OROLOGI ELETTRICI
OROLOGI ELETTRICI

PRODUTTORI / MARCHI (alfabetico)

 

 

- G -

 

GABRIEL  Visti esemplari “Electronic” con il logo di cui sopra ed animati dal calibro ESA 9157-9158

il marchio dovrebbe essere olandese, risulta registrato a nome G. Bernheim nel 1930 a Bruxelles, con una dipendenza a La Chaux-de-Fonds

c’è una registrazione successiva, sempre in Olanda (a Ostenda) nel 1973, da parte della società “Horacio Sprl” (potrebbe essere stato un cambio di proprietà?)

 

le notizie sono scarse, ho reperito solo un Forum sul quale se ne parla e, a proposito di un esemplare meccanico, si dice: “a Swiss watch from an unknown brand named Gabriel which was bought in 1963 in a shop in Sint Truiden (Belgium)”, vedi:

 

http://www.watchsimon.com/2015/07/26/nos-box-papers-crown-and-buckle/

 

qui sotto altri loghi del marchio

 

GALLET  Julien Gallet & Cie.,La Chaux-de-Fonds, 1920, titolare di numerosi marchi, fra i quali Electa e Racine Royale (quest’ultimo visto con movt. Landeron 4750)

 

notizie su:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Gallet_%26_Co.

 

http://www.vintagewatchstraps.com/gallet-electa.html

 

sito ufficiale  / storia:

 

http://www.galletwatch.com/new_yesterday.html

 

 

GELONA   Secondo EK utilizzò il Landeron 4750. Non ho trovato tracce del marchio, potrebbe trattarsi di un refuso, magari l’Autore intendeva citare GOLANA. Riporto comunque il dato per completezza.

 

 

GENIE  Emile Quartier & Fils SA / Montres Genie, esistente almeno dal 1924 (denominata inizialmente Emile Quartier-la-Tente”), sedi in Les Brenets, Le Locle e Nauchâtel. registrati anche i marchi Génie, Genius e Genio.

visto modello con movt. Landeron 4750

 

Gervais Pénard   Casa citata da EK per avere utilizzato il LIP R 148 (anche se erroneamente indicata come Gervais Renard). non ho trovato tracce storiche precise, se non la documentazione di intere generazioni di orologiai svizzeri, sia a nome Gervais sia Pénard (a partire dal 1700)

tuttavia si tratta probabilmente di un marchio nordamericano: visti diversi orologi in vendita negli U.S.A., le diciture presenti sul fondello di alcuni fanno pensare all’american english, p.es.: “open thru crystal” – “series # 9021”  

 

a lato il ponicello della batteria di un pezzo visto successivamente: l'indicazione "Q WATCH" potrebbe far risalire questi esemplari alla BENRUS (che aveva registrato il marchio "Q" nel 1960)

il dubbio viene poi definitivamente risolto dal testo di una pubblicità di metà anni 60: a lato un ritaglio, che indica Gervais Pénard come un prodotto della Benrus

GEVRIL Casa orologiera svizzera il cui marchio – rilanciato nel 1990 - si ricollega a Jacques Gevril di La Chaux-de-Fonds, -  prima artigiano riparatore poi creatore di pezzi unici,  chiamato nel 1758 alla corte del Re di Spagna Ferdinando VI, che gli commissionò un segnatempo personale, nominandolo poi fornitore della Real Casa.

è documentata la produzione, da parte dei suoi discendenti, per tutto il sec. XIX, di pezzi di pregio – presenti in vari musei di orologeria

per quanto ci riguarda ha prodotto nel 2007 il modello “GV2 Hercules”, animato da calibri d’epoca Dynotron ESA 9158 (si veda la sezione: C-1 di: “i vari calibri”), del quale furono commercializzate diverse versioni, ciascuna in serie limitata di 500 pezzi numerati, al prezzo di oltre 3000 dollari

nella galleria qui sotto fa mostra di sé un bell’esemplare con cassa dorata, fondello ghiera corona e quadrante neri (ref. 8705), in condizioni pari al nuovo, con scatola e documenti originali

mi sono note queste altre referenze: 8701 (tutto acciaio – ghiera e corona compresi, quadrante blu);  8702 (tutto acciaio – ghiera e corona compresi, quadrante nero); 8703 (tutto acciaio, ghiera e corona neri, quadrante chiaro), 8704 (tutto nero)

per la storia della Casa si può visitare il sito ufficiale:

http://gevrilgroup.com/gevril-watches/ 

 

 

GIRARD-PERREGAUX La Maison non necessita di presentazioni.

modello “Electronic” calibri 290-322/323  (ESA 9154)

un bell'esemplare è visibile all'indirizzo:

 

http://ambwatches.com/2014/01/15/1970s-girard-peregaux-electronic-caliber-esa-9154/

 

ovviamente sul web non mancano notizie sulla Maison; si può vedere, ad esempio:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Girard-Perregaux

 

sito ufficiale / storia:  http://www.girard-perregaux.com/heritage-histoire/heritage-en.aspx

 

anche se non sarebbe strettamente materia di questo sito non possiamo non mostrare delle immagini di un paio di begli esemplari di questa Casa animati da uno dei primi movimenti al quarzo: il calibro 350 (che era stato sviluppato in collaborazione con Jaeger-Le Coultre e, nella prima serie, presentato alla Fiera di Basilea del 1970) 

GLADSTONE   Gladstone Watch, marchio registrato nel 1906 dalla Achille Hirsch / Vigilant Watch Manufactory, La Chaux-de-Fonds, 1901 (come decine di altri - alcuni piuttosto curiosi, quali: Banzai, Chica, Ginette, Epicure,  Fast Mail Train Special” , My Pet, The Dandy)

modello “Electromatic” (movt. Landeron 4750) con sfere praticamente identiche a quelle molto particolari del Wittnauer Electro-Chron (ed al modello della Hilton chiamato pure “Electromatic”)

 

GLUCK   Vedi: E. GLUCK TRADING Co.

 

GLYCINE   Casa fondata da Eugène Meylan nel1914 a Bienne (CH), nota per la produzione di movimenti e modelli militari. subì la crisi degli anni ’70, fu chiusa e poi rifondata.

visto modello “Electronic” con il Dynotron (ESA 9154), bellissimo design

 

da vedere il seguente sito, molto curato e completissimo quanto a storia, immagini, brevetti, modelli, anche con immagini pubblicitarie e listini

 

http://www.glycintennial.com/Glycine_Vintage_Watch.php

 

sito ufficiale / storia :

 

http://www.glycine-watch.ch/e/history/history.e.html

 

interessantissimo post:

 

http://forums.watchuseek.com/f18/glycine-watches-history-timeline-models-933474.html

 

 

 

GOLAY   Casa fondata nel 1887 nel cantone Vaud da Louis-Auguste Golay

(oggi risultano i marchi Pierre Michel Golay e Golay Spierer, che apparterrebbero a due suoi discendenti )

doveva essere un'azienda separata la Hegde & Golay (vedi), fondata da Bernard Golay nel 1972 (a parte eventuali legami di parentela)

A noi interessa il  movimento cal. FB 7723 - 7743 elettronico a bilanciere controllato da quarzo, prodotto solo in 3000 esemplari circa, presentato alla Fiera di Basilea del 1972 montato in oro da Corum. Le fonti sono concordi (Doensen, EK, EL), ma non mi è riuscito di rintracciare nessuna immagine di quel modello. Il movimento mi risulta utilizzato p.es. da Record, Concord, Mirexal, Betina e dalla stessa Golay, oltre ad alcune altre piccole Case  (vedi "i vari calibri", D1)

 

richiamo la relativa pagina di EW:

 

http://electric-watches.co.uk/movement-types/quartz-control-with-balance/

 

si può vedere il movimento in funzione su:

 

https://www.youtube.com/watch?v=TYRTxSmzXGw

 

sul sito dello stesso autore del filmato tre modelli con movimento Golay (rispettivamente, Record con cal. 7743 - con l'immagine di un Barrett cal. 7723 e Mirexal con il cal. 7723):

 

http://www.crazywatches.pl/record-golay-fb7743-mquartz-1972

 

http://www.crazywatches.pl/mirexal-golay-fb7723-quartz-1972

 

 

 

GOLF TIME  Marchio registrato  a nome Enri Hellstern, Place Vendôme, Parigi nel 1930

non ho altre notizie

visto “Electronic” con movimento Porta PUW 1001 su:

 

 http://uhrforum.de/welche-vintage-uhr-tragt-ihr-heute-t14709-430

 

GRINTEX  Sicuramente un marchio della Election (vedi), anche se non ne ho trovato la registrazione:  visto un “Electronic” con la tipica “e” sopra il logo e sul fondello, oltre alla dicitura completa "Election" sulla chiusura del bracciale

non sono riuscito a sapere quale movimento monti, comunque riporto per completezza

 

GRUEN  Due ditte diverse, fondate dalla famiglia Gruen nel 1893 a Cincinnati e a Glashütte si riunirono nella Gruen Watch Company nel 1922, che si fuse poi con la Alpina nel 1929. Negli anni ruggenti fu famosa per il movimento "Curvex", che consentiva di produrre orologi molto sottili ed adattabili al polso proprio perchè non solo la cassa era arcuata, ma -come dice il nome - anche il movimento. Altra vittima della crisi dell’industria orologiera svizzera negli anni ’70 (V1976)

 Montò sia il Landeron 4750 sia i movimenti Porta PUW (1000 e 3000 Lady) e i Dynotron (visto p.es. l’ESA 9150 rinumerato 150CA nel modello “precision electronic).

In particolare fu l’unica Casa ad utilizzare il cal. ESA 9159 per il proprio salterello “Electronic”, molto raro e ricercato. Il cal. Gruen 80 corrisponde al Lip R 50 / ESA 9190 (Lady)

EK segnala che utilizzò il calibro Porta-PUW 2500 nel modello "Precision Electronic" (calibri: 509CD e 508C) e pubblica la foto di un day/date (pag. 140), documenta anche l'uso del movimento a bilanciere controllato da quarzo Porta-PUW cal. 5000 

 

http://electric-watches.co.uk/makers/gruen/

 

per la storia della Casa vedi:

 

http://www.thewatchguy.com/pages/GRUEN.html

 

due modelli Gruen con movt. PUW 2509 sono pubblicati su:

 

http://www.crazywatches.pl/gruen-precision-electronic-puw2509-1972

 

http://www.crazywatches.pl/gruen-electronic-precision-puw2509-1972

 

ed un raro "jumphour"  con l’ESA 9159:

 

http://www.crazywatches.pl/gruen-electronic-swissonic-esa9159-jump-hour-1975

 

GSELL   R. Gsell & Co., fondata da Roland A. Gsell, cittadino svizzero emigrato negli USA, che dagli anni ’20 importò a New York orologi dalla Svizzera e dalla Germania (completi o in parti, che venivano assemblate da orologiai suoi dipendenti). Registrò circa un’ottantina di marchi, fra i quali Lafayette (vedi), Leviathan, Olympic e  Newport (che utilizzò l’UMF Ruhla cal. 26 - vedi)

 

Per la storia della compagnia si possono ricercare i singoli marchi o vedere:

 

http://watch-wiki.org/index.php?title=R._Gsell_%26_Co.,_Inc.

 

 

 

GUDA  Marchio della SA des Montres Guda / H. Guggenheim di Basilea, Compagnia registrata nel 1958 e divenuta  proprietaria anche dei marchi Adria e Adriatica, in precedenza della Montilier Watch Co. fondata nel 1852 a Montilier (cantone Jura) e rimasti inattivi dai primi anni ’40 – ciò probabilmente nel 1962, data in cui questi risultano avere spostato la sede a Basilea.

 

Adriatica e Adria hanno poi formato nel 1998 la PR & A Watch Sagl, con sede a Dongio nel Canton Ticino, mentre non ho altre notizie di Guda.

Visto  esemplare con il Landeron 4750 su:

 

http://forum.watchtime.ch/viewtopic.php?p=566990

 

circa Adria e Adriatica si può leggere:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Adriatica

 

sito ufficiale:

 

http://www.adriaticawatches.ch/#/about/about-us-18/

 

orologi-elettrici è su TWITTER:

 

per la navigazione seguire l'indice principale in alto ed i sottoindici a sinistra

 

cliccando sulla foto del Megasonic sopra il titolo si torna alla homepage

 

si può anche andare direttamente alla mappa del sito:

 

cliccare in basso a sinistra (nella fascia blu subito sopra il ©)

 

oppure qui sotto (si apre un'altra finestra)

utilizzando i vari links si apre un'altra pagina o si viene spostati su quella che viene richiamata nell'indirizzo (a seconda delle Vostre impostazioni)

in quest'ultimo caso per tornare indietro utilizzate l'apposito tasto del browser (anche, il "back" della tastiera, oppure alt + freccia sinistra se usate Chrome)

per essere sicuri di aprire il link in una nuova pagina ("scheda" o "finestra") cliccatevi sopra con il tasto destro del mouse ed utilizzate l'opzione corrispondente 

sTO CARICANDO LE PAGINE E LE IMMAGINI UN PO' PER VOLTA

LA TRATTAZIONE DI MOLTI ARGOMENTI E' ANCORA DA COMPLETARE

IL CONTENUTO E' SOGGETTO A MODIFICHE O REVISIONI

CERCHERO' DI DARE CONTO DEI PROGRESSI NELLA PAGINA "CRONOLOGIA" E SU TWITTER

abbreviazioni usate nel testo (autori e fonti):

 

DO = Doensen, “Watch. History of the modern wristwatch” /

doensen.home.xs4all.nl

EL = electric-watches.co.uk

EK = “Elektrik am Handgelenk”

GW = “Complete Price Guide to Watches” 

CW = crazywatches.pl

KN = hknebel.org

HW = hwynen.de

EW = “Electrifying the wristwatch”

RW = "The electric watch repair manual"

EU = "Elektrische und elektronische Uhren"

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2014 - 2017 - F.B.S., Torino, Italia - www.orologi-elettrici.it

questo è un sito amatoriale, senza fini pubblicitari o di lucro
sono state inserite soltanto fotografie scattate personalmente dall'autore o per le quali - se non di pubblico dominio - l'autore ha avuto espressa autorizzazione alla pubblicazione
non vi è alcun collegamento con Case produttrici, rivenditori, distributori e/o relativi marchi