OROLOGI ELETTRICI
OROLOGI ELETTRICI

 

 

CHE ORA E' ?

 

 

Cerchiamo ancora le particolarità che caratterizzano certi modelli di orologi.

 

 

Il quadrante può rappresentare un personaggio dei fumetti con le “braccia” che sostituiscono le lancette: ne sono stati creati dai primi decenni del ‘900 (faccio riferimento a: “Complete Guide to Watches - GW), per esempio le prime versioni di Topolino risalgono al 1933 (prodotte da Ingersoll):

 

 

l’orologio di Pippo che viaggia all’incontrario (il personaggio è sempre stato un po’ bizzarro, o – per dirla con Topolino, “bislacco”) è divertentissimo anche se praticamente inutile, dato che rende necessario un certo sforzo per capire effettivamente che ora è.

 

GW ne segnala un primo modello del 1972 prodotto da Helbros, anche piuttosto raro.

 

molto particolari anche le lancette del RAKETA "Copernicus" - che rappresentano il sole e la luna

il modello non è  di particolare valore ma abbastanza ricercato, soprattutto dai collezionisti di  orologi ex-sovietici 

sicuramente interessante come design, il cinturino originale in plastica è scomodissimo da allacciare

 

per quanto riguarda gli orologi elettrici le lancette più singolari [*] sono quelle del Wittnauer Electro-Chron (con movimento Landeron 4750), si possono vedere al seguente link: 

 

http://electric-watches.co.uk/wp/wp-content/uploads/Wittnauer-Electro-Chron-Duo.jpg

 

alcune foto anche qui sotto (© crazywatches.pl, by courtesy - per gentile concessione)

 

[* dette "thunderbolt lightning", "striking thunderbolt", o "lightning bolt" (lampo di fulmine, fulmine che colpisce o freccia di fulmine)

erano molto simili quelle di alcuni esemplari marcati André Bouchard - importatore canadese di orologi meccanici ed elettrici (si veda alla relativa voce dell'alfabetico  ]

 

 

molto particolari anche gli orologi con le lancette che, anziché compiere un giro completo del quadrante, si muovono in un'unica direzione, per poi scattare al punto di partenza (cosiddetti "flyback" o "rétrograde"): se ne possono vedere degli esempi su:

 

http://watchismo.blogspot.it/2007/02/1900-sector-retrograde-watch-flyback.html

 

http://watchismo.blogspot.it/2006/10/retired-retrogradation.html

 

forse il più noto è il Wittnauer "Futurama": vedi alla pagina

 

http://www.crazywatches.pl/wittnauer-futurama-sectora-flyback-retrograde-jump-hour-1972

 

qualche immagine di quel modello anche nella galleria, con altri due dal funzionamento simile (© crazywatches.pl, by courtesy - per gentile concessione)

 

 

Il quadrante stesso può indicare le 24 ore anzichè 12 come di solito (ovviamente con opportuni settaggi del movimento), per poter distinguere il giorno dalla notte in condizioni particolari, come per usi militari (p.es. nei sottomarini); questo è un altro RAKETA (il simbolo sotto ore 12 è il punzone della Casa):

 

bisogna dire che non è comodo guardare l'ora neppure su orologi di questo genere

 

gli indici possono essere a rilievo per consentire la lettura ai non vedenti (in tali casi le lancette ed i relativi ruotismi  sono più robusti del normale per resistere al tocco delle dita):

 

 

l’ora può essere indicata in maniera diversa  rispetto a quella tradizionale con le lancette e cioè con un display a  LED o LCD

  

 

vi sono poi gli orologi cosidetti “mystérieuse” o “mystery dial” a dischi rotanti, come lo Zodiac “Astrographic” di cui si è detto nel capitolo precedente

 

 il più famoso è della Jaeger – Le Coultre /  Vacheron Constantin (sebbene – pare -  il brevetto originale sia dell’americana Louvic Watch Co., i cui modelli sono molto simili all'Helbros qui sotto) 

 

iil quarto (JEKY, cal. Annemasse P62) è piuttosto curioso per l'effetto che si crea fra il disco rotante con disegnato il serpentello (che sostituisce la sfera dei secondi) e la zigrinatura presente sulla faccia posteriore del vetrino: ne ho creato un breve filmato, inserito sotto la galleria 

 

 

 

simile ai precedenti, questo esemplare di produzione contemporanea è molto particolare anche per la sua linea

con  movimento al quarzo, è marcato "German Design Collection" 

acquistato con un cinturino nero (che mi è sembrato troppo "neutro"), gliene ho abbinato uno giallo, che mi è parso più appropriato

 

diversi splendidi orologi "mystery dial" sono visibili su:

 

http://www.crazywatches.pl/mystery-dial,1

 

-=oOo=-

 

soprattutto negli anni ’70, poi, erano molto di moda orologi  che segnano l’ora in modo “digitale”, con numeri (anch’essi riportati su dischi rotanti) visibili  all’interno di apposite finestre – i cosiddetti salterelli (o: “jumphour”)

 

di alcuni si è detto nelle pagine riguardanti i movimenti, come il  Gruen cal. ESA 9159, il Jaz Derby cal. ESA 9176 (a cilindri – anziché dischi – rotanti), e il Bulova Accutron “direct reading” cal. 2186

 

anche di questi vi sono numerosi begli esemplari (oltre a modelli con lancette “flyback”) nelle gallerie al seguente indirizzo:

 

http://www.crazywatches.pl/jump-hour

 

la definizione "salterelli" deriva dal fatto che, mentre il disco dei minuti girava in continuo, quello con l'indicazione dell'ora avanzava scattando nel momento in cui quello dei minuti completava la sua rotazione (da 0, 5, 10 .... 55 e poi di nuovo 0)

 

qualche esemplare anche nelle immagini che seguono:

 

Lanco
Lucerne
Sears

in quel periodo la moda di questi orologi meccanici “digitali”  - derivante probabilmente dal fatto che già erano in commercio quelli al quarzo con un vero display digitale,  fece sì che ne vennero prodotti in gran numero, anche da molti marchi oggi scomparsi, e spesso con movimenti di non particolare pregio

rimangono  interessanti come testimonianza di un'epoca e anche per la loro linea

ancora qualche esempio: 

orologi di questo tipo vengono prodotti anche attualmente, ma, perlopiù, i dischi indicanti l'orario ruotano in continuo, e non c'è la particolarità dell'ora intera che "salta" quando il disco dei minuti termina il suo giro

Donati Firenze (movimento automatico, produzione attuale)
STORM (quarzo)
ESPRIT (quarzo)

si  possono trovare con facilità esemplari divertenti di produzione orientale

 

 

E’ PIU’ UN OROLOGIO O UN GIOCATTOLO?

 

nell’Aprile 2016 ho acquistato dagli  Stati Uniti un «LIONEL “collectible train watch», nella sua confezione originale ancora sigillata (alle volte mi lascio sedurre dagli oggetti curiosi ed anche un po’ inutili)

 

la LIONEL è leader, appunto in USA, nella produzione di treni elettrici giocattolo e, qualche anno fa (credo nel 1998 [*]) ha fatto produrre un orologio "da collezione" con il proprio marchio ed un trenino che ruota sul quadrante al posto della sfera dei secondi

sinceramente è un oggettino simpatico e divertente: ha anche una suoneria (azionabile premendo il pulsante ad ore 2) che riproduce i rumori ed il fischio di un treno in corsa …

 

nella galleria: l'orologino con  il  corredo - compreso la scatoletta in latta dall'aria vintage che lo contiene, due foto più ravvicinate, il "certificato di autenticità" (numerato) che accompagna il tutto (niente po' po' di meno ...) ed il marchio della Lionel

 

leggendo sul web risulta una collaborazione fra la Lionel e la nostra Rivarossi, vedi:

 

http://www.rivarossi-memory.it/Altre_Marche/Lionel/Riva_Lionel.htm

 

[(*) ho aggiunto l'immagine di un'inserzione che ne pubblicizzava la vendita, tratta da una rivista americana dell'Aprile del 1998 ] 

 

Un altro modo del tutto particolare per segnare l’ora: con settori colorati, come nel “Chromachron” di Tian Harlan

 

ne parla ampiamente il Doensen (DO), pubblicando le foto di più di venti diversi modelli:

 

http://doensen.home.xs4all.nl/c11.html

 

questo sito ne spiega anche la “filosofia” di funzionamento:

 

http://www.prismo.ch/chromachron/

 

Seiko "talking clock" del 1984 (immagine tratta da Wikipedia)

questo, ovviamente, non è un orologio da polso, ma merita di essere citato: è il primo orologio "parlante"

 

filmati descrizione ed immagini su:

 

https://www.youtube.com/watch?v=aUUdYql6c2Y

 

https://www.youtube.com/watch?v=nk8p-QG-yZU

  

se ne parla anche alla pagina:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Seiko

 

sugli orologi parlanti in generale:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Talking_clock

 

su questo modello specifico:

 

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Seiko_pyramid_talking_clock.jpg

 

 

 

oggi, di orologi "che leggono l'ora" se ne possono trovare facilmente anche a basso prezzo, come questo - reperibile su di un notissimo sito di vendita online

 

ho realizzato un breve filmato, in cui lo si sente dire (in Inglese) che sta segnando le una e 23 del pomeriggio ( "one twenty-three p.m." )

 

 

diversi orologi hanno un display che indica l'ora secondo il sistema binario

questo in particolare segna le 18,34 (al mattino il PM è spento)

cioè le sei di pomeriggio e 34 minuti, che in numeri binari si scrive:

ORE   0110

MINUTI 100010

tenendo conto che 

4 = 100

8 = 1000

16= 10000

32= 100000

in parole povere il principio di funzionamento è il seguente:

per indicare l’ora si accendono i LED che corrispondono ad 1 nella stringa di cifre che “traduce” in sistema binario i numeri corrispondenti all'orario in sistema decimale

quindi nella linea delle ore (oltre al PM) abbiamo quattro LED ai quali sono affiancate le cifre decimali 8 4 2 1, e sei in quella dei minuti: 32 16 8 4 2 1

in questo modo per sapere l'ora si devono sommare le cifre per ogni riga, in alto le ore ed in basso i minuti 

per le ore le cifre necessarie a rappresentare da 1 a 12 sono, appunto, quattro:

 

ora

corrispondente numero binario

si accendono i LED con le cifre decimali:

1

0001

- - - 1

2

0010

- - 2 -

3

0011

- - 2 1

4

0100

- 4 - -

5

0101

- 4 - 1

6

0110

- 4 2 -

0111

- 4 2 1

8

1000

8 - - -

9

1001

8 - - 1

10

1010

8 – 2 -

11

1011

8 – 2 1

12

1100

8 4 - -

 

per i minuti il principio è identico – con sei “digits”, facciamo degli esempi:

 

minuti

corrispondente numero binario

si accendono i LED che indicano:

15

001111

 -  -  8 4 2 1

16

010000

 - 16 - - - -

17

010001

 - 16 - - - 1

25

110001

 - 16 8 - - 1

32

100000

32  - - - - -

35

100011

32  - - - 2 1

39

100111

32  - - 4 2 1

44

101100

32  - 8 4 - -

47

101111

32  - 8 4 2 1

48

110000

32 16 - - - -

 

e così via …

forse è più immediato leggere l'ora su di un orologio tradizionale (basta una rapida occhiata, non si deve leggere né sommare alcunché), comunque quest'orologio è molto bello anche per il design accattivante (la mia foto non gli rende giustizia)

 

molto simile ma ancora più bella la linea del KERALA TRANCE "The One 01", migliore anche come finiture (d'altronde il marchio è piuttosto noto e diffuso)

qualche immagine qui sotto

 

 

 

 

 

un’idea geniale ed un design incredibile per l’orologio … che "scrive" l'ora:

 

il CLOCKTWO di Biegert & Funk

 

(da parete, da tavolo, da polso)

 

sito ufficiale:

 

http://www.qlocktwo.com/index.php?lang=en

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(immagine tratta da inserzione pubblicitaria)

 

 

 

 

... dopo tanti modi diversi per indicare l'ora, alla fine, si arriva all’orologio che segna il tempo proprio come ultima cosa, perché la sua funzione è quella di “terminale” per lo smartphone

anche qui, dalla tasca … si passa  al polso: in fondo, è sempre la stessa storia 

 

 

 

 

 

 

Apple Watch

 

 

di tutti gli "smartwatches" quello che si è fatto più ammirare sul mercato è l' Apple Watch" 

qui in un'anticipazione (inserto de "La Stampa" in data 26/11/14)

recita la didascalia:

 

"L'Apple Watch ... si comanda con il tocco, la voce o tramite la corona laterale. Arriverà in primavera con prezzi da 349 dollari ad oltre 4.000 (per il modello in oro)"

 

in realtà poi il prezzo per le versioni in oro sarà da 10.000 a 17.000 Dollari

 

e, se avete qualche spicciolo in più in tasca, c'è anche chi ne ha creato un versione con un paio di brillantini ... vedi:

 

http://www.trustedreviews.com/news/meet-the-110-000-diamond-encrusted-apple-watch-spectrum

 

 

 

 

presentazione dell'Apple watch (La Stampa 10/3/2015)
descrizione dell'Apple watch (La Stampa 10/3/2015)

 

la diffusione degli smartwatches ha indotto diverse Case a commercializzare cinturini (o, anche, bracciali in metallo) studiati per indossarne uno contemporaneamente al proprio orologio "tradizionale"

 

qui sotto vediamo la soluzione proposta dalla tedesca SINN, unitamente ad un'immagine della confezione con la quale viene venduto il kit per il suo "Dual Strap System"

 

[foto tratte dal catalogo ufficiale SINN 2016-2017]

 

 

ma  ... se, come me, non vi sentite ipertecnologici e non avete la necessità fisica di essere "sempre connessi", riuscendo a sopravvivere nel terzo mllennio con solamente un normale cellulare ed un pc portatile, potete accontentarvi di un APPLE WATCH come questo, simpaticissimo, con un bel design (la forma richiama un po' la mela della Casa di Cupertino, compreso il morso, rappresentato dal pulsante per la rimessa all'ora) ed ottime finiture (ad esempio la cassa è interamente in alluminio)

il pezzo dovrebbe essere stato prodotto nel 1998

 

[l'ultima foto scattata al buio - è decisamente fuori fuoco, ma da' un'idea delle parti  luminesenti del quadrante]

 

orologi-elettrici è su TWITTER:

 

per la navigazione seguire l'indice principale in alto ed i sottoindici a sinistra

 

cliccando sulla foto del Megasonic sopra il titolo si torna alla homepage

 

si può anche andare direttamente alla mappa del sito:

 

cliccare in basso a sinistra (nella fascia blu subito sopra il ©)

 

oppure qui sotto (si apre un'altra finestra)

utilizzando i vari links si apre un'altra pagina o si viene spostati su quella che viene richiamata nell'indirizzo (a seconda delle Vostre impostazioni)

in quest'ultimo caso per tornare indietro utilizzate l'apposito tasto del browser (anche, il "back" della tastiera, oppure alt + freccia sinistra se usate Chrome)

per essere sicuri di aprire il link in una nuova pagina ("scheda" o "finestra") cliccatevi sopra con il tasto destro del mouse ed utilizzate l'opzione corrispondente 

sTO CARICANDO LE PAGINE E LE IMMAGINI UN PO' PER VOLTA

LA TRATTAZIONE DI MOLTI ARGOMENTI E' ANCORA DA COMPLETARE

IL CONTENUTO E' SOGGETTO A MODIFICHE O REVISIONI

CERCHERO' DI DARE CONTO DEI PROGRESSI NELLA PAGINA "CRONOLOGIA" E SU TWITTER

abbreviazioni usate nel testo (autori e fonti):

 

DO = Doensen, “Watch. History of the modern wristwatch” /

doensen.home.xs4all.nl

EL = electric-watches.co.uk

EK = “Elektrik am Handgelenk”

GW = “Complete Price Guide to Watches” 

CW = crazywatches.pl

KN = hknebel.org

HW = hwynen.de

EW = “Electrifying the wristwatch”

RW = "The electric watch repair manual"

EU = "Elektrische und elektronische Uhren"

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2014 - 2017 - F.B.S., Torino, Italia - www.orologi-elettrici.it

questo è un sito amatoriale, senza fini pubblicitari o di lucro
sono state inserite soltanto fotografie scattate personalmente dall'autore o per le quali - se non di pubblico dominio - l'autore ha avuto espressa autorizzazione alla pubblicazione
non vi è alcun collegamento con Case produttrici, rivenditori, distributori e/o relativi marchi