OROLOGI ELETTRICI
OROLOGI ELETTRICI

PRODUTTORI / MARCHI (alfabetico)

 

 

- P –


PAGOL   Marchio registrato nel 1962 dalla Yip Hong Company di Singapore. Risulta esistente, ma non sono riuscito a reperire altri dati. Visto modello marcato “Swissonic” con l’ESA 9154

 

 

PALLAS  Pallas Deutsche Uhrenkooperation, Associazione di Case orologiere tedesche fondata  nel 1946 da Ormo, Stowa, PaRa, Arctos e Exquisit (Hugo Weinmann)

vedi:

 

http://watch-wiki.org/index.php?title=Pallas_Deutsche_Uhrencooperation

 

PALLAS-EXQUISIT   Vedi: EXQUISIT

 

PALLAS-ORMO   Vedi: ORMO

 

PALLAS-PARA   Vedi: PARA

 

 

PANTA  Schätzle & Dennig, Wilferdingen (D). Modello con il PUW 1001

 

 

PARA  Casa fondata nel 1910 a Pforzheim (D) da Paul Raff, con la denominazione RAFF OHG, per la produzione e vendita di gioielleria. I primi orologi di produzione propria vennero messi sul mercato nel 1927, e nel 1929 fu registrato il marchio PARA (PAul RAff) . Nel 1949 formò l’associazione di produttori orologeri tedeschi “PARAT” insieme con Arctos, Berg, Osco e Stowa. Divenne poi parte della Pallas Deutsche Uhrenkooperation, fondata nel 1946 da Ormo, Stowa, PaRa, Arctos e Exquisit (Hugo Weinmann),  per cui appare spesso sui quadranti il logo “Pallas Para”. La società andò il liquidazione nel 1979, ma venne successivamente ricostituita.

Documentato l’uso del movimento Junghans 600

 

per la storia si può leggere:

 

http://watch-wiki.org/index.php?title=PARA_-_Paul_Raff_GmbH_%26_Co._KG

 

sito ufficiale:

 

http://raff-gmbh.de/

 

 

PARAT  Associazione di Case orologiere tedesche fondata  nel 1949 da Arctos, Berg, Osco, Para e Stowa (vedi) 

 

PAUL PORTINOUX   Ci interessa per la sua parte nella storia dell’Epperlein 100 (vedi). Il Marchio risulta cancellato, ultima proprietaria la California Pacific Electronics

 

http://electric-watches.co.uk/makers/epperlein/

 

PAX  Visto in Francia modello “Sonictron”  con movimento ESA 9158 ed il logo di cui sopra

non sono riuscito a risalire con esattezza alla titolarità del marchio, che risulta registrato p.es. a:

- Herrm. Schweizer / Pax Watch Co., Biel (CH)

- Bremon SA /Hoeter SA, La Chaux-de-Fonds (CH), 26/4/1939 (in precedenza: Hoeter & Cie, dal 1899)

risulta anche: Marcel Quinett / Manufacture Pax, con Sede a Marsiglia, registrata nel 1930 come titolare del marchio AXOR

non è da escludere che l’esemplare sia riconducibile a quest’ultima, avendo visto diversi orologi a nome PAX nel Paese transalpino

 

 

PENNARD  Visto  modello “Electronic” con il logo di cui sopra, il marchio Lucien Piccard  sul quadrante ad ore 6 e quello Dufonte sul fondello. Evidentemente un’altra produzione (oltre a Dufonte – che ha anche una grafica molto simile)  dell’americana “Lucien Piccard Original – A. Blumensteig” (vedi) 



PERFECTA   Fabrique d’Horlogerie Perfecta SA / Simon, Burger & Gressot, Porrentruy (CH), 1890. Secondo EK utilizzò il Landeron 4751

 

note storiche alla pagina:

 

http://watch-wiki.org/index.php?title=Simon,_Burger_%26_Gressot

 

PERSEO  Marchio della svizzera Cortébert (vedi), noto per le forniture di orologi alle Ferrovie italiane a partire dagli anni ’20.

 

Visto un bell'esemplare con movt. ESA 9150 denominato "Electronic 350" su:

 

http://orologi.forumfree.it/?t=68797621

 

per la storia si può leggere:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Perseo_(azienda)

 

sito ufficiale (in italiano):

 

http://www.perseo-watches.it/storia.aspx

 

 

PERSONAL   Marchio non trovato. visto un esemplare “Electric” con movt Porta-PUW cal. 1001  su un Forum russo

 

http://forum.watch.ru/showthread.php?p=3152192

 

PHIGIED  Marchio della Philip Watch (vedi subito sotto)

l'ho visto abbinato su di un quadrante a quello della SECTOR (fatto curioso, dato che questa dovrebbe essere di altra proprietà, anche se sempre con Sede a Napoli)

documentato l’utilizzo del movimento Porta-PUW cal. 1001 nel modello “Electric” visibile nella galleria

un pezzo interessante perché non mi risultano altre Case italiane che l'abbiano incassato

 

PHILIP WATCH   Casa fondata a Napoli nel 1858 da Filippo Giardiello e François Philippe (di origine svizzera ma cresciuto in Italia) con il nome originario di Philippe Watch: sul sito ufficiale è pubblicata una registrazione di quel marchio datata ancora 1923.

Sedi a Bienne (Cantone Berna) e Napoli.

La denominazione venne modificata nel 1947 a seguito di un accordo con Patek Philippe.

Oggi di proprietà del Gruppo Morellato.

 

Il logo riportato sopra è quello più antico, il marchio a lato dovrebbe essere stato registrato nel 1992, qui sotto quello attuale

 

Per quanto riguarda gli orologi elettrici fu prodotto il modello  “Philelectric” con movimento Landeron 4750

 

Era proprietaria del marchio Phigied, che utilizzò il movimento Porta-PUW 1001 (vedi), oltre ad altri con nomi fantasiosi come: Cormoran, Hippos, Seahorse, Rafter e, pure, alcuni registrati solamente come logo, senza una denominazione (li riporto, anche come curiosità, nella galleria - non so se siano stati effettivamente utilizzati)

 

sito ufficiale/storia: http://www.philipwatch.net/shop/ws_it/STORIA    

 

http://www.morellatogroup.com/en/brand/philipwatch/

 

PHILOS   Non sono sicuro dell’origine del marchio: ho trovato una registrazione a nome della West End Watch (vedi), ma sembra  più il nome di un modello (come p.es.:  Sillidar, Sowar, che compaiono sul quadrante assieme al nome della Casa) che non un marchio di  vendita, e la grafica  è diversa. Visto esemplare con il Landeron 4750 ed il logo di cui sopra sul blog:

 

http://forumamontres.forumactif.com/t123091-comment-fonctionnait-ce-mouvement

 

PIERRE VALLEE  Marchio americano di vendita e distribuzione, di proprietà della “Margrove Industries Inc.”, New Jersey (come p.es. anche: Savoy e Geneve Royale), esistente

ho potuto constatare l’utilizzo di movimenti marcati CROTON - anche cronografici su base Valjoux, e, su alcuni esemplari, anche la punzonatura Croton all’interno del fondello

visto un modello “Electronic” con il Dynotron (ESA 9158)

 

a lato il logo della Margrove

PILOT   Visto modello “Swissonic” con il logo di cui sopra ed il fondello marcato Garde-Temps SA: dovrebbe dunque riferirsi al pool di aziende orologiere svizzere fondato nel 1968 e denominato Société des Garde-Temps SA (SGT : vedi), anche se non ho ho trovato specifica registrazione del marchio a nome di questa (ve ne sono altre, ma non pertinenti)

Comunque un bel modello con il Dynotron

 

 

PLATON  Registrazione del marchio non trovata. Visto modello con l'ESA 9158

 

PONTIAC  Marchio registrato dalla Suprecis SA di Biel (CH), esistente dalla fine degli anni ’30 è finita nel silenzio negli anni ’80. Il marchio è stato registrato nel 1994 per 20 anni dalla grande Compagnia belga TWC-Tapernoux & Cie S.A. – N.V.  Produsse orologi anche di discreta complicazione.

Il “Pontilectric” montava il Landeron 4750

visto anche "Pontitronic" con l'ESA 9157

 

Non è facile fare ricerche sul web perché il 99% delle voci rimanda al corrispondente marchio della General Motors (conviene cercare Suprecis SA).

 

per note storiche vedi la pagina:

 

http://www.sometimeago.com/the-smaller-watch-brands-pontiac/

 

se ne parla su di un Forum Olandese:

 

http://howtowatch.nl/brands/pontiac-pride-benelux/

 

 

PORTA-PUW  Casa tedesca fondata nel 1932 da Fritz Wagner a nome: 

"Pforzheimer Uhren-Rohwerke PUW" (letteralmente: fabbrica di movimenti grezzi per orologi [*] di Pforzheim) 

il nome "Porta" deriva da quello latino di Pforzheim (Porta Hercyniae = porta della Foresta Nera)

Rudolf Wehner, uno degli amministratori fin da subito dopo la fondazione e tecnico progettista, dopo la seconda guerra mondiale divenne proprietario dell'azienda, a seguito della scomparsa degli altri soci negli eventi bellici 

rifonda la Casa nel 1948 con la denominazione "Porta Uhrenfabrik Wehner KG"

 

si vedano le sezioni dedicate nelle pagine relative ai movimenti (A5, B6, C8 e D3)[**]

EK cita l'utilizzo calibro LIP R27 nei "Porta-LIP" Jupiter (in acciaio), Cosmic e Vanguard (18Kt)

 

cenni strorici su:

 

https://watch-wiki.org/index.php?title=Pforzheimer_Uhren-Rohwerke_GmbH_(P.U.W.)

 

http://www.hwynen.de/puw.html

 

movimenti e modelli:

 

http://electric-watches.co.uk/makers/porta/

 

http://www.hwynen.de/puw-werke.html

 

NOTE:

in alto a destra il logo punzonato sui movimenti

[*] corrisponde al significato di "Ebauche" utilizzato in Svizzera

 

 

 

[**]

 

riassuntivamente i principali movimenti “elettrici” prodotti da Porta-PUW furono i seguenti:

- ELECHRON, a bobina mobile con controllo a contatto

cal. 1000 (solo tempo), cal. 1001 (data), cal. 1002 (giorno/data)

- ELECTRONIC (I), a magnete mobile con controllo elettronico a componenti discreti:

cal. 2000 (solo tempo), cal. 2001 (data), cal. 2002 (giorno/data)

- ELECTRONIC (II), a magnete mobile con controllo elettronico a circuito integrato:

cal. 2501 (data), cal. 2502 (giorno/data)

- LADYCHRON, a magnete mobile con controllo a contatto:

cal. 3000 (solo tempo), cal. 3001 (data), cal. 3002 (giorno/data)

- QUARTZ, evoluzione del cal. 2500, con controllo tramite circuito al quarzo:

cal. 5002

 

[movimenti derivati e versioni particolari – ad esempio il cal. 1001 P 1 con ora GMT -  sono citati da HW, vedi sopra]

 

 

 

PRÄTINA  Marchio della Dugena / Alpina, registrato nel 1942

EK segnala che utilizzò il movimento a bilanciere controllato da quarzo Porta-PUW cal. 5000

vedi p.es.:

 

http://watch-wiki.org/index.php?title=DUGENA

 

PREDIAL   Marchio registrato nel 1969 (nel 1970 negli USA) dalla “Bruno Mayer Werkstatten für Schmuck und Uhren KG”, fondata nel 1950, con sede in Ellmendingen/Keltern (nel Baden-Württemberg presso Pforzheim), oggi ufficialmente cancellato

 

l’azienda esiste tuttora, anche se si occupa solo più di gioielleria, si veda sul sito:

 

http://www.bruno-mayer.de/de/

 

ho visto un orologio a questo marchio animato dal movimento elettrico UMF Ruhla calibro 26 alla pagina seguente:

 

https://watch-wiki.org/index.php?title=Datei:UMF_HAU_PREDIAL_mit_UMF_26-02.jpg

 

(il logo ha i caratteri leggermente diversi rispetto a quelli riportati sopra) 

 

 

PRINCE   Fra molti marchi simili, questo in particolare è stato registrato nel 1935 da Alfredo Longhi, di Falconara Marittima (AN), e proseguito, a partire dagli anni ’80, da altro imprenditore del luogo

esiste un sito intestato alla “Prince Orologi dal 1938” (orologiprince.com), ma non risulta operativo

da informazioni assunte pare che l’azienda sia stata chiusa di recente

il logo in alto è quello registrato inizialmente, quello a lato è successivo

dettaglio interessante: ho reperito anche copia della registrazione ufficiale del marchio, come da immagine qui sotto

ottengo l'autorizzazione a pubblicare le immagini di un orologio con movimento Landeron 4750

(© freeeestyle, per gentile concessione  - © freeeestyle, by courtesy)

 

PRISMA  Visto in Olanda più di un modello “Electronic” animato dal calibro ESA 9157 e la dicitura riportata sopra

 

il marchio risulta registrato a vari nomi, tuttavia, stante la provenienza geografica, gli esemplari potrebbero essere attribuibili alla “J.G.A.M. Jansen”, con Sede ad Amsterdam

 

non dispongo di altri dati, riporto quanto sopra per completezza di documentazione 

 

NOTA: le diciture sul fondello (antimagnetic - stainless steel - waterresistant - "electronique") farebbero anche  pensare alla produzione in un Paese di lingua Francese)

 

 

PROVITA   Marchio oggi estinto, registrato nel 1950 dalla “Provita Franz Schnurr” di Pforzheim (D): a lato il logo della “Provita Schnurr” – proprietaria anche di PVS e Rivita

aderisce alla “Pallas Deutsche Uhrenkooperation” (vedi)

 

per quanto ci interessa nel 1972-1973 monta il raro movimento ibrido Arctos cal. 375 (vedi), se ne parla nell’imperdibile sito di CW all’indirizzo:

 

http://www.crazywatches.pl/arctos-375-provita-chrono-quartz-1972

 


 

PRYNGEPS  Marchio milanese dal 1956, modelli curati nel design, perlopiù movimenti di grande serie.

 

visto modello “Daytronic” dalla linea diver e movt.  ESA 9154

di un altro, con la linea più classica, ho ottenuto l'autorizzazione a pubblicare le foto inserite nella galleria

 

sito ufficiale / storia:

 

http://www.pryngeps.it/italiano/pryngeps.html

 

 

PULSAR  Il marchio non riguarda strettamente gli orologi elettrici  qui considerati ma vale la pena di citarlo: venne utilizzato da Hamilton per il primo modello al quarzo con display  a LED rossi, presentato alla  fiera di Basilea del 1970 e commercializzato a partire dal 1972

EW dice anche che in qualche modo lo sviluppo del Pulsar venne preannunciato già nel 1968, apparendo nel film 2001 odissea nello spazio in una specie di  “prototipo” (realizzato gratuitamente dalla Hamilton per Stanley Kubrik, che in compenso le consentì di far comparire il proprio marchio nella pellicola)

venne anche pubblicizzato nel film di James Bond “vivi e lascia morire” del 1973 con Roger Moore

fu un grandissimo successo commerciale (le vendite arrivarono a 10.000 pezzi al mese le periodo di massimo fulgore) e divenne un vero "must" dell'epoca 

nel 1974 la Hamilton fu venduta alla svizzera SSIH, ma la divisione Pulsar venne scorporata, denominata Time Computer Inc. e continuò produrre fino al 1977 quando fu ceduta prima all’americana Rhapsody e poi alla Seiko nel 1978, che ne detiene tuttora il marchio

vedi anche la pagina "a proposito del quarzo" sotto curiosità-modelli particolari

 

al proposito si può leggere:

 

 http://pabook.libraries.psu.edu/palitmap/Digital.html

 

 

PYRAMID    Visto modello marcato  “Pyramid Electric”, del quale però non ho potuto ottenere dati precisi, e altro esemplare automatico con il logo di cui sopra

vi sono registrazioni del nome “Pyramid” a nome di:

- Fredrick Spikins, Londra 1926

- Certina-Kurt Fréres SA

- Dreyfus, Marx & Cie.,La Chaux-de-Fonds, 1899

ma il pezzo non sembra riconducibile a nessuno di queste Case, e dovrebbe essere di produzione tedesca

 

visto poi un Pyramid Electric con movt. Porta PUW 1001 su:

 

http://uhrenpaul.eu/Uhrenseite/eig_AU_Bilder/zweite_Seite_ELE_Porta2.php

 

il marchio, con lo stesso logo, compare anche su degli automatici cal. INT-Durowe 7520-7523 e cal. FE 3611

 

secondo un'ultima fonte consultata sarebbe appartenuto alla ditta Jürgen Herzfeld di Arnsbach presso Pforzheim (D), che,  in effetti, ho poi rintracciato in un'ulteriore ricerca, e, per l'esattezza, si sarebbe chiamata "Pyramid Jürgen Herzfeld e.K"

 

visti anche modelli marcati Herzfeld, con gli stessi movimenti automatici ed il logo della piramide

 

risulterebbe esistente una "Pyramid Jürgen Herzfeld e.K" con sede in Ratingen (Düsseldorf), che su questo sito è qualificata come gioielleria:

 

http://www.schmuck.re/schmuck-pyramid-juergen-herzfeld-e-k-in-ratingen-15137

 

qui sotto alcuni loghi Herzfeld ed un esemplare a questo marchio con movimento al quarzo Junghans cal. 667.20

 

orologi-elettrici è su TWITTER:

 

per la navigazione seguire l'indice principale in alto ed i sottoindici a sinistra

 

cliccando sulla foto del Megasonic sopra il titolo si torna alla homepage

 

si può anche andare direttamente alla mappa del sito:

 

cliccare in basso a sinistra (nella fascia blu subito sopra il ©)

 

oppure qui sotto (si apre un'altra finestra)

utilizzando i vari links si apre un'altra pagina o si viene spostati su quella che viene richiamata nell'indirizzo (a seconda delle Vostre impostazioni)

in quest'ultimo caso per tornare indietro utilizzate l'apposito tasto del browser (anche, il "back" della tastiera, oppure alt + freccia sinistra se usate Chrome)

per essere sicuri di aprire il link in una nuova pagina ("scheda" o "finestra") cliccatevi sopra con il tasto destro del mouse ed utilizzate l'opzione corrispondente 

sTO CARICANDO LE PAGINE E LE IMMAGINI UN PO' PER VOLTA

LA TRATTAZIONE DI MOLTI ARGOMENTI E' ANCORA DA COMPLETARE

IL CONTENUTO E' SOGGETTO A MODIFICHE O REVISIONI

CERCHERO' DI DARE CONTO DEI PROGRESSI NELLA PAGINA "CRONOLOGIA" E SU TWITTER

abbreviazioni usate nel testo (autori e fonti):

 

DO = Doensen, “Watch. History of the modern wristwatch” /

doensen.home.xs4all.nl

EL = electric-watches.co.uk

EK = “Elektrik am Handgelenk”

GW = “Complete Price Guide to Watches” 

CW = crazywatches.pl

KN = hknebel.org

HW = hwynen.de

EW = “Electrifying the wristwatch”

RW = "The electric watch repair manual"

EU = "Elektrische und elektronische Uhren"

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2014 - 2017 - F.B.S., Torino, Italia - www.orologi-elettrici.it

questo è un sito amatoriale, senza fini pubblicitari o di lucro
sono state inserite soltanto fotografie scattate personalmente dall'autore o per le quali - se non di pubblico dominio - l'autore ha avuto espressa autorizzazione alla pubblicazione
non vi è alcun collegamento con Case produttrici, rivenditori, distributori e/o relativi marchi