OROLOGI ELETTRICI
OROLOGI ELETTRICI

PRODUTTORI / MARCHI (alfabetico)

 

 

- Z -

 

 

ZENITH  Le Locle 1865, George Favre Jacot. vedi anche Movado, Mondia e Allegro. Maison più che famosa, in particolare per il movimento cronografico “El Primero” (creato nel 1969). Come movimenti elettrici utilizzò l’ ESA 9162/9164 (rinumerati cal. 500 e 505) nei modelli XL-Tronic

 

http://electric-watches.co.uk/makers/zenith/

 

http://www.hknebel.org/Uhren/Hersteller/Zenith/ZenithS/zeniths.html

 

sul web non mancano notizie sulla Maison, si possono leggere ad esempio:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Zenith_(azienda)

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Zenith_(watchmaker)

 

blog riguardante in particolare il movimento “El Primero”:

 

http://gearpatrol.com/2013/11/26/icon-zenith-el-primero/

 

sito ufficiale / storia:   http://www.zenith-watches.com/en_en/history

 

 

ZENTRA  Popolare marca tedesca, nel modello “Electronic” montò sia il Porta PUW -  cal. 2500 (solo tempo), 2501 (data) e 2502 (day/date) -  sia il Lip R 148/184, sia il Dynotron (cal 9150 e 9154), p.es. nel modello “Savoy Electronic” (vedi anche la pubblicità dell’epoca) - interessante, in questo caso, il fatto che le casse venissero prodotte dalla MIDO

visto modello "Safari Electronic" con l'ESA 9157

 

http://electric-watches.co.uk/makers/zentra/

 

http://www.hknebel.org/Uhren/Hersteller/ZenTra/Zentra/zentraelectric.html

 

notizie storiche su:

 

http://watch-wiki.org/index.php?title=ZentRa

 

nella galleria un "Electronic" (ESA 9154), un "Savoy Electronic” (ESA 9150) con cassa della MIDO, prima e dopo il rimontaggio

(se ne possono seguire le fasi alla pagina: "i vari calibri - Dynotron, piccoli problemi e soluzioni")

nelle ultime immagini un secondo esemplare di Savoy in riparazione (è funzionante - come si vede nell'ultima foto, ma si è "spanata" la vite che congiunge le due parti della tige, e non riesco a trovare un ricambio. tale sistema fu scelto forse perchè più economico rispetto ad una tige "a strappo", solitamente utilizzata negli orologi con cassa monocoque, compresi quelli praticamente identici marcati MIDO)

 

 

ZODIAC   Casa svizzera dal 1882, nota in particolare per il ricercatissimo modello ”Astrographic” con quadrante “mysterieuse”. Utilizzò l’ESA 9150 nello “Spacetronic” (*), molto bello nella  versione con cassa “turtle” (vista anche  con fondello trasparente)

utilizzò anche i calibri 9154 e 9157/9158

 

l’Astrographic è citato per esempio sul sito di Doensen (DO) :

 

http://doensen.home.xs4all.nl/c26.html

 

ed è visibile nella foto 2 allegata alla pagina: http://doensen.home.xs4all.nl/fotos/c26b.jpg

 

cenni storici su:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Zodiac_Watches

 

http://mb.nawcc.org/archive/index.php/t-22651.html

 

sito dedicato ai modelli d’epoca Zodiac:

 

http://www.vintagezodiacs.com/history.php

 

sito ufficiale / storia:

 

http://www.zodiacwatches.com/store/Zodiac/en_US/shop/world_of_zodiac_watches.html

 

(*) NOTA:

EK menziona lo “Spacetronic Electronic”, animato dal Dynotron ESA 9150, prodotto in serie limitata (“edizioni in acciaio, placcato oro ed oro 18 Kt”), come vincitore del  primo premio all’Expo di Montreal  del 1967

sul sito ufficiale della Casa (al link riportato subito sopra) stranamente non se ne parla, anzi nemmeno si cita il modello Spacetronic (né l’utilizzo del movimento Dynotron)

il fatto viene tuttavia riportato da più fonti, per primo il suriportato sito della nawcc

anche il libro: "Warman's Watches Field Guide" di Reyne Haines (pag 365) cita il premio vinto dalla Zodiac all’Expo di Montreal del 1967 (senza però indicare per quale modello)

se ne può leggere un estratto sul sito della Abe Books eseguendo una ricerca  con le parole: 

"expo montreal 1967 first prize for watches"

(non  mi riesce di riportare il link)

 

 

 

orologi-elettrici è su TWITTER:

 

per la navigazione seguire l'indice principale in alto ed i sottoindici a sinistra

 

cliccando sulla foto del Megasonic sopra il titolo si torna alla homepage

 

si può anche andare direttamente alla mappa del sito:

 

cliccare in basso a sinistra (nella fascia blu subito sopra il ©)

 

oppure qui sotto (si apre un'altra finestra)

utilizzando i vari links si apre un'altra pagina o si viene spostati su quella che viene richiamata nell'indirizzo (a seconda delle Vostre impostazioni)

in quest'ultimo caso per tornare indietro utilizzate l'apposito tasto del browser (anche, il "back" della tastiera, oppure alt + freccia sinistra se usate Chrome)

per essere sicuri di aprire il link in una nuova pagina ("scheda" o "finestra") cliccatevi sopra con il tasto destro del mouse ed utilizzate l'opzione corrispondente 

sTO CARICANDO LE PAGINE E LE IMMAGINI UN PO' PER VOLTA

LA TRATTAZIONE DI MOLTI ARGOMENTI E' ANCORA DA COMPLETARE

IL CONTENUTO E' SOGGETTO A MODIFICHE O REVISIONI

CERCHERO' DI DARE CONTO DEI PROGRESSI NELLA PAGINA "CRONOLOGIA" E SU TWITTER

abbreviazioni usate nel testo (autori e fonti):

 

DO = Doensen, “Watch. History of the modern wristwatch” /

doensen.home.xs4all.nl

EL = electric-watches.co.uk

EK = “Elektrik am Handgelenk”

GW = “Complete Price Guide to Watches” 

CW = crazywatches.pl

KN = hknebel.org

HW = hwynen.de

EW = “Electrifying the wristwatch”

RW = "The electric watch repair manual"

EU = "Elektrische und elektronische Uhren"

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2014 - 2017 - F.B.S., Torino, Italia - www.orologi-elettrici.it

questo è un sito amatoriale, senza fini pubblicitari o di lucro
sono state inserite soltanto fotografie scattate personalmente dall'autore o per le quali - se non di pubblico dominio - l'autore ha avuto espressa autorizzazione alla pubblicazione
non vi è alcun collegamento con Case produttrici, rivenditori, distributori e/o relativi marchi