dimenticato di riportare nei miei appunti quanto scritto il 3-4 Gennaio:

 

«ho visto due orologi elettrici con marchi che non sono riuscito ad individuare:

ZAMEX "Electronic" con l'ESA 9154 e un IKONA "Electric" di cui non mi è noto il movimento (forse un PORTA-PUW)»

 

dunque, oltre a questi - per i quali devo ancora fare qualche ricerca, rimangono ancora da vedere: TITAN, CORANODO, DIAMANT

 

alla pagina "movimenti - i vari calibri" aggiorno l'elenco dei modelli pubblicati (e fotografati da me - sebbene di alcuni debba ancora aggiungere delle immagini, p.es. del LIP R 184 e del RUHLA "Electric" acquisiti di recente)

 

ho diviso in due pagine separate la trattazione dei movimenti elettronici a bilanciere controllato da transistor: alla pagina 1 si parla del solo ESA Dynotron nelle sue varie versioni, gli altri calibri sono alla pagina 2

 

in questo modo ho creato dello spazio per provare a parlare dei calibri ESA 9159 e 9176 - piuttosto rari e ricercati, soprattutto il primo (entrambi con soluzioni tecniche molto particolari)

sto ancora predisponendo i testi, per il momento ho caricato numerose immagini - che sono stato autorizzato a pubblicare dai rispettivi Autori

 

9 Febbraio: nuova voce nell'alfabetico:  CADOLA

 

10-12 Febbraio: nelle pagine dell'alfabetico nuovi loghi più leggibili alle voci NILEG, APICE, NIDOR e STRATO 

 

alla voce EXCALIBUR, in cui parlo di un modello con l'ESA 9154 identico ad un AVIA della mia collezione, aggiungo il link ad un Forum che ne riporta un paio di immagini:

 

http://forums.watchuseek.com/f11/show-your-70s-beauties-1024620-33.html

 

a proposito, appunto, di EXCALIBUR, ho trovato un logo più chiaro di quello pubblicato, ma, forse, non corrisponde esattamente a quel marchio: a parte la "E" in corsivo sovrapposta al nome, le lettere sono leggermente differenti (la "C" è più aperta, la "R" ha la gamba destra più inclinata e più corta)

 

15 Febbraio: riporto nella cronologia le news dal 28 Agosto al 25 Ottobre (prima parte)

le foto che non trovano altro spazio nel sito sono alla pagina "orologi vari ed altri oggetti" (sotto "curiosità")

 

il 28 Agosto avevo acquistato un orologino curioso, con un disco concentrico per "tirare a sorte" i numeri della roulette (o, sul retro, del totocalcio o simili)

mi ero ripromesso di riportarne le foto alla pagina "orologi, ma non solo", poi me ne sono dimenticato: l'ho fatto oggi

 

16 Febbraio: scrivo il testo relativo alle mie ricerchie sul marchio TITAN (vedi 31 Gennaio e 8 Febbraio)

 

17 Febbraio, nuova acquisizione (dall'Olanda): SEIKO "Elnix" calibro 0702 A (un movimento che ancora mi mancava)

il pezzo è funzionante e sembra in condizioni praticamente perfette

 

 

 

trasferisco queste note dalle news alla cronologia il 10 Maggio 2017

 

ad oggi più di 47.800 visite al sito, 302 followers su twitter

 

 

 

18-19 Febbraio: nuovo piccolo acquisto, più che altro un oggetto curioso: orologio a pendente FERO FELDMANN

funzionante, in buone condizioni, davvero particolare la riproduzione della Gioconda sul fondello

ne inserirò le foto alla pagina "dalla tasca al polso" (al fondo, dove si parla di orologi creati per non essere portati ... né in tasca né al polso)

 

20-21 Febbraio:  nuovo logo più leggibile PROVITA

 

21 Febbraio: il giorno 8 scrivevo di avere l'intenzione di aggiungere qualche immagine degli esemplari di più recente acquisizione, e citavo il LIP R 184 arrivato il 13 Dicembre

in realtà ne avevo scattato delle foto proprio in quella data, inserendole nella sezione de "i vari calibri", ma non alla voce LIP nelle pagine dell'alfabetico: vi provvedo ora

 

fotografo il RUHLA "Electric" acquistato il 17 Gennaio: carico le immagini sotto "i vari calibri, A) - 4", alla voce RUHLA dell'alfabetico

 

come si nota dalla forma del fondello - in particolare dalla sporgenza per la batteria, l'orologio doveva essere nato con un movimento UMF Ruhla calibro 26, che è stato poi sostituito con un calibro 25 marcato ERMI (Ernst Mitschele, Pforzheim)

 

già che c'ero ho tirato fuori dal cassetto un WESTCLOX cal. D-949 (= SEIKO 3302A), al momento non funzionante, e l'ho smontato per fotografarne il movimento (del quale non avevo ancora pubblicato alcuna immagine), e, magari, vedere se lo si può "rianimare"

una particolarità: gli orologi con questo calibro devono venire aperti dal vetro - che, una volta estratto, rivela ad ore 4 una piccola intaccatura semicircolare nella guarnizione con, sotto, una levetta che bisogna premere per estrarre la tige e liberare così il motore

 

riporto le foto alla pagina "i vari calibri - C) - 4" ed alle voci SEIKO e WESTCLOX dell'alfabetico

 

con quel movimento sono già presenti un altro WESTCLOX ed uno STELLARIS

 

penso di creare una nuova pagina con fotografie degli orologi elettrici che ho in riparazione e di chiamarla  "Camera Operatoria" 

magari può essere utile come documentazione per qualche avventuroso visitatore del sito o, quantomeno, rivelare delle curiosità come quella di cui sopra

 

22 Febbraio: nuovo logo più leggibile NEWPORT

 

sul sito tedesco Watch-Wiki si trova una pagina interessantissima (a cura di un collezionista privato e protetta da copyright), sulla quale sono elencate tutte le versioni dei calibri elettrici UMF Ruhla 25 e 26, con fotografie di numerosi esemplari [* NOTA]

riporto qui di seguito il link, che già qualche tempo fa avevo citato sotto "i vari calibri - A) - elettromeccanici - 4)" :

 

https://watch-wiki.org/index.php?title=Benutzer:Fuchsgiro/Ruhla_Electric

 

riguardandomi le immagini ho notato tre marchi, a me finora sconosciuti, che hanno incassato il calibro UMF Ruhla 26: PREDIAL, CHRONELEX e IEP

sto facendo qualche ricerca per poi aggiungerli nelle pagine dell'alfabetico

 

 [* NOTA] guardando i fondelli degli esemplari con il calibro 26 si vede che, a differenza di quelli con il cal. 25, hanno una sporgenza in corrispondenza della batteria, presente anche sul RUHLA "Electric" fotografato ieri

 

le ricerche sui suddetti marchi con movimento elettrico UMF Ruhla mi hanno portato, per ora, ad identificare PREDIAL

ho letto qualcosa anche con riguardo a CHRONELEX, ma, soprattutto, ho letto su di un Forum un articolo veramente illuminante a proposito dello sviluppo ed esportazione dei calibri RUHLA elettrici: 

 

http://kronos.freeforums.org/lafayette-u-h-f-electric-comunista-in-incognito-t4241.html

 

vale veramente la pena di visitare la pagina, che riporta anche diverse curiosità: ad esempio l'escamotage usato per esportare negli Stati Uniti orologi con movimenti RUHLA (situata nell'allora Germania Est), nonostante le leggi che vietavano gli scambi commerciali con Paesi legati al blocco comunista

 

riporto il link anche alla voce RUHLA dell'alfabetico e  sotto "i vari calibri - A) - elettromeccanici - 4)"

 

23 Febbraio: non ho raccolto molte notizie sui marchi PREDIAL, CHRONELEX e IEP (gli ultimi due non li ho proprio rintracciati), li ho comunque riportati nell'alfabetico - al quale rimando 

carico l'immagine dei loghi nella galleria (dell'ultimo non ho trovato una riproduzione leggibile, l'ho "ricreato" utilizzando  il carattere più simile all'originale e correggendolo con paint)

 

è arrivato dall'Olanda il SEIKO Elnix calibro 0702A [acquistato il 17 Febbraio: vedi cronologia]: è in ottime condizioni, con segni d'uso trascurabili, forse ritarda un po'

vedrò di regolarlo quando lo apro, per adesso ho scattato qualche foto al volo

molto bello il dial di colore cangiante a seconda della luce, comodo il bracciale con una sezione estensibile a molla per non stringere troppo il polso

 

 

24-25 Febbraio: alla pagina principale de "i vari calibri" ho apportato alcune correzioni alla classificazione dei movimenti ed ho modificato il carattere di stampa, utilizzandone uno più leggibile

 

ho, anche, aggiornato l'elenco delle immagini pubblicate, inserendo le ultime acquisizioni e modificando la tabella: ho separato per gruppi i vari generi di calibri, seguendo lo schema della classificazione dei movimenti (mentre finora, p.es., quelli elettrici puri erano insieme con gli elettronici a bilanciere)

rimane sempre da inserire un modello LE GRAN ... devo proprio decidermi ad aprirlo per vederne il calibro 

 

è arrivato anche l'orologio a ciondolo Fero Feldmann: è in ottime condizioni e funziona regolarmente

ne inserirò un paio di foto alla pagina "curiosità - dalla tasca al polso"

 

26 Febbraio: ho creato la nuova pagina "Camera Operatoria" (in fondo alla sezione "i vari calibri"), riguardante gli orologi che ho in riparazione  

per ora vi ho riportato note e fotografie circa il Westclox di cui ho parlato nei giorni scorsi ed i Seiko EL-370 di cui alle "news" del 29-30 Ottobre e 9-10 Novembre (devo ancora aggiungere delle note ed altre fotografie)

sicuramente citerò anche quanto ho scritto riguardo il Meister Anker movt. LIP R 184 il 20-21 Novembre ed il 13 Dicembre

poi, andrò a cercare nei miei cassetti se trovo qualcos'altro di interessante da pubblicare

sicuramente c'è un ZentRa "Savoy Electronic" cal. ESA 9150 con cassa prodotta da Mido - in acciaio ("gemello" di quello placcato oro funzionante e già pubblicato), che non riesco a riassemblare a causa di una vite "spanata" 

 

27 Febbraio: alla pagina "i vari calibri - C) - 9)" ho riportato alcuni links a siti o fora con immagini del LUCH 3045 - copia dello JUNGHANS 600 (finora non avevo indicato alcun riferimento)

 

nell'introduzione ho aggiunto una foto dei calibri CITIZEN 4840 e TIMEX-LACO M84

 

sto cercando delle immagini pubblicabili di orologi con movimento elettrico a magnete mobile e controllo a contatto Porta-PUW 3000, realizzato per modelli Lady (detti "Ladychron"), ed abbastanza raro (o, quantomeno, dei links utili) 

casualmente sono "incappato" in un modello "Electronic" con il calibro Porta-PUW 1002 e marcato EHR [Karl Ehrmann, 1926, Pforzheim (D)]

con i pochi dati che ho potuto rintracciare ho scritto una nuova voce nell'alfabetico, alla quale rimando

 

il calibro Porta-PUW 3000 è visibile alla pagina:

 http://ranfft.de/cgi-bin/bidfun-db.cgi?01&ranfft&168&2uswk&PUW_3000

 

peraltro vi si cita un movimento elettronico a bilancere controllato da transistor, anch'esso presumibilmente per modelli Lady, il calibro 3500, di cui fa cenno anche HW: 

http://www.hwynen.de/puw-werke.html

 

ho aggiunto una nota in proposito nella sezione "i vari calibri - C) - 7)", che tratta dei Porta-PUW 2000 e 2500

 

alla pagina "camera operatoria" ho riportato note e fotografie del MEISTER-ANKER movt. LIP calibro R 184 (ne parlavo ieri)

 

27 Febbraio: ho scattato un paio di foto dell'orologio a pendente FERO FELDMANN

 

 

 

sposto queste note dalle news il 16 Maggio 2017

 

quasi 48.000 visite al sito – sempre 302 followers su twitter (il numero era salito fino a 306, comunque è sempre variabile)

 

 

 

28 Febbraio, stamane ho trovato per caso in un mercatino un orologio di cui cercavo da tempo un esemplare: un portachiavi "ruotino", una volta abbastanza diffuso, soprattutto negli anni '60

non  è perfetto ma in buone condizioni, la marca è ignota, il movimento (dichiarato svizzero a 17 rubini) sembra integro ma è parecchio sporco, anche perché manca il vetrino che funge da fondello

comunque è perfettamente sano lo "pneumatico" in gomma - ne ho visti diversi che negli anni si sono induriti e screpolati 

vedrò se sistemarlo, comunque è un oggetto curioso che non poteva mancare  in fondo alla pagina "dalla tasca al polso" (sotto "curiosità"), dove si parla dei segnatempo nati per non essere portati ... né in tasca né al polso 

 

1° Marzo: ho finalmente aperto il LE GRAN (ne parlavo da ultimo il 24-25 Febbraio): il movimento, marcato IMPEXTRA e numerato XT 72, è un SEIKO 3302A, identico a quello montato sul WESTCLOX visibile, smontato, alla corrispondente voce dell'alfabetico

appena riesco scatto un paio di foto, intanto correggo la voce LE GRAN e l'elenco dei movimenti e modelli pubblicati sul sito (alla pagina principale di "i vari calibri")

 

della IMPEXTRA ho reperito poche tracce, praticamente soltanto che si trattava di una  Società di New York, fondata nel 1967 e chiusa nel 1992 (ne parlo nell'alfabetico a proposito di ALEXIS  - forse ne farò una voce a parte), quel che è certo è che forniva i movimenti SEIKO a diversi marchi statunitensi, perlopiù riconducibili a catene commerciali come la Alexander’s Stores Inc. di New York (ALEXIS), Montgomery Ward (LE GANT) o Sears, Roebuck and Co. (TRADITION, STELLARIS)

 

 

intanto è arrivato dalla Cina l'orologio a LCD in kit di montaggio (vedi note del 4-5 Gennaio), devo ancora esaminare il pacchetto

 

 

1° Marzo, nuovi loghi più leggibili alle pagine dell'alfabetico:  ORIOSA ed OSCO (qui ho anche corretto il testo)

 

 

3 Marzo: idem come sopra per EBEL ed EFRICO

alla voce E. GLUCK Trading Co. ho aggiunto, come curiosità, una galleria con diversi marchi registrati negli anni ed oggi cancellati

il più strano è una specie di "smile”

 

10 Marzo: nei giorni scorsi è arrivato l'Omikron cal. UNITAS 6325 di cui parlavo il 4 Febbraio, oggi ho scattato un paio di foto

l'orologio ha un bel quadrante ed il vetro nuovo, la cromatura della cassa dimostra tutta la sua età (idem per la corona di carica) 

 

[NOTA: le immagini sono visibili in fondo alla pagina dell’alfabetico “Ω come Omega” … stiamo sempre parlando di lettere dell’alfabeto Greco]

 

ho anche ritirato dall'orologiaio di fiducia il SEIKO EL-370 funzionante di cui ho parlato il 6-7 e 19 Dicembre e, da ultimo, il 26 Febbraio (quando ne ho inserito le immagini alla pagina "camera operatoria): nella galleria la carrure con il nuovo vetrino ed i vari pezzi da rimontare (non ho fotografato il bracciale, che ho appena lavato e si deve asciugare)

appena riassemblo il tutto faccio qualche altra foto

 

nuova voce alle pagine dell'alfabetico: NOVUS [Novus SA, Grenchen (CH), 1944 - visto modello “Electronic” con l’ESA 9157]

 

dovrò correggere la voce TITAN: ho visto un modello con l'ESA 9158 denominato "Diametronic" (con il secondo dei loghi ivi riportati)

mi sono persuaso che con lo stesso nome esistevano (almeno) due marchi separati e diversi

[* NOTA]

 

 

11 Marzo: ho scattato qualche altra foto del SEIKO EL-370 rimontato (con il suo bracciale e, in alternativa, con un cinturino in pelle - che, personalmente, trovo più comodo)

 

già che c'ero ho ripreso (finalmente) il movimento del LE GRAN -  di cui parlavo, da ultimo, il primo del mese: come ho già accennato il calibro, un SEIKO 3302A, è marcato IMPEXTRA Corp. (numerato XT 72)

all'interno del fondello l'indicazione: "Unisales Inc., Hong Kong" (dovrò fare qualche ricerca)

in ogni caso il pezzo, anche se non proprio bello (la doratura è piuttosto usurata), merita, anche lui, un po' di pulizia

 

inserisco le varie immagini alla pagina "i vari calibri - C) - 4" ed alla voci SEIKO e LE GRAN dell'alfabetico

 

invece, ho caricato quelle dell’OMIKRON cal. Unitas 6325, come curiosità, in un capitoletto in fondo alla pagina “Ω come Omega”

 

[* NOTA: per chiarezza aggiungo nella galleria i loghi dei due marchi, a proposito dei quali sto ancora facendo qualche ricerca - il secondo potrebbe essere spagnolo]

 

12-13 Marzo: come ho scritto altre volte non resisto alle piccole curiosità, adesso ho preso un orologino con il mappamondo sul quadrante ed un piccolo aereo che ruota al posto dello sferino dei secondi - sul web se ne trovano facilmente a poco prezzo di varie fogge e colori

mi sarà utile quando mi capiterà di dover fare un piccolo regalo - com'è successo per quello acquistato il 9 Novembre, con la scritta "who cares ... I’m late anyway”

[vedi alla pagina “orologi vari ed altri oggetti”, sotto “curiosità”)

 

13 - 14 Marzo: ho avuto l'autorizzazione a pubblicare le immagini di diversi modelli elettronici a bilanciere e diapason

le foto sono parecchie, devo esaminarle e metterle in ordine

ho cominciato a caricare quelle di un CITIZEN  "IC-12"  calibro 5835 

il movimento, ideato per orologi Lady, in questo caso è stato utilizzato in un modello da uomo, sfruttandone le ridotte dimensioni (fu il più piccolo calibro transistorizzato dell'epoca) per ottenere una linea particolarmente sottile ed elegante

(si veda: "i vari calibri, C- 3") 

il pezzo, fondo di magazzino NOS con le targhette originali, è in condizioni splendide ed ha un bellissimo quadrante (soltanto il cinturino appare degradato per l'età)

ringrazio pubblicamente l'Autore

(© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione)

 

 

14 Marzo 2017: carico anche le foto di un pezzo molto particolare (e, credo, pure piuttosto raro), un SEIKO Electronic “Horseshoe” calibro 3102 B del 1969

singolare la sagoma, appunto, a ferro di cavallo 

il movimento è uno dei primi elettronici a bilanciere di questa Casa (si veda alla pagina “i vari calibri, C) – 4”)

 

ringrazio pubblicamente l'Autore 

(© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione)

 

 

dato che dispongo di parecchie immagini di modelli SEIKO e CITIZEN sto pensando di creare delle pagine separate come "galleria fotografica", riducendo quelle pubblicate sotto "i vari calibri" ed alle rispettive voci dell'alfabetico 

 

 

15 Marzo: mentre ancora sto cercando di fare chiarezza a proposito del marchio TITAN (vedi note del giorno 10), sono stato autorizzato a pubblicare le foto del modello "Diametronic" (calibro ESA 9158) a cui avevo fatto cenno 

l'esemplare, molto bello, è in condizioni NOS

ringrazio l'Autore per la disponibilità

(© stores.ebay.es/Relojesvintagecom – by courtesy)

 

modifico la voce TITAN dell'alfabetico

 

riporto nella cronologia le news dal 25 Ottobre al 4 Novembre 2016

 

 

16 Marzo: come mi proponevo ho creato la nuova sezione SEIKO - "Galleria fotografica" (alle pagine "produttori/mrchi - elenco alfabetico"), cominciando a trasferirvi la maggior parte delle foto dell'Electronic “Horseshoe” calibro 3102 B del 1969, lasciandone solo alcune sotto “i vari calibri, C) – 4” ed alla voce SEIKO dell'alfabetico

procederò, man mano, a caricare altre immagini di cui mi è stata concessa la pubblicazione

per ora ho impostato dei "blocchi" separati, relativi alle varie "famiglie" di calibri, ed ho inserito qualche foto mia 

 

[ho già aperto, anche, la pagina CITIZEN - "Galleria fotografica", ma , per il momento è vuota]

 

 

17 Marzo: carico le immagini di un SEIKO Electronic EL-370 calibro 3702 A del 1971

un paio le colloco alla relativa voce dell'alfabetico, sotto “i vari calibri, C) – 4” e, per adesso, anche qui sotto

le altre alla nuova sezione SEIKO - "Galleria fotografica"

(© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione)

 

idem per le foto di uno STELLARIS calibro Seiko 3302 A marcato Sears Roebuck & Co.

 crazywatches.pl, by courtesy – per gentile concessione)

 

nuova "fotografia" delle ricerche relative al sito dal "Webmaster tool" di Google

 

 

18 Marzo: ho riportato alla nuova pagina "CITIZEN - Galleria fotografica" le immagini del CITIZEN IC-12 cal. 5835

(© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione)

 

 

19 Marzo 2017: sposto dalla voce SEIKO dell’alfabetico alla pagina “SEIKO – Galleria fotografica” le immagini di un SEIKO 3823 VFA prodotto nel Gennaio 1972, di cui mi era stata concessa la pubblicazione

 [© the_gallas27, by courtesy - per gentile concessione]

 

carico in quest’ultima sezione le foto di tre ELNIX:

- un cal. 0703 A del 1974 ed uno del 1975

(© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione)

 

- un cal. 0703 A del 1974, molto particolare per la forma della cassa e la sagomatura del vetrino (bello anche il dial!), in condizioni NOS e completo di scatola e documenti

(© crazywatches.pl, by courtesy – per gentile concessione)

 

 

sposto nella cronologia le news dal 6 al 20 Novembre 2016 (trasferisco alla pagina "orologi vari ed altri oggetti" le immagini che non hanno trovato altra collocazione nel sito) 

 

 

20 Marzo 2017: alla pagina principale di "movimenti: i vari calibri" ho aggiornato l'elenco dei modelli pubblicati (inserendo, finalmente, il LE GRAN movt. SEIKO cal. 3302 A - marcato Impextra Corp. cal. XT-72)

 

ho cominciato ad impostare la pagina "CITIZEN - Galleria fotografica"

 

 

22 Marzo:  ho spostato alla pagina "CITIZEN - Galleria fotografica" le foto che, già in precedenza, avevo pubblicato previa autorizzazione

fra le altre immagini che ho ancora da caricare comincio con quelle di un raro CITIZEN X8 “Electric Watch” calibro 0801 del 1966 

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

 

23 Marzo: trasferisco nella cronologia le news dal 20 Novembre (seconda parte) al 7 Dicembre 2016

 

in questi giorni ho visto un Landeron 4750 incassato con il logo "LORA" (per il resto del tutto simile a molti altri orologi con lo stesso calibro)

ho fatto diverse ricerche sul marchio ma, per ora, senza risultato

 

 

24 Marzo:  previa autorizzazione carico le immagini di un RADO "Marstron" cal. ESA 9154 alla corrispondente voce dell'alfabetico, un paio le inserisco anche nella galleria

molto belli il dial ed il vetro sfaccettato 

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

 

la HAMILTON ha presentato a Basilea un’altra riedizione del Ventura

sotto “i vari calibri – A) – 1” ho già fatto cenno alle precedenti, ho preso nota anche di questa

 

se ne può leggere per esempio su:

 

https://www.hodinkee.com/articles/hamilton-ventura-2017-60th-anniversary-edition-introducing 

 

http://www.laclessidra1945.it/?p=72828

 

 

25 Marzo:  aggiungo le foto di un EL-370 calibro 37 A del 1970

forse si tratta di una preserie, da tutte le fonti mi risulta che la serie 3700 sia stata prodotta a partire dal 1971

singolare anche il seriale, che, anziché essere tutto numerico, inizia con 0N, (lo zero sta per l'anno 1970, come di solito)

un paio di foto anche alla pagina SEIKO dell'alfabetico e sotto "i vari calibri"

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

 

26 Marzo: alla pagina “CITIZEN – Galleria fotografica” ho inserito un capitoletto a proposito di un articolo su di un Forum inglese, in cui si raffrontano due esemplari della Casa, prodotti entrambi nel 1966, rispettivamente con i calibri 0801 e 0802 e marcati X-8 "Electric Watch" e X-8 "Electronic" 

ho caricato numerose immagini, delle quali mi è stata consentita la pubblicazione

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

il link al Forum è il seguente:  

 http://www.thewatchforum.co.uk/index.php?/topic/95817-a-pair-of-citizen-x8-watches-1st-and-2nd-versions/

 

 

 

27 Marzo

alla pagina “CITIZEN – Galleria fotografica”: carico le immagini di due Cosmotron GX con movimento a diapason calibro 3701 B

(= Accutron 219)

molto belli entrambi i pezzi, in particolare il secondo, per le condizioni NOS ed il vetro sfaccettato

qualche foto anche alla pagina SEIKO dell'alfabetico e sotto "i vari calibri - E) - 1 bis"

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

 

28-29 Marzo: alla pagina “CITIZEN – Galleria fotografica” aggiungo ulteriori note con riguardo al confronto fra i calibri 0801 e 0802

 

carico alcune foto di uno "strano" CITIZEN X-8 calibro 0802 con la dicitura "Electric Watch" (anzichè "Electronic") sul quadrante

 

31 Marzo, nuove foto, previa autorizzazione, di due Cosmotron:

- calibro 0840 del 1970 [© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

- calibro 4830 [© crazywatches.pl, by courtesy – per gentile concessione]

 

2 Aprile: aggiungo le immagini di un altro “Hisonic” cal. 3711 A (= Accutron 218 date) e di due cal. 3701 A  day/date 

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

3 Aprile: idem come sopra, fotografie di due CITIZEN 7803 A “Special”

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

 

trasferisco nella cronologia le news dall'11 al 31 Dicembre 2016 (questa pagina comincia ad essere di nuovo un po' troppo "pesante") 

 

in fondo alla pagina "contatti" creo un nuovo capitoletto relativo ai risultati delle ricerche relative al sito come riportati dal "Webmaster tool" di Google (si vedano le note del 17 Gennaio e 17 Marzo)

vi carico le "immagini" delle situazioni rilevate il 25/10, 8/11 e 22/12/2016, che avevo pubblicato a suo tempo e, poi, cancellato nel riportare le news nella cronologia

 

 

5 Aprile: carico (previa autorizzazione) le immagini di due modelli HAMILTON-RICOH cal. 555E (ne avevo già pubblicato uno) e di due LIP R 27 "Jupiter"

oltre che alle rispettive voci dell'alfabetico i primi si trovano anche sotto "i vari calibri, A) - 1 ter" e gli altri alla voce B) - 1

[© masterpemberton2009, by courtesy – per gentile concessione]

[© crazywatches.pl, by courtesy – per gentile concessione]

 

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 2 Giugno 2017

 

 

 

 

 

 

6 Aprile: aggiungo alcune note alle immagini del LIP R 27 (sotto "i vari calibri - B) - 1")

 

pubblico previa autorizzazione le foto di un ELGIN Electric calibro 725 del 1963

si veda sotto “i vari calibri – B) – 2” 

[ © crazywatches.pl, by courtesy – per gentile concessione]

 

 

7 Aprile: nuova voce alle pagine produttori-marchi/alfabetico: HERZFELD (solo un rinvio a PYRAMID, comunque ho inserito un nuovo logo più leggibile)

 

8 Aprile, nuovo piccolo acquisto: DARWIL "Electric" movt. Landeron 4750 (dichiarato non funzionante)

vedremo quando arriva se si può "resuscitare"

 

9 Aprile, altra piccola acquisizione: HERZFELD Quartz (usato in buone condizioni, funzionante)

l'ho preso al volo senza sapere che movimento monta, ma sarà sicuramente un ESA della famiglia cal. 9180

lo ritengo un pezzo curioso perché è di un marchio tedesco ( "Pyramid Jürgen Herzfeld e.K") che mi ha fatto dannare quando avevo cercato di rintracciare la titolarità del logo PYRAMID visto su di un modello "Electric" con movimento Porta-PUW 

la linea è molto anni '70, mi piace il colore del quadrante

 

13 Aprile: è arrivato il DARWIL movt. Landeron 4750

le condizioni di cassa, quandrante e sfere sono ottime (un po' meno meno quelle del vetro, con alcune piccole scheggiature sui bordi) c'è la corona originale, ma manca il suo alberino (?)

ad un primo tentativo il movimento non sembra reagire alla corrente, nonostante appaia intatto, salvo qualche segno in corrispondenza della leva che, collegata alla tige, opera l'ingaggio della rimessa all'ora (segni lasciati probabilmente nel togliere, appunto, l'alberino mancante)

vedremo il da farsi

peraltro il ponte del bilanciere è curiosamente punzonato "Reymond Ltd" (che ci fosse qualche collegamento fra la DARWIL e la Auguste Reymond - ARSA ?)

alcune foto scattate al volo alla voce DARWIL dell'alfabetico

[NOTA: le riporto anche alla pagina "camera operatoria", sotto "i vari calibri"]

 

18-19 Aprile, piccolo acquisto, più che altro un orologino simpatico:  SIGEL meccanico manuale - modello Lady, fondo di magazzino funzionante, con cinturino originale

[NOTA: le foto sono pubblicate alla pagina “orologi vari ed altri oggetti”, sotto “curiosità”]

 

correggo la voce WYLER / WYLER VETTA dell'alfabetico, aggiungo nuovi loghi 

 

nuova situazione delle voci del sito più visualizzate nelle ricerche Google (al 18 Aprile)

ne riporto la "fotografia" alla pagina "contatti”

 

20 Aprile: trasferisco nella crologia le "news" dal 2 al 17 Gennaio 2017

 

22 Aprile: idem come sopra dal 18 Gennaio al 1° Febbraio compresi

 

26 Aprile: è arrivato l'HERZFELD Quartz, monta un calibro Junghans 667.20

le condizioni sono davvero molto buone, praticamente pari al nuovo, ha solo difetti minimi, a malapena visibili

proprio bello il dial di colore verde cangiante

qualche foto alla corrispondente voce dell'alfabetico e, sotto "curiosità", alla pagina "a proposito del quarzo ...", nel capitoletto in cui parlo, appunto, del calibro Junghans 667

 

nei giorni scorsi ho aggiunto alcune immagini alla pagina "Incabloc - Incaflex", dove parlo delle molle di carica brevettate INCAREX

 

28 Aprile: nelle note dell'11 Marzo ho parlato del LE GRAN movt. Seiko cal. 3302 A, inserendo qualche immagine

ora ho fatto sostituire il vetrino, prima di rimontarlo scatto un paio di foto alla cassa (è tutt'altro che perfetta, soprattutto nella doratura, ma si presenta già meglio)

 

nella stessa occasione avevo fotografato il SEIKO EL-370 rimesso in ordine, adesso l'ho ripreso al polso (con il cinturino in pelle che gli avevo messo al posto del suo bracciale)

 

30 Aprile: fotografo le parti del LE GRAN prima del rimontaggio

 

 

 

riporto queste note dalle news alla cronologia il 9 Luglio 2017

 

superate le 49.000 visite al sito, 313 followers su twitter

 

 

 

 

orologi-elettrici è su TWITTER:

 

per la navigazione seguire l'indice principale in alto ed i sottoindici a sinistra

 

cliccando sulla foto del Megasonic sopra il titolo si torna alla homepage

 

si può anche andare direttamente alla mappa del sito:

 

cliccare in basso a sinistra (nella fascia blu subito sopra il ©)

 

oppure qui sotto (si apre un'altra finestra)

utilizzando i vari links si apre un'altra pagina o si viene spostati su quella che viene richiamata nell'indirizzo (a seconda delle Vostre impostazioni)

in quest'ultimo caso per tornare indietro utilizzate l'apposito tasto del browser (anche, il "back" della tastiera, oppure alt + freccia sinistra se usate Chrome)

per essere sicuri di aprire il link in una nuova pagina ("scheda" o "finestra") cliccatevi sopra con il tasto destro del mouse ed utilizzate l'opzione corrispondente 

sTO CARICANDO LE PAGINE E LE IMMAGINI UN PO' PER VOLTA

LA TRATTAZIONE DI MOLTI ARGOMENTI E' ANCORA DA COMPLETARE

IL CONTENUTO E' SOGGETTO A MODIFICHE O REVISIONI

CERCHERO' DI DARE CONTO DEI PROGRESSI NELLA PAGINA "CRONOLOGIA" E SU TWITTER

abbreviazioni usate nel testo (autori e fonti):

 

DO = Doensen, “Watch. History of the modern wristwatch” /

doensen.home.xs4all.nl

EL = electric-watches.co.uk

EK = “Elektrik am Handgelenk”

GW = “Complete Price Guide to Watches” 

CW = crazywatches.pl

KN = hknebel.org

HW = hwynen.de

EW = “Electrifying the wristwatch”

RW = "The electric watch repair manual"

EU = "Elektrische und elektronische Uhren"

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2014 - 2017 - F.B.S., Torino, Italia - www.orologi-elettrici.it

questo è un sito amatoriale, senza fini pubblicitari o di lucro
sono state inserite soltanto fotografie scattate personalmente dall'autore o per le quali - se non di pubblico dominio - l'autore ha avuto espressa autorizzazione alla pubblicazione
non vi è alcun collegamento con Case produttrici, rivenditori, distributori e/o relativi marchi